SERIE B - 15/08/2019

Più che un allenatore, un'istituzione: Previti e Mascalucia, avanti tutta!

Il tecnico proseguirà alla guida dei catanesi per l'undicesimo anno consecutivo: sono più di 400 le panchine all'attivo. Tanti componenti del roster attuale sono cresciuti sotto i suoi insegnamenti: "Squadra giovane ma dalle enormi potenzialità"

L’uomo dei record è ancora il tecnico del Mascalucia, gridato ad altissima voce proprio dalla società stessa, orgogliosa di continuare il suo matrimonio con l’allenatore che l’accompagna ormai da undici anni. Uberto Previti, dopo due grandi salvezze in Serie B e il coronamento del suo lavoro con il traguardo delle 400 panchine in terza serie, si accinge a cominciare un’altra dura annata, piena di giovani e di stimoli.

PREVITI - ”Mi sembra ieri quando il presidente Caruso, al quale ero già da allora legato da un vero rapporto di amicizia, mi propose l’ambizioso progetto di portare il Mascalucia nei campionati nazionali. Allora sembrava un sogno arrivare così in alto per una compagine come la nostra. Alla fine dopo tanti sacrifici e tante momenti e vittorie storiche, siamo riusciti a centrare l’obiettivo. Undici anni tutti da ricordare. Vorrei aggiungere un aspetto a mio avviso importante, ovvero che tutto è stato raggiunto attraverso risultati in campo e non con ripescaggi o ammissioni. Quindi un motivo in più per essere orgogliosi del proprio lavoro”.

Sulle 400 panchine in Serie B, il tecnico non nasconde un pizzico di emozione.

”Sono orgoglioso di aver raggiunto questo traguardo proprio a Mascalucia. Tanti ricordi e tante vittorie e, per questo, voglio ringraziare tutte le società e i relativi presidenti che mi hanno sempre supportato non dimenticando i giocatori grazie ai quali ho potuto ottenere tutto ciò. Obiettivi personali? Gli anni passano e trentacinque anni di attività un po’ logorano, ma la passione è tanta. Quindi solo obiettivi a brevissimo termine e tra questi, portare il Mascalucia dei giovani al raggiungimento del nostro obiettivo che è la salvezza”.

Soddisfatto della squadra costruita.

”La squadra è molto giovane e di questo sono assolutamente soddisfatto, sia del mercato improntato sia dell’acquisizione di giovani di grande prospettiva. Volevo ricordare che una parte di questi li ho visti crescere dal punto di vista calcettistico e so quelle che sono le loro enormi potenzialità ”.

Il Mascalucia si accinge ad affrontare un torneo profondamente cambiato.

”Più che giudicare il livello del campionato che andremo ad affrontare, mi soffermerei su alcune considerazioni di carattere generale. Secondo me nel corso degli anni si sta assistendo ad un impoverimento tecnico e tattico del campionato, si sta pensando più alla quantità di squadre più che alla qualità. Poi i gironi ad undici squadre sono a mio avviso assolutamente improponibili. Sarebbe meglio creare meno gironi di almeno di quattordici squadre ed alzare così il livello che, come dicevo, negli ultimi anni è sceso molto. Questo è il mio personalissimo pensiero, anche se immagino sia condiviso da tanti addetti ai lavori”.

Ufficio Stampa


  SERIE A - 17/09/2019
Petrarca, Giampaolo sfida il suo passato: "Nessuna differenza emozionale"

Contro il Latina il match che segna il ritorno in A dei bianconeri. Sfida nella sfida per il coach che portò proprio i nerazzurri in massima serie: "Ho vinto nove campionati, sono un ex di mille squadre. Di sicuro sarò molto concentrato sul grande valore del loro roster"

[...]
  SERIE B - 17/09/2019
Chimanguinho-show a Potenza: il Real San Giuseppe non fa sconti alla Svamoda

L'autorete di Uva dopo due minuti spiana la strada alla corazzata campana che già nel primo tempo riesce a rispettare il pronostico. A questa si aggiunge la tripletta del brasiliano ed anche le doppiette di Bico e Volonnino. In gol anche Duarte nel 9-0 finale

[...]
area rosa
  SERIE A2 - 16/09/2019
Calcio Padova, la prima è perfetta: il Trilacum si arrende tra le mura amiche

Le biancoscudate si regalano il passaggio del turno vincendo per 10-3. Locali che hanno avuto il merito di sbloccare per prime il parziale. Contento a fine gara mister Ercolin. "Nella ripresa è emersa la nostra superiortà tecnica"

  SERIE B - 17/09/2019
Derby del capoluogo alla Chaminade: il 3-1 al CLN qualifica i ragazzi di Di Cuia

I rossoblù prevalgono al termine di una gara equilibrata. Paulinho con un guizzo decide il primo tempo e ci mette del suo anche nel raddoppio realizzato da Cancio. Triglia accorcia per il CLN Cus Molise a 5' dalla fine, ma è di Gonzalez il gol che chiude i conti

[...]
  SERIE B - 17/09/2019
Bernalda, è festa in rimonta: vittoria sofferta contro la positiva Futura Matera

Sfida che non ha deluso le attese e si è rivelata accesa e molto equilibrata. I ragazzi di Volpini sono usciti alla distanza, specialmente nella seconda frazione. In evidenza Caetano, Gallitelli e Bidinotti autore quest'ultimo di una tripletta. Biancoblù a testa alta

[...]
altre notizie
   SERIE C1 - 17/09/2019
   SERIE C1 - 17/09/2019
   SERIE C1 - 15/09/2019
   SERIE C1 - 15/09/2019
   SERIE C1 - 15/09/2019
   SERIE A - 14/09/2019
   SERIE A2 - 14/09/2019
   SERIE C1 - 14/09/2019
   SERIE C1 - 13/09/2019
   SERIE C1 - 13/09/2019
   SERIE B - 12/09/2019
   SERIE C - 12/09/2019
   SERIE C1 - 11/09/2019
   SERIE C1 - 11/09/2019
   SERIE B - 11/09/2019
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni