SERIE A - 13/01/2018

Came, prima sconfitta nel girone di ritorno: i biancoblu si arrendono al Napoli

Gli uomini di mister Rocha non escono ridimensionati dal match del PalaCercola: nonostante il 4-1 finale per gli azzurri, infatti, capitan Bellomo e compagni hanno giocato alla pari al cospetto dell'avversario

Prima sconfitta del girone di ritorno per la Came del presidente Zanetti, superata al Palacercola dal Napoli di mister Polido. Gli uomini di mister Rocha non escono affatto ridimensionati dalla gara: nonostante il punteggio infatti capitan Bellomo e compagni, sfortunati in alcuni episodi chiave della gara, hanno giocato alla pari contro i blasonati avversari e avrebbero sicuramente meritato sorte migliore.

Avvio di gara favorevole ai padroni di casa che sbloccano il risultato con Patias che ruba palla a centrocampo e fulmina Morassi con una forte conclusione rasoterra. Galvanizzati dal vantaggio gli uomini di Polido mantengono il possesso palla e cercano altre soluzioni offensive per raddoppiare il vantaggio ma capitan Bellomo e compagni si difendono bene e si affidano alle conclusioni dalla distanza, specie con lo specialista Rangel. La seconda parte del primo tempo è decisamente più avvincente soprattutto per merito della Came che conquista campo ed inizia ad affacciarsi pericolosamente in area avversaria. A 5 minuti dal termine della prima frazione di gioco doppia occasionissima per la Came, ma prima Crescenzo poi Japa, entrambi da ottima posizione, trovano in Espindola un muro invalicabile. In chiusura di primo tempo si rivede il Napoli: prima con Lolo Suazo, il cui rasoterra da fuori area viene respinto in corner da Morassi, poi sull’azione successiva De Matos si libera al tiro da posizione favorevole ma non inquadra la porta. Altra occasionissima Came subito dopo con Murilo che riceve lo scarico di Japa e da fuori area fa partire una forte conclusiione destinata all’incrocio sulla quale Espindola fa il miracolo.

La ripresa si mantiene vivace come le ultime battute del primo tempo e le occasioni si susseguono da una parte e dall’altra. Prima Japa riceve spalle alla porta, si gira velocemente e calcia di potenza trovando l’opposizione di Espindola, poi tocca a De Matos, pescato tutto solo davanti a Morassi, sprecare una ghiotta occasione calciando fuori. Si fa vedere in area avversaria anche Belsito la cui doppia conclusione viene respinta dalle maglie del Napoli. Episodio discusso a metà secondo tempo che porta il Napoli sul doppio vantaggio: Lolo Suazo disturba Morassi in fase di rinvio, conquista palla e serve Andrè che appoggia comodo in rete per il 2-0. La Came non ci sta e accorcia subito le distanze con Rangel su calcio di punizione. Botta e risposta con De Luca che riporta avanti i suoi di due lunghezze finalizzando con un tiro sotto la traversa una veloce ripartenza degli uomini di Polido. Reazione Came affidata a Japa la cui soluzione mancina centra il palo ad Espindola battuto. Mister Rocha si affida al quinto uomo di movimento per ribaltare le sorti della gara ma il possesso palla Came nella metà campo avversaria non sfocia in alcuna marcatura; anzi è il Napoli a chiudere la gara a un minuto dalla sirena con Patias che riceve palla da Espindola e batte Morassi in mezza rovesciata volante.

Mercoledì si ritorna già in campo; al Paladosson arriva il Cisternino per il turno infrasettimanale che anticipa la sosta per i Campionati Europei.

LOLLO CAFFÈ NAPOLI-CAME DOSSON 4-1 (1-0 p.t.)

LOLLO CAFFÈ NAPOLI: Espindola, Peric, De Luca, Andrè, Jelovcic, De Matos, Patias, Suazo, Varriale, Vavà, Scigliano, Vallarelli. All. Polido.

CAME DOSSON: Morassi, Rangel, Vieira, Alemao, Schiochet, Belsito, Di Guida, Bellomo, Crescenzo, Sviercoski, Grippi, Massafra. All. Rocha.

MARCATORI: 4’45’’ p.t. Patias (N), 7’58’’ s.t. Andrè (N), 9’44’’ Rangel (C), 10’22’’ De Luca (N), 18’35’’ Patias (N).

AMMONITI: Alemao (C).

ARBITRI: Natale Mazzone (Imola), Luigi Alessi (Taurianova). CRONO: Giovanni Ferraioli Vitolo (Castellammare di Stabia).

Ufficio Stampa


altre notizie
23/05/2018
Came, resta un pizzico di rammarico. Zanetti: "Ma la nostra [...]
22/05/2018
#futsalmercato, la Came saluta Massafra: "Gli auguriamo [...]
19/05/2018
Solo applausi per la Came: 4-4 con la Luparense, il sogno [...]
18/05/2018
Squadra che stupisce non si cambia: Came, Rocha confermato [...]
17/05/2018
Came da riscatto, l'ex Morassi: "Luparense super, ma [...]
14/05/2018
La Came si sveglia troppo tardi: primo tempo sottotono, la [...]
13/05/2018
Came, Cestaro: "Il lavoro quotidiano la nostra forza, [...]
>> LEGGI TUTTE