SERIE A - 17/11/2018

Breganze, missione in Puglia. Soldevilla: "Difficile, non impossibile"

Domenica al PalaDisfida il match contro la Salinis: "Sarà una partita difficile, molto combattuta e fisica. Penso che le più grandi difficoltà le possiamo trovare nelle misure del campo, molto più grande del nostro"

Negli occhi di tutti i tifosi biancorossi ci sono ancora le immagini della splendida vittoria di sabato scorso contro il Montesilvano, ma in casa Breganze si è già voltato pagina. Domenica alle 17 al PalaDisfida di Margherita di Savoia (BT), in Puglia, le ragazze del duo Zanetti-Centofante affrontano un altro big match da cardiopalma contro il Futsal Salinis dell’ex Gaby Tardelli e delle varie Taina, Maite, Exana e tante altre campionesse. Una sfida a distanza tra due portieri fenomenali, quella tra Castagnaro e Tardelli, e una battaglia che vale tre punti importantissimi visto che le pugliesi inseguono le nostre ragazze in classifica con due punti di svantaggio. Scopriamo assieme ad Ana Soldevilla Delgado come è andata la settimana di preparazione in vista di questo altro big match.

Partiamo da sabato scorso: una vittoria sensazionale quella contro il Montesilvano: com’è stata viverla dal campo?
”È stato davvero emozionante. Vincere è sempre bello, ma farlo davanti al tuo pubblico in un palazzetto pieno lo è ancora di più. E poi se lo fai contro una squadra così attrezzata come il Montesilvano ancora di più, e poi farlo nel modo in cui l’abbiamo fatto, con una prestazione tutta cuore e grinta, fa di questa impresa un qualcosa di davvero affascinante. E se tutto questo non era abbastanza, per la società era la prima volta nella storia che vinceva al Montesilvano, la felicità era davvero tanta”.

Tu, pilastro della difesa, hai saputo arginare campionesse del calibro di Dayane Da Rocha. Qual è il tuo segreto?
”Per le mie qualità e il ruolo che impiego in campo, a me vanno attributi lavori più difensivi. Ma non sono da sola in questa difesa. Per far si che il lavoro sia completo mi devono aiutare tutte le altre compagne che entrano in campo, e tutte quattro dobbiamo muoverci compatte sotto la supervisione del nostro fenomeno che abbiamo in porta, Bianca, lei sì che è un vero pilastro”.

Parola d’ordine ora è non montarsi la testa. Cosa vi ha detto mister Zanetti?
”Il mister era orgoglioso della prestazione fatta sabato contro il Montesilvano, in campo abbiamo fatto tutto ciò su cui avevamo lavorato in settimana, e il risultato è arrivato. Ma ormai è passato, non serve a niente vincere con il Montesilvano se poi non continuiamo a lavorare e perdiamo per strada punti importanti”.

Come sta andando la settimana di lavoro? Com’è il clima?
”La settimana sta andando molto bene. Per fortuna giocare di sabato ci ha permesso di avere un giorno in più libero, in modo da recuperare un po’ di più e cominciare la settimana di lavoro più riposate. Sappiamo della difficoltà della partita di domenica contro il Salinis, ma siamo consapevoli che giocando le nostre carte e facendo le cose bene possiamo dire la nostra a Margherita di Savoia”.

L’hai appena detto: domenica vi aspetta una trasferta durissima contro il Salinis. Che partita sarà?
”Sarà una partita di sicuro difficile, molto combattuta e altrettanto fisica. Penso che le più grandi difficoltà le possiamo trovare nelle misure del campo, molto più grande del nostro. Poi davanti troveremo una squadra molto veloce, con una rosa lunga e di qualità. Sarà difficile portare punti a Breganze ma... non impossibile”.

Squadra di tante fuoriclasse. Chi temi di più?
”Per me, insieme al Montesilvano, hanno una delle rose più attrezzate del campionato. Hanno tante singole giocatrici veramente forti, ma penso che il loro punto di forza sia il gruppo, il modo di giocare insieme. Sono una squadra nuova che in poco tempo si è amalgamata molto bene, facendo del collettivo la sua forza”

Tornando a te: come ti trovi a Breganze?
”Molto bene, un paese e una società famigliare e molto tranquilla, che non ti fanno mancare niente e ti mettono nelle condizioni necessarie per lavorare nei migliori dei modi”.

In campo si vede un gruppo unito e compatto. Cosa ti piace di più della squadra e delle tue compagne?
”Giusto quello, che siamo un bel gruppo, abbiamo un bellissimo rapporto tra noi e si vede in campo. Le difficoltà che hanno portato gli infortuni di qualche compagna che ci hanno unito ancora di più e fatto diventare più forti”.

Dopo sette giornate il Breganze è al secondo posto. Quale pensi sia il vostro ruolo in questo campionato?
”Noi dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa, pensando alla partita di quella domenica, senza guardare la classifica. Poi alla fine anno faremo i conti, se abbiamo lavorato bene saremo lassù, altrimenti no”.

Chi vedi ad oggi le favorite?
”Vedo un gradino sopra il Montesilvano, poi a seguire Kick Off, Statte e Salinis; anche se dopo il mercato di dicembre potrebbero cambiare tante cose”.

Ufficio stampa

 


altre notizie
28/11/2018
Breganze, momento no. Zanetti: "Stiamo soffrendo la rosa [...]
23/11/2018
Breganze per il riscatto, Rebe: "Dalla nostra c'è il [...]
23/11/2018
Breganze verso la Lazio. Alves: "Occhio alle palle ferme; [...]
16/11/2018
E' un Futsal Breganze da applausi, Zanetti: "Gruppo [...]
11/11/2018
#SerieAFemminile, il big-match è del Breganze, ok il Real [...]
09/11/2018
Breganze all'esame Montesilvano. Pinto: "Partita [...]
08/11/2018
C'è Breganze-Montesilvano, Alves: "Il PalaSarcedo è [...]
>> LEGGI TUTTE