SERIE A2 - 15/02/2018

Arzignano, il piano di Stefani: "Da qui alla fine dobbiamo vincerle tutte"

Il tecnico del Grifo indica la rotta verso il sogno promozione: "Io non penso al primo posto e ai punti da rosicchiare a chi ci sta davanti, ma a fare il massimo per noi stessi, poi alla fine tireremo le somme". Sabato c'è la Leonardo, incognita "diffide"

Sette partite per ventun punti disponibili. Quello della serie A2 sarà un rush finale inadatto ai deboli di cuore con cinque squadre pronte a darsi battaglia per l’unico pass disponibile che manda diritti verso la massima serie. Nel lotto delle pretendenti c’è anche l’Arzignano nonostante parta dalla quinta piazza e il cammino non sia dei più teneri, ma in casa biancorossa è d’obbligo pensarci e provarci.

A partire da sabato però non bisognerà più commettere errori, il monito del pareggio rimediato a Prato è li dietro l’angolo, perdere altri punti significa compromettere l’esito finale di una stagione altalenante. ”A Prato abbiamo gettato via due punti – spiega mister Stefani – sono ancora arrabbiato per aver buttato via una ghiotta occasione di avvicinarci al primo posto in classifica di un Orte forte ma non imbattibile. Ora dobbiamo metterci alle spalle questo pareggio e pensare alle partite che restano da giocare. Le pressioni che arrivano dall’esterno sono tante e forti ma io ai ragazzi in questa ultima settimana ho parlato in modo chiaro nello spogliatoio”.

Il sogno di rivedere l’Arzignano in serie A è grande è qualcuno dall’esterno dopo gli arrivi spagnoli invernali qualche pensierino lo ha fatto. Ma per raggiungere certi obiettivi la barca deve remare dalla stessa parte ed ascoltare le parole del comandante, solo così si può vincere: ”Io non penso al primo posto e ai punti da rosicchiare a chi ci sta davanti – continua il tecnico arzignanese – io ai miei ragazzi ho detto che da sabato contro il Leonardo fino all’ultima giornata di regular season col Sestu dobbiamo scendere in campo per vincere tutte le partite. Solo a quel punto potremmo fermarci un attimo e fare i conti, prima no, prima dobbiamo solo pensare di partita in partita e cercare di portare a casa tutte vittorie. Obiettivo non certo facile ma tutti lo vogliono e tutti dal sottoscritto, passando per il capitano fino ai nostri magazzinieri lo vogliono”.

Sabato arriverà il fanalino di coda Leonardo al PalaTezze, sulla carta una gara quasi scontata che non lo sarà affatto perché a rischio diffida ci sono Marcio, Salamone e Kokorovic. Salita tortuosa sulla strada biancorossa.

Ufficio Stampa Arzignano C5


altre notizie
05/02/2018
Arzignano, la vittoria sfuma nel finale: il [>>]
26/01/2018
Arzignano, Tres: "La chiave per ripartire? Pensare sempre [>>]
15/12/2017
Arzignano, "spareggio" d'alta quota col Sestu: [>>]
07/12/2017
Arzignano, Rosa alza il livello di concentrazione: "Col [>>]
06/12/2017
Arzignano, Pichi si presenta: "Progetto entusiasmante, [>>]
01/12/2017
Arzignano, doppia uscita: salutano Joao Brancher e Del [>>]
27/11/2017
Dall'inferno al paradiso in 20': un pazzo Real [>>]
>> LEGGI TUTTE