SERIE A - 15/05/2018

AAAAArzignano, è fatta! Stefani: "Vittoria che mi ripaga di 4 anni di sacrifici"

Il condottiero biancorosso ha scritto il suo nome nella storia del club: "Un gruppo di uomini che non ha mai smesso di faticare per un obiettivo gigante, questo ci ha portato in Serie A. Il complimento più bello? Le parole di Marcio..."

La sirena finale e la corsa in tribuna ad abbracciare la famiglia e gli amici più stretti. Cristian Stefani corona un sogno partito tanti anni fa dalla panchina del Montecchio e arrivato ora alla serie A con l’Arzignano. Un continuo crescendo fatto di lavoro sul campo, video analisi, nottate al pc e tanta passione per il suo calcio a 5. ”Un sabato da urlo, un PalaTezze stupendo, una rimonta difficile e pazzesca e poi tutto il mio staff che a fine partita mi travolge in un abbraccio che mai potrò dimenticare”.

E’ emozionatissimo Stefani e lo si può ben capire, ha scritto il suo nome nella storia biancorossa: ”Riportare a vincere giocatori fantastici abituati a scudetti e coppe non era facile tanto meno scontato. Questo successo ripaga di tutto quello che ho dato e fatto in questi quattro anni. Ho mandato giù bocconi amari, ho chiesto scusa quando sbagliavo e le ho pretese quando sbagliavano gli altri. Ecco questo ci ha portato fino alla serie A, un gruppo di uomini che non ha mai smesso di faticare per un obiettivo gigante”.

Quale sarà il complimento che ti porterai per sempre dentro? ”Marcio durante la festa mi ha preso in un angolo e mi ha detto: Tu sei bravo, tu sei nato per gestire un gruppo. Ecco questo penso sia il complimento più bello della mia vita, un complimento che dedico a tutta la mia famiglia”.

 


altre notizie
15/10/2018
Primo colpo da tre punti per l'Arzignano: Lazio [...]
13/10/2018
L'Arzignano cerca l'effetto "PalaTezze": alle 16 [...]
11/10/2018
Arzignano, la carica di Houenou: "Con la Lazio l'unico [...]
11/10/2018
Arzignano, Under 19 pronta al debutto: la carica di [...]
10/10/2018
Real Futsal Arzignano, arriva la Lazio: biancorossi con il [...]
06/10/2018
Un coriaceo Arzignano lotta fino all'ultimo, ma non [...]
06/10/2018
Arzignano, il primo esame in trasferta è la corazzata [...]
>> LEGGI TUTTE