SERIE A - 11/10/2018

Arzignano, la carica di Houenou: "Con la Lazio l'unico obiettivo è la vittoria"

Sulla sua recente esperienza in nazionale aggiunge: "Sicuramente stare nel giro azzurro da una spinta importante per il rendimento in campo. Non mi sono mai risparmiato quando devo mettermi in gioco e sapere di essere osservato mi da ancora più carica per fare bene e migliorarmi sempre di più"

L’Arzignano riparte dalla più che positiva prestazione sfoggiata ad Augusta contro la corazzata Maritime e si prepara alla delicatissima sfida contro la Lazio. Ad analizzare la partita e il momento dei veneti è Carlo Houenou: ”Dicono sia uno spareggio salvezza, per noi l’unico obiettivo è quello di vincere e tenere in casa i tre punti in palio. La Lazio è una diretta concorrente per restare in Serie A e sarà una battaglia sportiva che certo non mancherà di regalare emozioni al PalaTezze. Io sono convinto che potremmo essere superiori e poi la spinta del nostro pubblico deve essere la nostra arma per vincere”.

- Un passetto indietro ad Augusta, forse meritavate qualcosa di più.
”Fino a otto minuti dalla fine era tutto perfetto. Grande partita nostra, il mio primo gol in A, il Maritime che soffre e fatica. Poi però è venuto fuori il loro squadrone e la loro panchina lunga di campioni. Peccato non aver portato a casa almeno un pari, cosa che penso avremmo meritato, ma comunque la partita ci ha fatto capire ce siamo una squadra che può mettere in difficoltà tutti. Faremo ancora vedere chi siamo”.

Con la Lazio resta però il dubbio Murga.
”Purtroppo la scorsa settimana, in allenamento, si è fatto male ad un ginocchio e in Sicilia è rimasto fermo in panchina. Speriamo di recuperarlo quanto prima perché è un giocatore per noi importante. Sono convinto che farà di tutto per essere in campo contro la Lazio, io lo aspetto e spero di averlo in campo al mio fianco”.

- Terza partita in A dopo una settimana intensa, che stimoli ti ha dato l’essere andato in Belgio con la Nazionale italiana?
”Sicuramente stare nel giro azzurro da una spinta importante per il rendimento in campo. Non mi sono mai risparmiato quando devo mettermi in gioco e sapere di essere osservato mi da ancora più carica per fare bene e migliorarmi sempre di più. Lavoro duro perché arrivino i punti per l’Arzignano e nuove convocazioni con l’Italia”.


altre notizie
16/10/2018
Arzignano, buona la prima per l'Under 19: 2-1 al Trento [...]
15/10/2018
Primo colpo da tre punti per l'Arzignano: Lazio [...]
13/10/2018
L'Arzignano cerca l'effetto "PalaTezze": alle 16 [...]
11/10/2018
Arzignano, Under 19 pronta al debutto: la carica di [...]
10/10/2018
Real Futsal Arzignano, arriva la Lazio: biancorossi con il [...]
06/10/2018
Un coriaceo Arzignano lotta fino all'ultimo, ma non [...]
06/10/2018
Arzignano, il primo esame in trasferta è la corazzata [...]
>> LEGGI TUTTE