SERIE A - 14/11/2018

Brusca frenata a Padova: termina l'avventura dell'Arzignano in Coppa Divisione

La prima senza mister Stefani in panchina, dimessosi a poche ore dalla sfida con il Petrarca, si conclude con un ko per i biancorossi che cedono di misura nel derby. Marcio, Paulinho e Amoroso tentano la disperata rimonta ma al fischio finale è 4-3

Si chiude a Padova la corsa in Coppa Divisione dell’Arzignano battuto 4 a 3 dal Petrarca dopo una sfida lunghissima di due ore e un minuto sospesa più volte per il campo umido e scivoloso quasi impraticabile. Avvio ottimo dei patavini che passano con Cividini abile a farsi trovare pronto in aerea. Pozzi tra i pali salva più volte i suoi e dall’altra parte Paulinho viene fermato all’ultimo. Al 10’ punizione dal limite, non c’era fallo di Murga, con Urio che batte e firma il 2 a 0. Pozzi grande protagonista fino al 18’ quando gli applausi sono tutti per capitan Marcio che di rabbia si prende un pallone e con un tocco morbido riapre la sfida col sigillo del 2 a 1 che porta al riposo.

In avvio di ripresa Murga scivola, Alba si prende il pallone e firma il 3 a 1. Il campo è al limite, continue interruzioni per permette l’asciugatura dello stesso, sia chiaro non è un alibi. Al 2’ rigore per i biancorossi, anche questo senza fallo, Amoroso lo trasforma con freddezza per il nuovo meno uno sul tabellone. Continui botta e risposta fino all’11’ quando Salamone scappa sulla fascia e pennella un assist al bacio sul secondo palo dove sbuca Paulinho e impatta per il 3 a 3. Il Petrarca torna peró avanti con un gran gol di Del Pizzo con tiro al volo da corner. Arzignano a testa bassa in avanti, al 14’ risponde Paulinho con una girata che Timm para in due tempi. Nel finale dentro Urbani tra i pali, Pozzi out dolorante a spalla e polso, subito in evidenza con un no sicuro. Nel finale Marcio portiere di movimento e Padova schiacciato nella sua metà campo. Un paio di occasioni nitide e un tiro libero che Amoroso calcia di poco alto. La sirena e gli applausi al Padova che affronterà il Pesaro.

Ufficio stampa


altre notizie
07/12/2018
Arzignano, arrivano i campioni d'Italia. Mirco [...]
06/12/2018
Ad Arzignano è già Lopez-mania: "Ci aspettano tante [...]
04/12/2018
Lopez riabbraccia l'Italia: "Arzignano rappresenta [...]
30/11/2018
Arzignano, Amoroso e il feeling con il gol ritrovato: [...]
28/11/2018
Ad Arzignano comincia l'era Lopez: "La miglior scelta [...]
28/11/2018
Arzignano, Sgaggero accoglie Lopez: "Sensazioni positive, [...]
27/11/2018
Da Anteprima a ufficialità: Arzignano, il nuovo allenatore [...]
>> LEGGI TUTTE