SERIE A - 14/03/2019

Al via il progetto "Alla ricerca della mascotte" del Real Futsal Arzignano

Il presidente onorario Rossetti: "Come società abbiamo sempre avuto un occhio di riguardo al sociale e coinvolgere queste scuole con 1400 ragazzi è sicuramente la conferma della nostra volontà. A loro il compito di dare un volto e un nome al portafortuna biancorosso"

Arzignano, negli ultimi venti anni, è diventata la capitale del Veneto del calcio a cinque. Due scudetti vinti hanno acceso la passione di tanti che, oltre ad iniziare a praticare questo sport, ogni sabato sostengono il Real Futsal Arzignano al Palatezze.
Una passione che nel tempo è diventata una tradizione che vanta innumerevoli squadre vicentine a tutti i livelli e sempre più giovani che praticano questo sport. E in questa direzione va l’iniziativa promossa proprio dal Real Futsal Arzignano, il Comune di Arzignano e l’Istituto Comprensivo Parise.
I tre giocatori simbolo del Real Futsal Arzignano: Marcio Brancher, Fabrizio Amoroso e Carlo Houenou sono stati trasformati dalla matita di Ivan Bigarella in tre personaggi di un fumetto che cercano disperatamente la mascotte della squadra per tutta la città di Arzignano che non si riesce proprio a trovare.
Non si trova perché non esiste, è qui che nasce l’idea che è quella di coinvolgere 1400 studenti nell’inventare e disegnare una mascotte che poi diventerà quella ufficiale della squadra biancorossa.
Tutti i ragazzi, dalle elementari alle medie, sono chiamati a dare il loro contributo armati di matite e colori per dare vita alla mascotte e anche cercarle... un nome disegnando direttamente sul fumetto che gli verrà consegnato.
Tra tutti i disegni una giuria sceglierà il migliore e, con l’aiuto del fumettista Ivan Bigarella, il vincitore potrà vedere prendere forma il suo disegno e diventare la mascotte che in ogni partita casalinga dell’Arzignano accompagnerà i giocatori in campo.
A fine aprile una giuria composta da rappresentanti del Real Futsal, Amministrazione Comunale, Istituto comprensivo e Hassel Comunicazione decideranno la vincitrice che poi, con l’aiuto di Ivan Bigarella, si trasformerà nella mascotte in carne e peluche.
Il progetto però non si ferma qui: i migliori dieci disegni, che vinceranno un abbonamento per due persone per il prossimo campionato del Real Futsal, verranno esposti nella biblioteca di Arzignano.
Ad aprile, le due squadre finaliste del torneo di calcio a cinque scolastico, avranno l’onore di giocare una partita esibizione contro la squadra del Real Futsal Arzignano che sta affrontando il campionato di Serie A.
Mirco Rossetti, presidente onorario Real Futsal Arzignano, è visibilmente soddisfatto.
”Prima di tutto un ringraziamento all’Istituto Parise, a Stefano Cotrozzi di Hassel Comunicazione e ai ragazzi del gruppo marketing per questa bellissima iniziativa. Come società abbiamo sempre avuto un occhio di riguardo al sociale e coinvolgere queste scuole con 1400 ragazzi è sicuramente la conferma della nostra volontà. I ragazzi dovranno dare un volto e un nome alla mascotte, un modo diverso di guardare lo sport che va oltre alla pura pratica. Siamo arrivati ad avere quasi centoventi tesserati tra gli atleti, numeri importanti con una crescita costante tra i più piccoli. Se qualche anno fa avevamo quattro o cinque ragazzini ora la scuola calcio ha una quarantina di atleti con la neo nata squadra esordienti che sabato scorso ha giocato la sua prima partita in assoluto”.
Pier Paolo Frigotto, dirigente dell’Istituto Parise, ha fatto gli onori di casa dell’incontro.
”Abbiamo accolto con grande entusiasmo la proposta trovando subito la collaborazione con la società arzignanese. Il nostro istituto è sempre aperto a questo tipo di iniziative e apre le porte a chi le organizza e sostiene. Fare sport è importante quanto lo studio, nello sport si possono avere rapporti personali con gli altri reali non nel mondo virtuale complici gli input tecnologici che oggi hanno i nostri ragazzi. Possiamo dire che questa iniziativa è l’ennesima cosa bella di Arzignano. Adesso toccherà ai ragazzi con i loro insegnanti entrare in gioco dalla porta principale e disegnare questa mascotte”.
Alessia Bevilacqua, vicesindaco di Arzignano, sosterrà apertamente questa lodevole iniziativa, collante tra sport e sociale.
”Porto il saluto dell’amministrazione comunale assieme al collega Giovanni Lovato e alla consigliera con delegato allo sport Valeria Dal Lago. Grazie al Real Futsal Arzignano e alla scuola per l’attenzione al territorio e al sociale. In Serie A si inseguono valori importanti che vanno anche fuori dal campo sportivo e questo progetto è stato subito accolto con grande spirito. Un bel scambio tra squadra e ragazzi che avranno la grande responsabilità di scegliere la mascotte. Ai ragazzi dico di essere creativi e originali”.
Infine le impressioni dei giocatori cominciando da Carlo Houenou, il giovane talento nel giro della Nazionale
”Nove anni fa ero seduto al vostro posto in questa aula e ora vivo lo sport che amo da protagonista, arrivando a giocare in nazionale. Inseguite sempre i vostri sogni, se ci credete veramente arriverete in alto”.
Marcio Brancher, il capitano e un po’ padre putativo delle giovani leve arzignanesi.
”Collaboro già da alcuni anni con le scuole per lezioni di motoria e non solo di calcio a 5. Stare a contatto con i giovani è bello e da stimoli nuovi a noi che ogni sabato lottiamo su un pallone per tenere alto il nome dell’Arzignano. Questo progetto della mascotte è qualcosa di davvero bello e unico che unisce i valori dello sport a quelli dei giovani. sono felice di essere stato scelto tra i tre fumetti di questa storia”.
Infine, Fabrizio Amoroso, il bomber per eccellenza.
”Quando abbiamo visto la gigantografia qualche settimana fa al PalaTezze ci ha regalato delle emozioni forti. Far parte di questa società che considero come una famiglia ed essere immortalato in un fumetto è qualcosa che rimarrà per sempre dentro di me. Arzignano è diventata la mia casa e sono felice di far parte di una società che crede nel calcio a cinque, nello sport allargando anche i suoi orizzonti. Sarà sicuramente una bellissima esperienza per tutti i ragazzi”.


altre notizie
21/05/2019
L' infinito Marcio spegne 52 candeline: "Arzignano, sei [...]
10/05/2019
AAAAAAAAArzignano strAAAAAAAAAordinario: travolta la Lazio, [...]
10/05/2019
Tutta Arzignano al PalaTezze per un'impresa Real. [...]
09/05/2019
L'Arzignano cerca l'impresa per restare in A, [...]
03/05/2019
Arzignano, brutte notizie per Lopez: contro la Lazio [...]
30/04/2019
Arzignano, missione salvezza nella Capitale. Lopez: "Ho [...]
19/04/2019
Arzignano contro la Feldi a caccia di punti-salvezza: [...]
>> LEGGI TUTTE