SERIE A2 - 30/01/2020

Milano, big-match con la L84. Renoldi: "Una sfida importante, ma non cruciale"

Il laterale presenta la trasferta piemontese: "Siamo tranquilli, ed è fondamentale non farci prendere emotivamente dalla partita. Indipendentemente dal risultato finale dobbiamo guardare avanti perché dopo c'è ancora tanto da giocare"

Sarà un testa a testa tra Milano e Carrè Chiuppano per la leadership del girone A? O ci sarà l’intrusione della L84 che si sta facendo prepotentemente sotto? I biancorossi di mister Sau si presentano allo scontro diretto proprio contro i piemontesi dopo aver battuto Venezia. Contro i lagunari ha aperto le danze, manco a dirlo Vitor Renoldi, che commenta così il 4-1 alla Fenice.

”Sabato contro il Venezia è stata una gara particolare perché loro avevano molte assenze e sono venuti qui con la strategia di difendersi bassi alla ricerca di un contropiede, e quando avevano in pallone non rischiavano nessuna giocata, lo buttavano in avanti. Poi anche noi in settimana abbiamo avuto problemi di organico e non eravamo al 100%. Quindi diciamo che abbiamo fatto lo stretto necessario per vincere la partita, niente di più”.

Per il capocannoniere del girone quella contro la L84 non sarà la gara decisiva per un eventuale allungo.
”Sarà uno scontro complicato contro un’ottima squadra che cercherà di far valere il fattore campo, perciò dovremo essere molto attenti ad ogni dettaglio. Comunque stiamo tranquilli – spiega il laterale biancorosso - perché non sarà in questa giornata che il campionato verrà deciso. È sicuramente una partita importante, ma non cruciale. Ne mancano ancora tante e poi ci saranno anche altri scontri decisivi. Sarà fondamentale non farci prendere emotivamente dal match. Indipendentemente dal risultato dovremo guardare avanti perché dopo ci sarà ancora tanto da giocare”.


altre notizie
08/03/2020
Milano, Sau fa chiarezza: "Il futsal è divertimento, la [...]
25/02/2020
Milano, Sau: "Un po' di rammarico per aver perso il [...]
24/02/2020
Il Milano cade a Massa ma resta in scia: il finale di [...]
19/02/2020
E' un Milano che non molla mai, Peverini: "Siamo ancora [...]
14/02/2020
Milano, attento alla Leonardo. Gargantini: "Dimostriamo di [...]
13/02/2020
Renoldi vive un'annata da sogno: "Milano in A sarebbe [...]
10/02/2020
Tre minuti di grande Milano: l'Aosta reagisce ma non [...]
>> LEGGI TUTTE