VARIE - 13/11/2017

Il mondo del calcio a 5 piange la scomparsa di Andrea Mazzon

Il vicepresidente e dg del Breganze non è riuscito a vincere la sua battaglia più importante. Il ricordo di Gigi Zanetti: "Se n'è andata una persona buona, saggia. Lascia un grande vuoto, perché non era solo un dirigente per noi, era molto di più"

Giornata di profonda tristezza in casa Futsal Breganze ma in tutto il calcio a 5: ci ha lasciati Andrea Mazzon, vicepresidente e dg della società biancorossa, a causa di una malattia aggressiva che l’ha portato via in meno di trenta giorni. Un uomo buono, saggio, una delle colonne portanti del club berico.

IL RICORDO DEL BREGANZE - ”Quando il Breganze, qualche anno fa, è passato dal Regionale al Nazionale, Andrea si è affacciato alla nostra realtà”, ricorda mister Luigi Zanetti, ”Raffaele Merlo l’aveva sempre stimato molto anche da avversario e secondo lui era la persona adatta per far fare un salto di qualità al Breganze. Nel momento in cui lui ha chiuso la sua storia calcistica con il Vicenza (Sporteam), dove ha fatto 15 anni di calcio ed è stato uno dei pionieri del calcio a 5 femminile, si è unito a me e Raffaele. Da qui è nato il nuovo progetto a livello nazionale del Futsal Breganze: ogni situazione, ogni decisione da prendere veniva sempre valutata con tre teste. E noi abbiamo potuto godere della sua calma, tranquillità e saggezza che ha fatto si che iniziasse questa nuova avventura sportiva”.

Ma Andrea non si è limitato a far nascere il nuovo Breganze: l’ha coltivato e giorno dopo giorno ne ha colto i frutti, l’ha curato in ogni dettaglio, diventando un punto di riferimento per tutti dirigenti, giocatrice e qualsiasi persona passasse per Breganze. ”Chi è stato a Breganze ha avuto la fortuna di conoscere una persona saggia, intelligente, preparata, non solo a livello sportivo ma anche a livello umano: allo stesso tempo fuori dal campo si è creato un rapporto di amicizia”, ha continuato il tecnico biancorosso, ”sapeva come rapportarsi con le persone e come si stava all’interno di un gruppo. Era la persona che dava i consigli utili, quello che calmava le situazioni difficili, una persona sempre propositiva, fiduciosa e che ci ha spinti a fare dei passi importanti che alla fine si sono rivelati giusti. In questi anni assieme qui a Breganze qualsiasi persona della nostra società si è rapportata con lui: era direttore sportivo, vicepresidente, ma si era anche preso il ruolo di fare da anello di congiunzione tra dirigenza e giocatrici. Lui raccoglieva le problematiche e trovava le soluzioni, oltre a gestire il contatto con le altre società e la Divisione Calcio a 5”.

”La nostra prima azione quando abbiamo inaugurato il nuovo Breganze che passava a livello nazionale”, ha raccontato ancora Gigi Zanetti, ”è stata quella di creare un gruppo whatsapp tra me, lui e Raffaele, in cui eravamo continuamente in contatto e l’abbiamo chiamato ”la nuova stagione” e così è rimasto per quattro anni: ogni anno è una nuova stagione, ma eravamo sempre noi tre. Qui a Breganze, ma non solo, lascia tantissimo: se n’è andata una persona che aveva tanti idee e tanti progetti, che ci dà in eredità, ma sicuramente lascia anche un grande vuoto, perché non era solo un dirigente per noi, era molto di più. Una persona con cui abbiamo condiviso tanti bei momenti fuori dal campo e di quotidianità”.

Un abbraccio alla famiglia Mazzon da parte di tutto il Breganze: giocatrici, dirigenti e tifosi. Ciao Andrea, ci mancherai.

La redazione tutta di Calcioa5Anteprima esprime le più sentite condoglianze e partecipa al dolore della famiglia.


  SERIE A - 15/01/2018
Stone Five, Dos Santos: "Strada in salita, ma di sicuro non molliamo"

Le pugliesi cedono alla Ternana, fa discutere un gol "fantasma" non assegnato dai direttori di gara. "Era netto, impossibile non vederlo - spiega Dos Santos -. Adesso restiamo unite, è il momento di raccogliere quello che abbiamo seminato" 

[...]
  SERIE A2 - 16/01/2018
Falcioni all'ultimo respiro, la Flaminia batte la Torres e "vede" la F4

Le fanesi superano 1-0 la formazione isolana grazie alla rete a 1' dalla sirena della classe '92. Successo meritato per le padrone di casa, che costruiscono di più e concretizzano al meglio la superiorità numerica nel finale. Adesso il Trilacum

[...]
  SERIE A - 16/01/2018
Maddalena e Boutimah non bastano, il Città di Thiene cede allo Statte

Buona prova della formazione rossonera, che esce sconfitta di misura dal confronto con le tarantine. Niente punti ancora in tasca, ma indicazioni confortanti per coach Serandrei in vista dei prossimi impegni

[...]
  SERIE A2 - 16/01/2018
Salernitana, Pesce: "Non il mio momento migliore, ma bisogna crederci sempre"

La laterale granata: "Se tornassi indietro rifarei tutto allo stesso modo per rivivere in fotocopia difficoltà e soddisfazioni raggiunte sino a questo momento"

[...]
altre notizie
   SERIE C - 15/01/2018
   SERIE C - 15/01/2018
   SERIE A - 08/01/2018
   SERIE C - 07/01/2018
   SERIE C - 17/12/2017
   SERIE C1 - 13/12/2017
   SERIE C - 12/12/2017
   SERIE C - 04/12/2017
   SERIE C - 21/11/2017
   SERIE C - 20/11/2017
   SERIE C - 12/11/2017
   SERIE C - 12/11/2017
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni