SERIE A - 14/10/2018

Royal Team Lamezia, una sconfitta a testa alta con il quotato Kick Off

La sfida di Vibo Valentia termina 5-0 in favore delle sandonatesi. Furno: "Al di là del risultato siamo contente della prestazione". I complimenti di Russo: "La squadra lametina ci ha impegnato a fondo"

Perde la Royal Team Lamezia contro il forte ed ambizioso Milano ma non sfigura affatto la squadra del presidente Mazzocca. Anzi per essere all’esordio del massimo torneo, senza Kale (in attesa del transfer) e Gatto (squalificata), mister Ragona (squalificato) può essere (e lo è) moderatamente soddisfatto per come la squadra ha recepito i suoi dettami di gioco. In campo dall’inizio con le esperte Cacciola, Fragola e Rovito e con la ventenne Furno e la 17enne De Sarro (entrambe all’esordio in A), la Royal ha tenuto bene il campo per tutto il primo tempo, imbrigliando l’ottimo gioco di Milano (composto anche da brasiliane e spagnole, e scusate se è poco) fatto di triangolazioni, sovrapposizioni e intercambio veloce che ha spesso suscitato gli applausi degli sportivi presenti. E però la bravura di Cacciola decisiva in 3-4 occasioni e la buona fase difensiva della Royal hanno ritardato il vantaggio ospite giunto dopo ben 12 minuti, con mister Russo che iniziava a sbracciarsi nervosamente. Dunque grande impegno ed abnegazione della Royal che ha mascherato benissimo il divario tecnico con le quotate avversarie, purtroppo è la fase offensiva che ha difettato. Poche volte al tiro impreciso Saraniti&compagne, ma anche perché quando c’era l’occasione di concludere si è tergiversato troppo preferendo spesso il passaggio piuttosto che il tiro.

Parte lancia in resta Milano che all’inizio schiera Dibiase, Vanin, capitan Atz, Navarro e Vieira. E subito Vanin e Navarro, conclusioni vicine al palo, fanno già intuire il gran lavoro che attenderà il portiere Cacciola.E infatti poco dopo, e sono da poco trascorsi 3 minuti, gran parata dell’estremo Royal su Vieira che poco dopo da due passi colpisce il primo palo della giornata. Lavoro ancora per Cacciola tre volte su Vanin, e brava anche Fragola dopo la terza occasione ad interrompere la linea di passaggio per evitare altri guai. La Royal riesce a farsi vedere dalle parti ospiti con un lancio di Cacciola per Rovito che sfiora solo di testa ed il portiere blocca. Azione questa che si ripeterà sovente poco dopo senza esiti però. La Royal sembra più sciolta, specie dopo l’iniziale emozione dovuta all’esordio e con De Sarro guadagna una punizione dal limite, batte Rovito ma colpisce la barriera. Ci prova anche Furno (tra le migliori della Royal) ma debolmente e Dibiase para. Primo cambio Royal: Di Piazza per Furno e poi Saraniti per De Sarro. Si è a metà tempo e la Royal inizia a mostrare anche i muscoli a Milano, e così ancora Rovito ci prova ma il tiro è deviato, riprende Saraniti che conclude alto in girata. E sempre la siciliana della Royal poco dopo non ci mette la dovuta forza nel suo sinistro che finisce a lato. Sono trascorsi 12 minuti ed arriva il vantaggio Kick Off: Navarro se ne va sulla destra e mette a centro area dove Vieira è la più lesta. 0-1. La Royal non si arrende e due Saraniti crea scompiglio con due conclusioni che mettono in difficoltà la difesa ospite. Belli due volte, per Milano, sfiora il gol specie nella seconda occasione da due passi si inceppa. E così dopo 16 minuti arriva lo 0-2: Vieira raddoppia con un destro preciso. Finisce qui il primo tempo.

Nella ripresa stesso quintetto per la Royal, per Milano invece Perruzza e Pesenti rilevano Navarro e Vanin. Ci prova subito Furno, deviazione di De Sarro e palla fuori. Brividi-Royal, fortuita deviazione di Fragola e Cacciola si salva in extremis. Ma il tris ospite è nell’aria: stavolta Vieira rifinisce e Pesenti fa 3-0 dopo 3 minuti. Anche stavolta la Royal non si ferma e continua a correre e macinare gioco e meriterebbe anche il gol: lo sfiora Rovito che trova sulla linea Gutierrez! Poco dopo ci prova Fragola con un delizioso destro a giro, palla di poco fuori. Milano si rimette in moto ed ecco il secondo palo colpito da Vieira. Risposta Rovito debole di testa (solito lancio di Cacciola) para Dibiase e poco dopo col sinistro, devia ancora Dibiase. A 7’ dalla fine esordisce in A anche la 17enne Egle Mauro della Royal. Ci prova Furno, destro in caduta, devia Dibiase. A 2’50” dalla fine anche il quinto di movimento (Rovito) per la Royal. A due minuti altri due gol di Milano che rendono immeritatamente pesante il passivo per la Royal: prima Atz a porta vuota (durante il quinto Royal) dalla distanza, quindi Vieira di sinistro per la tripletta personale ed il definitivo 5-0. Alla fine applausi per tutti, soprattutto per questa Royal pimpante che non potrà che crescere ulteriormente.

INTERVISTE. Non sta nella pelle Anita Furno della Royal che bagna l’esordio in A con un’ottima prestazione, salvo liberarsi prima del pallone. ”Non ci credo: per me è un sogno dalla C alla A. Oggi abbiamo fatto una buona prestazione, al di là del risultato. Di fronte c’era una squadra forte contro cui abbiamo tenuto bene il campo. Noi abbiamo fatto il massimo, sicuramente con qualche errore ma che ci sta essendoci molte all’esordio. Grazie al pubblico che ci ha sostenuto fino all’ultimo”.

Soddisfatto anche mister Russo di Milano che però elogia la Royal. ”La squadra lametina ci ha impegnato a fondo, tanto che abbiamo atteso prima di sbloccare il match ed in verità mi ero un po’ innervosito. Poi abbiamo iniziato a concretizzare ma i miei complimenti vanno alla Royal perché fino alla fine eravamo 3-0, arrotondando soltanto alla fine. Dopo l’esperienza dell’anno scorso non mi sorprendo di nulla noi dovremo essere sempre concentrate e chiudere le partite quando ne abbiamo l’occasione”.

ROYAL TEAM-KICK OFF 0-5
ROYAL: Cacciola, Fragola, Rovito, Furno, De Sarro, Saraniti, Mauro, Nasso,Di Piazza, Giuffrida. All. Ragona (squalificato) in panchina Iannelli.
MILANO: Dibiase, Vanin, Atz, Vieira, Navarro Saez, Plevano,Gutierrez, Pesenti, Perruzza, Sangiovanni, Belli. Ne: Brugnoni. All. Russo
ARBITRI. Fabrizio Schirripa e Antonio Turiano di Reggio Calabria. Crono: Domenico Saccà di RC.
RETI: pt 11’59” e 15’25” Vieira; 2t 3’04” Pesenti, 18’03”Atz, 19’55” Vieira

 

Ufficio stampa
Rinaldo Critelli
ROYAL TEAM LAMEZIA


  SERIE A - 17/11/2018
Breganze, missione in Puglia. Soldevilla: "Difficile, non impossibile"

Domenica al PalaDisfida il match contro la Salinis: "Sarà una partita difficile, molto combattuta e fisica. Penso che le più grandi difficoltà le possiamo trovare nelle misure del campo, molto più grande del nostro"

[...]
  SERIE A2 - 17/11/2018
#SerieA2Femminile, sesta giornata: la Noalese cerca l'aggancio

Sportland e Audace attese dalle sfide contro le piemontesi Top Five e Duomo Chieri. Chiaravalle al bivio Granzette. Il Padova prova a riagguantare la Decima Sport Camp, lontana tre punti in classifica

[...]
  SERIE A - 17/11/2018
FF Cagliari, arriva il Falconara. Vargiu: "Un match fondamentale per noi"

Le rossoblu vogliono mantenere l'imbattibilità al PalaConi. La numero 4: "Veniamo dalla brutta prestazione con lo Statte e fisicamente abbiamo risentito delle tre partite giocate in una settimana, ma siamo cariche"

[...]
  SERIE A2 - 17/11/2018
Tombolo da riscatto. Carluccio: "Noalese forte, ma abbiamo bisogno di punti"

Il tecnico padovano analizza con grande serenità un momento in cui i risultati non premiano il lavoro della squadra, e punta sulla sfida di questa settimana per ritrovare il sorriso: "Dobbiamo giocare accorte, con calma e lucidità: sono fiduciosa"

[...]
altre notizie
   SERIE C - 05/11/2018
   SERIE C - 05/11/2018
   SERIE C - 15/10/2018
   SERIE A - 21/09/2018
   SERIE A2 - 13/09/2018
   SERIE A2 - 07/09/2018
   SERIE C - 04/09/2018
   SERIE C - 21/08/2018
   SERIE C - 20/08/2018
   SERIE C - 20/07/2018
   SERIE A2 - 19/07/2018
   SERIE C - 16/07/2018
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni