SERIE A2 - 23/03/2020

Che ne sarà della stagione? Tiberio: "Lavoriamo uniti per il futuro"

Il factotum del Francavilla ritiene che con ci siano più i margini per tentare di completare il campionato. "Serve una tavola rotonda per discutere con le società e trovare situazioni di condivisione per pianificare il 2020/2021"

I timori che alla stagione sportiva 2019/2020 si debba dare il saluto definitivo crescono ogni giorno di più e una decisione da parte degli organi sportivi appare più che mai necessaria anche per consentire alle società di capire il futuro che le attende. E’ quanto si aspetta Marco Tiberio, segretario del Francavilla Calcio ma punto di riferimento del futsal, per tutti ”il presidente” (amichevolmente parlando) della formazione femminile che ha visto interrompere la sua corsa nel girone B del campionato di Serie A2 al terzo posto. Il Coronavirus ha costretto il mondo dello sport a fermarsi, una decisione dolorosa ma necessaria che Tiberio cerca di interpretare tutt’altro che a mente fredda.

”Le sensazioni sulla situazione attuale sono disarmanti, credo anche che relativizzarle al discorso sportivo diventa difficilissimo perché qualsiasi considerazione ci porta a sterzare su ipotesi surreali. Abbiamo un gruppo di dirigenti, in cui ci sentiamo quotidianamente e anche nei mesi scorso diverse volte abbiamo tentato di trovare una sorta di compromesso, un’opinione comune qualora fossero state assunte delle decisioni: quelle che arrivavano dal governo centrale e, a cascata, andavano a interessare i vari settori, non ultimo quello sportivo, rendevano inutile qualsiasi considerazione. Personalmente, oltre ad avere questo incarico al Francavilla, sono titolare di un centro sportivo e onestamente non riesco a farmi un’idea quando si rimetterà in moto la macchina dello sport. Non sappiamo quando tornerà in funzione quella dell’economia figuriamoci quella agonistica: secondo me i tempi saranno molto lunghi”.

E più passa il tempo più diminuisce l’ottimismo che il 3 aprile possa aprirsi uno spiraglio per tornare sui campi, anche se a porte chiuse.

”Sono molto sfiduciato, e credo lo siano anche gli altri dirigenti delle società con cui mi confronto nel girone B di A2. Non credo affatto che il campionato possa riprendere per il 3 aprile e penso che questa situazione sicuramente andrà a sfociare dopo Pasqua e forse anche oltre le stesse feste del 25 Aprile e del Primo Maggio. Si può pensare ad una ripresa dal 3 aprile? Tuttavia ritengo che i tempi sarebbero troppo stretti per chiudere la stagione il 30 giugno, che è l’ultima data considerata. Se si andasse oltre sarebbe sicuramente un disastro: ogni società ha rapporti anche economici stretti con le giocatrici che arrivano massimo a giugno. Credo che la stagione 2019/2020 a malincuore vada considerata chiusa: a questo punto, mi auguro che tutto il nostro gruppo superi questo momento in salute e con il morale alto”.

La proposta di Marco Tiberio per dare un senso a quello che è stato comunque fatto finora e far si che la stagione possa arrivare al suo epilogo più o meno regolarmente?

”Sarebbe allo che per una volta, cosa che avviene raramente, che ci fosse una sorta di tavola rotonda piuttosto di un’imposizione che arrivi dall’alto, attivare insomma una consultazione con le società per cercare di capire cosa deve avvenire. Noi eravamo terze al momento della sospensione ma non recrimineremmo nulla se dovesse venire annullato il campionato: siamo disponibili a qualsiasi tipo di decisione, l’importante è che ci si venga incontro per la stagione prossima, con iscrizioni agevolate, o finanziamenti per le Scuole Calcio, ossia cercare di rimettere in moto la macchina dal punto di vista economico per far si che tutto torni a funzionare bene. Io credo che in un prossimo futuro ci sarà sicuramente un ridimensionamento, inteso come bacini di investimento, non so se saremo in grado di portare avanti questa attività con le stesse risorse di quest’anno. Arrivati a questo punto - sottolinea il dirigente pescarese - bisogna essere uniti e vicini alla Divisione per organizzare il 2020/2021 nel miglior modo possibile, senza pensare a quello che stava succedendo quest’anno. Non deve essere una problema, non dobbiamo attaccarci troppo a questo aspetto altrimenti non se ne esce più. Importante sarà trovare situazioni di condivisione, senso civico, coesione, cioè quegli aspetti che si stanno creando questi giorni nel combattere il virus, anche nell’ipotizzare la nuova stagione”.


  SERIE A - 20/05/2020
New Team Noci, l'attesa snerva. Roberto: "Non si può prevedere nulla"

Il club barese continua ad aspettare la decisione della Divisione, che impedisce anche di cominciare a programmare la nuova stagione. "Il futuro? E' prematuro. Tornare al futsal giocato non sarà affatto semplice"

[...]
  VARIE - 13/05/2020
Montemurro convoca il Consiglio Direttivo: lunedì 25 il giorno cruciale

La comunicazione del presidente della Divisione Calcio a 5 annuncia la data prescelta per la riunione collegiale dell'esecuvivo di piazzale Flaminio. Seguirà al Consiglio Federale che si terrà il 20 maggio e quello della LND previsto per il 22

[...]
  SERIE A2 - 15/05/2020
La stagione d'oro della Virtus Romagna: debutto da applausi in A2

Il club riminese è stato fermato dall'emergenza-Coronavirus quand'era secondo a tre punti dal Capena capolista. Il plauso doveroso all'allenatrice Alessandra Imbriani e a tutte le quindici giocatrici della rosa

[...]
  SERIE A2 - 13/05/2020
Il Granzette sbarca in Spagna: Sara Iturriaga ospite a Real Madrid TV

La giocatrice attualmente in forza al team rodigino (in attesa della Serie A), conosciuta nel suo Paese per aver giocato in Nazionale, ha partecipato al programma del canale merengues per parlare della situazione in Italia

[...]
altre notizie
   SERIE A - 06/05/2020
   SERIE C - 31/03/2020
   SERIE C - 21/01/2020
   SERIE C - 12/09/2019
   SERIE A - 07/09/2019
   SERIE A - 05/09/2019
   SERIE C - 28/08/2019
   SERIE A2 - 17/07/2019
   SERIE A2 - 16/07/2019
   SERIE A2 - 16/07/2019
   SERIE A2 - 13/07/2019
   SERIE C - 22/05/2019
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni