SERIE A2 - 20/04/2017

La Capitolina non molla, Becchi: "Da noi la parola 'impossibile' non esiste"

Ai gialloneri serve un'autentica impresa per conquistare la salvezza, ma l'ex Stella Azzurra non si dà per vinto: "Sabato proveremo a scrivere un altro pezzi di storia. Rubei? Sarebbe bello se 'salutasse' tutti con il gol decisivo"

Se c’è una cosa che non manca (mai) in casa Capitolina è la fiducia. Anche quando sembra buio pesto. Perché recuperare quattro reti di svantaggio a un Bubi Merano con l’entusiasmo a mille è molto più che un’impresa, ma niente è impossibile. Una sorta di ”mantra”, per i gialloneri che per tutta la stagione hanno abituato pubblico e addetti ai lavori a performances al di fuori dell’ordinario.

BECCHI - ”Nel nostro gruppo la parole impossibile non esiste – spiega Daniele Becchi, autore di una delle due reti realizzate dal team romano in Trentino – anzi è proprio sulla voglia di non mollare mai, di crederci fino al suono della sirena che si basa la nostra filosofia e il nostro modo di giocare a futsal, che poi è quello che ci ha permesso di arrivare fin qui, a giocarci la salvezza nei playout quando per molti, se non tutti, avremmo dovuto essere retrocessi già da tempo. Lo stiamo facendo con un gruppo di soli italiani, che ha deciso di condividere quest’avventura come una grande famiglia, conoscendo i rischi ma accettando la sfida fino in fondo, senza compromessi. Quello che stiamo facendo vale già tantissimo così, sabato proveremo a scrivere un altro piccolo pezzo di storia. Sarà difficilissimo, ma ce la metteremo tutta”.

Per il classe ’94, tornato in giallonero dopo un anno alla Stella Azzurra, proprio alla corte di Beccaccioli, c’è anche una motivazione ulteriore. ”Non solo io, noi tutti vogliamo la salvezza perché sarebbe il modo migliore per dare il giusto tributo ad Andrea (Rubei, ndr). Sabato sarà in ogni caso la sua ultima gara in carriera, sarebbe fantastico se dopo aver fatto la storia di questo sport riuscisse a congedarsi con un altro record. Spero davvero che possa andare come noi tutti desideriamo, magari con un suo gol decisivo negli ultimi secondi”. 


altre notizie
15/05/2017
Capitolina, De Angelis traccia la linea. Svelati progetto [...]
23/04/2017
Post-gara turbolento, la Capitolina precisa e valuta di [...]
19/03/2017
Capitolina Marconi, impresa Real ad Arzignano: un punto per [...]
05/03/2017
La Capitolina Marconi dura un tempo, poi cede allo [...]
20/02/2017
Capitolina Marconi, una vittoria per continuare a sognare: [...]
20/12/2016
Ugherani fa felice la Capitolina Marconi: Castello [...]
08/12/2016
Capitolina, Beccaccioli: "Sono contento ma dobbiamo essere [...]
>> LEGGI TUTTE