SERIE B - 13/11/2019

Cus Ancona a ritmo di tango. Pego è tornato: "Andremo a Grosseto per vincere"

"Sapevo benissimo le qualità organizzative del club e sono venuto qui con il chiaro intento di arrivare in serie A2 - ammette il giocatore argentino - non sarà semplice, ma questa squadra ha tutte le carte in regola per recitare un campionato ad alti livelli"

Dopo il pitotecnico 6-4 rifilato al Gubbio la formazione di Francesco Battistini sabato pomeriggio sarà di scena in quel di Grosseto. Una trasferta temibile con i padroni di casa reduci dalla vittoria ottenuta in quel di Poggibonsi.

A fare il punto della situazione Daniel Pego l’argentino del Cus Ancona che proprio contro il Gubbio ha debuttato nel campionato nazionale di serie B con la maglia del Cus Ancona.

”Qualche minuto l’avevo giocato contro l’Acqua&Sapone in Coppa della Divisione, ma il vero e proprio banco di prova è stata la partita contro il Gubbio dove peraltro sono riuscito anche a segnare un gol. Purtroppo ad inizio stagione ho avuto un problema ad un piede, sono dovuto rimanere fermo per quasi due mesi. Non è semplice stare a vedere gli altri che giocano quando tu sei costretto a guardare la partita dalla tribuna. Quello che ora conta è aver superato questo periodo. Fisicamente sto bene, la squadra ha trovato il giusto passo, siamo reduci da quattro vittorie consecutive ma non dobbiamo cedere a facili entusiasmi. Grosseto sarà una trasferta particolarmente difficile in un campo ostico ma a questo punto della stagione non possiamo di certo fermarci”.

Che settimana è stata questa dopo la vittoria ottenuta contro il Gubbio.

”L’ambiente è sereno, vincere contro la formazione umbra non è stata una passeggiata anche per il fatto che loro oltre al valore dei singoli giocatori spesso e volentieri hanno giocato con il quinto di movimento Erano andati avanti di due reti sul parziale di 3-1 ma noi siamo stati bravi a non perdere il filo del discorso. Resta il fatto che Grosseto è una trasferta ostica, poca conta che veniamo da quattro vittorie consecutive”.

Cosa l’ha spinta nella scorsa estate ad accettare l’offerta del Cus Ancona.

”Sapevo benissimo le qualità organizzative del club e quanto ci tengono a fare bene in questo campionato di serie B. Sono venuto al Cus Ancona con il chiaro intento di arrivare in serie A2. Non sarà semplice ma questa squadra grazie anche al lavoro portato avanti dallo staff tecnico ha tutte le carte in regola per recitare un campionato ad alti livelli. La cosa più importante è affrontare un avversario alla volta cercando di rimanere concentrati senza guardare la classifica o quello che fanno gli altri. Noi dobbiamo scendere in campo cercando sempre la vittoria poi i conti si fanno alla fine”.

Dopo la partita di Coppa Italia con l’Eta Beta lei è rimasto fermo ai box per questo infortunio al piede. Chi in questo periodo cosi difficile non ha fatto sentire la propria mancanza?
”I compagni di squadra, lo staff tecnico e la società in genere. Per noi stranieri che veniamo da un altro paese che si trova dall’altra parte dell’oceano gestire queste situazioni non è cosa semplice. Tutti mi hanno dato una mano nel momento del bisogno. Ora non vedo l’ora di ripagare tutto quello che mi è stato dato in questo periodo”.

 

Ufficio Stampa Cus Ancona


  SERIE A - 10/07/2020
C'è un #futsalmercato anche dietro le quinte: Mirko Angeli al Carrè Chiuppano?

Il direttore sportivo porterà le sue conoscenze al club dell'Alto Vicentino, che si appresta a cimentarsi con il massimo campionato. Il suo nome figura negli staff dirigenziali di Imola e Città di Massa, con le quali ha vinto tre campionati nelle ultime quattro stagioni

[...]
  SERIE A2 - 10/07/2020
#futsalmercato, la Gisinti conferma la promessa Barbensi. Ma Cerri dice addio

Il club orange scommette sul portiere, appena diciottenne, a disposizione di Lami nella stagione 2020/2021. Filippo: "Giocare a questi livelli è motivo di orgoglio". Accade nel giorno in cui il capitano di lungo corso ha deciso di chiudere la sua lunga militanza pistoiese

[...]
area rosa
  SERIE A - 08/07/2020
L'epopea della Ternana in un libro: ecco "La Favola delle Ferelle"

Il volume di Artemio Scardicchio racconta la cavalcata del club rossoverde, capace di riscrivere la storia del futsal in rosa: "Nel corso degli anni ero rimasto affascinato da quanto era riuscita a fare la famiglia Basile"

  SERIE A - 10/07/2020
Cuzzolino chiude il cerchio della super-Anteprima: "Orgoglioso di essere qui"

Le prime parole dell'argentino da neo giocatore dell'Italservice Pesaro: "Le sensazioni sono davvero positive, il presidente Pizza mi cercava da due tre anni e ora finalmente ce l'ha fatta. E' una opportunità davvero unica per me, sono contento di vestire questi colori"

[...]
  SERIE A2 - 10/07/2020
Un altro talentuoso prospetto è sul #futsalmercato: caccia a Tiago Amarchande

Il talento portoghese, arrivato in Italia a Napoli con cui conquista subito tifosi e il titolo nazionale Juniores, ha vestito negli ultimi anni le maglie di Acqua&Sapone, Inter Movistar, Futsal Bisceglie ed Eletrico a partire da dicembre. Ma la voglia di Italia è ancora tanta

[...]
altre notizie
   SERIE A - 25/05/2020
   VARIE - 21/04/2020
   SERIE B - 16/04/2020
   VARIE - 14/04/2020
   SERIE A2 - 23/03/2020
   ESTERO - 20/01/2020
   GIOVANILI - 21/06/2019
   GIOVANILI - 29/05/2019
   SERIE C1 - 27/10/2018
   SERIE C1 - 26/10/2018
   SERIE C1 - 12/10/2018
   SERIE C1 - 05/10/2018
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni