SERIE B - 31/08/2019

Chaminade, Di Cuia traccia un primo bilancio: "Risposte positive dal gruppo"

Soddisfato il tecnico della squadra di Campobasso che sottolinea come i suoi ragazzi stiano procedendo bene specialmente in termini di amalgama. Assegnati i numeri di maglia, in programma la divisa celebrativa per il ventennio di attività

È terminata ieri la prima settimana di allenamento per la Chaminade Campobasso. Weekend libero per capitan Oriente e compagni, lunedì si torna in campo per proseguire la preparazione atletica. Lo staff rossoblù è a lavoro sia sotto il punto di vista fisico che mentale. Mister Di Cuia e il suo vice Fasciano dirigono e osservano con attenzione la squadra, il tecnico ha tracciato un mini bilancio.

”Non vedevamo l’ora d’iniziare questa stagione, in questi giorni i ragazzi hanno lavorato con voglia e concentrazione. Le risposte sono state tutte positive, con il mio staff stiamo lavorando per trovare la migliore condizione atletica, la squadra risponde molto bene ai carichi di lavoro imposti in questa fare. Oltre all’aspetto fisico i ragazzi si stanno conoscendo meglio per creare un gruppo compatto in vista dei primi impegni ufficiali”.

Per la Chaminade si apre un mese di settembre intenso. Lunedì la squadra proseguirà il lavoro con il preparatore atletico Walter Brandoni. Sabato 7 settembre si scende in campo per la prima amichevole in casa del Manfredonia, neo promossa in Serie A2. Un test che servirà a mister Di Cuia per valutare la condizione dei suoi ragazzi e iniziare a provare schemi e uomini in vista delle prime uscite ufficiali, il tecnico.

”Stiamo preparando la stagione e il debutto del 17 settembre conto il Cus Molise in Coppa Divisione, giocheremo in casa e ci teniamo a fare bene”.

Assegnati i numeri per la prossima stagione: 1 per il portiere tedesco che sulla divisa ha scelto d’incidere solo il suo nome Pavlos, casacca numero 15 per La Vecchia, 18 per D’Alauro questi i numeri degli estremi difensori. Numero 2 per Passarelli, 5-6-e 7 rispettivamente per Ruscica, Pablo e Oriente, Pescolla ha scelto la casacca 9, l’universale brasiliano Paulihno porterà sulle spalle il numero 10; Panarotto, Caddeo e Cancio avranno in ordine dall’11 al 13, 17 per Vaino, 19 per Evangelista, De Nisco con il 21, per finire 23 a Di Nunzio e 28 per Mancini.

Assegnati i numeri adesso manca solo la presentazione della divisa 2019/2020 griffata ”Joma”, nella top ten del ranking mondiale per le forniture sportive. La società con lo staff di Omega Point di Maurizio Discenza, fornitore ufficiale del noto marchio iberico, sono a lavoro per realizzare una maglia celebrativa dei 20 anni di attività sportiva della Chaminade Campobasso. I vertici societari hanno già annunciato un ritorno al passato per la prossima stagione.

Ufficio Stampa


altre notizie
02/11/2019
In Abruzzo basta Caddeo: la Chaminade vince e volta in [...]
01/11/2019
Chaminade, Tavone mette in guardia i suoi: "Non prediamo [...]
31/10/2019
Debutto amaro per la Chaminade femminile: il Venafro si [...]
30/10/2019
La Chaminade U19 va forte anche in Coppa: vittoria e turno [...]
28/10/2019
La Chaminade Under 19 fa suo il derby di campionato [...]
26/10/2019
Hat trick di Paulinho e la Chaminade vola. Primo successo [...]
25/10/2019
Al Palaselvapiana arriva il Torremaggiore: Chaminade a [...]
>> LEGGI TUTTE