GIOVANILI - 15/04/2018

La Fenice si prende le corone Giovanissimi e Allievi. Under 21, vince il Padova

A Brendola brillano i colori mestrini: doppio 4-1 allo Sporting Altamarca, è un trionfo per le squadre del presidente Zago. Ma il tris fallisce: i biancoscudati ribaltano lo svantaggio iniziale e con Preatoni e Scarparo si prendono il titolo dei più grandi

E’ sfumata contro il Calcio Padova la grande opportunità per la Fenice di conquistare tutti e tre i titoli giovanili che sono stati assegnati oggi al palasport di Brendola in occasione della giornata conclusiva delle rispettive Final Four regionali. I mestrini, che avevano aperto il pomeriggio aggiudicandosi in successione prima il titolo Giovanissimi (nella foto la premiazione dei neo-campioni regionali) e poi quello Allievi battendo in ambedue le finali lo Sporting Altamarca con il medesimo punteggio di 4-1, si sono dovuti invece arrendere ai biancoscudati che hanno fatto loro la corona Under 21 imponendosi per 2-1 in rimonta.
Partita che ha visto la Fenice proporsi con maggior intraprendenza rispetto ad un Calcio Padova che ha impostato una partita di grande attenzione difensiva. Ma era proprio la Fenice a sbloccare il risultato intorno a metà della prima frazione con Tenderini; poco prima dell’intervallo il pareggio lo firmava Preatoni con le squadre che andavano al riposo sull’1-1. Nella ripresa, a cavallo del 13’, la svolta del match: Tenderini veniva espulso per somma di ammonizioni e Scarparo trovava il gol sfruttando la superiorità numerica. Gol che risultava quello decisivo, visto che il risultato non cambiava più fino al termine laureando la squadra del presidente Mattia Arisi campione regionale.
Non sono mancate le recriminazioni in casa Fenice, visto che il pomeriggio era cominciato sotto il miglior auspicio alla luce del successo dei Giovanissimi, capaci di battere con un secco 4-1 lo Sporting Altamarca. Stefanon e Tedesco portavano i lagunari sul doppio vantaggio, l’Altamarca rispondeva dimezzando il passivo con De Mari, ma nel secondo tempo ci pensavano Bui e ancora Stefanon a mettere nel sacco le altre due reti del poker della Fenice.
Che nella finale Allievi si ripeteva: erano Zanin e Serafin a spedire nel sacco i palloni del vantaggio mestrino al riposo, di nuovo Zanin e Bertuletti mettevano il loro sigillo sul 4-1 finale, con nel mezzo la rete della bandiera trevigiana di Pincin.
In virtù di questi risultati, la Fenice prenderà parte alla fase interregionale, propedeutica alla determinazione delle quattro formazioni che tra qualche settimana si giocheranno lo scudetto 2017/2018 delle due categorie.


altre notizie
13/10/2018
Cavaglià riprende il Città di Mestre, la Fenice impatta [...]
12/10/2018
Fenice in serie positiva verso il derby. Ortolan: "Col [...]
05/10/2018
Fenice all'esame Paladegasperi. Pagana: "Ci conosciamo; [...]
04/10/2018
Triplo Tenderini, Cavaglià e Ortolan: il primo derby [...]
23/09/2018
Super Tenderini piega il Villorba: Fenice avanti in Coppa [...]
20/09/2018
Fenice, anno di conferme. Meneghel: "Dobbiamo far vedere la [...]
19/09/2018
Fenice, proseguono i test amichevoli in vista [...]
>> LEGGI TUTTE