SERIE A - 13/03/2020

Che ne sarà della stagione? Auletta: "La ripresa il 3 aprile? E' un'utopia!"

Il patron del Signor Prestito CMB analizza la situazione. "Nessuno ha il potere di individuare la data precisa per tornare a giocare, sulle supposizioni non si è mai costruito nulla. La mia volontà? In questo momento penso sia necessario dare risalto ad altro"

Le incertezze prendono il sopravvento inevitabilmente in un momento come quello che si sta vivendo in Italia. E con il passare dei giorni diventa sempre più difficile indossare i panni dell’ottimismo e provare a guardare con un occhio diverso a ciò che sarà. Il 3 aprile: questa la data che il Governo ha posto come limite per la sospensione dell’attività sportiva. Sarà rispettata oppure si dovrà andare oltre? Quali sono le sensazioni davanti a questa situazione di difficoltà complessiva? Domande che abbiamo sottoposto a Rocco Auletta, presidente del Signor Prestito CMB.

”La situazione è sotto gli occhi di tutti, ed è grave e complessa. Basti vedere la quarantena di Juve, Inter, Real Madrid, società in cui i controlli effettuati sugli atleti avvengono giornalmente. Se invece ci fossero, come potrebbe essere, dei calciatori di calcio a cinque infetti da virus ed asintomatici? Come potremmo scoprirlo? Per questo motivo, penso sia utopistico prevedere la ripresa il 3 aprile. Per quanto concerne la data reale in cui si potrebbe valutare la ripresa del campionato, nessuno ha il potere divino per individuarla, per questo aspettiamo e vediamo. Tutti gli altri discorsi sono inutili, sulle supposizioni non si è mai costruito nulla”.

- Qualora la data della ripresa dovesse essere ulteriormente posticipata, quali sono le soluzioni che ti senti di suggerire per salvare la regolarità della stagione?

”Dipenderà senza ombra di dubbio dalla data di ripresa, senza di questa, ripeto, è tutto inutile. La regolarità della stagione verrà disciplinata da norme federali, allo stato attuale inesistenti, e che genereranno, di questo ne sono certo, polemiche in abbondanza, perchè rischieranno di scontentare in tanti. Vi è stata una riunione ’a mezzo Skype’ fra le varie società della Serie A, da cui sono scaturite alcune idee, ma senza norme tali idee restano senza senso e, probabilmente, senza futuro”.

- Quale quadro prevedi si possa venire a disegnare e qual è la posizione del Signor Prestito?

”I nostri ragazzi, per loro richiesta ed anche per un senso di responsabilità della società, hanno lasciato tutti Grassano. Ricordo a tutti, soprattutto ai filosofi ed ai tuttologi, due aspetti importanti: l’OMS, per la prima volta nella giornata di ieri, ha parlato di pandemia ovvero un’epidemia con tendenza a diffondersi rapidamente attraverso vastissimi territori o continenti; la seconda, che le famiglie di questi ragazzi sono preoccupati dall’evolversi della situazione e vogliono avere i figli con loro. La preoccupazione più grande è che, come avvenuto con la Spagna ed altre nazioni europee, ed oggi anche gli Usa, vengano chiusi gli aeroporti in Sud America. Quindi tanti discorsi superficiali che ho ascoltato, sono senza senso. La volontà del CMB? Continuare il campionato, ma con dei distinguo. Si riparte il 3 aprile? Bene, si continua come se nulla fosse successo. Si posticipa a date successive? Si valuta quali possano essere le date, oltre naturalmente a valutare quali norme si applicheranno per il prosieguo e la fine del campionato. Questo naturalmente con la certezza di onorare fino alla fine il campionato stesso. Il Coronavirus è un evento eccezionale, non preventivabile, che sta investendo l’intero planisfero, che sta mettendo in ginocchio l’economia mondiale e le cui conseguenze saranno tangibili solo alla fine di questo ’tsunami’. Effetti che si riverberanno su tutto, anche sul calcio a cinque. In questo momento penso sia necessario dare risalto ad altro, ed è stato dimostrato dalla sospensione, giusta, della Serie A di calcio, che ha interessi ben più grandi rispetto ai nostri”.


altre notizie
10/09/2020
Il CMB si prepara per il Futsal Summer Festival. Nitti [...]
08/09/2020
Pulvirenti, Cesaroni ed il primo bilancio: "Dobbiamo [...]
06/09/2020
Signor Prestito, in archivio la prima settimana con tanto [...]
04/09/2020
#futsalmercato, altra benzina verde per il Signor Prestito [...]
01/09/2020
Il Signor Prestito CMB corre già veloce. Nitti: "Risposte [...]
29/08/2020
Signor Prestito, via alla preparazione: si lavora gli [...]
28/08/2020
Riparte il Signor Prestito CMB Matera: definite tutte le [...]
>> LEGGI TUTTE