SERIE B - 15/12/2017

Città di Mestre, un finale di 2017 infuocato. Zakouni carica i suoi

Prima il Canottieri in campionato, poi la Fenice nel derby di coppa. "Frizziero è bravissimo a motivare il gruppo e a creare quella coesione che è indispensabile per ottenere risultati importanti. Siamo al secondo posto, vogliamo restarci"

L’ultima del girone di andata per il campionato di serie B ha il sapore di un arrivederci. Perché quella a Belluno, sabato 16 dicembre ore 15.30 alla Spes Arena, non è l’ultima sfida dell’anno 2017, ma il 23 dicembre riserva al Città di Mestre un gradito ritorno, un derby di Coppa per il passaggio del turno. Quindi, tra poche ore non ci saranno solo 40’ al termine di un anno solare lungo ed estenuante, ma un altro appuntamento al Franchetti prima delle meritate feste natalizie. E del breve ma quanto mai prezioso riposo.

”Per chi come noi lavora tutto il giorno, fare tre allenamenti settimanali la sera non è così facile.” L’esordio di Nidal Zakouni, prima di lanciarsi sull’analisi della sfida con la Giesse Canottieri C5. ”Ma noi abbiamo una grande fortuna, io in particolare che lo conosco da anni, perché lavoriamo assieme ad un allenatore preparato come Michele Frizziero, capace di motivare il gruppo e di creare quella coesione che è indispensabile per ottenere risultati importanti. Lo si vede in questo suo secondo anno sulla nostra panchina, per come stanno andando le cose in questa prima parte di stagione, per i risultati che stiamo ottenendo. Come la serie di vittorie consecutive che ci ha lanciato al secondo posto in classifica. Così se anche sei stanco dopo una giornata lavorativa, andare ad allenarti è un piacere e ritrovi amici con cui stai bene assieme.” E adesso come ultimo passo c’è la trasferta di Belluno.

”Non sarà facile, come non lo è mai stato in quel campo. D’altronde se anche loro sono nell’alta classifica un motivo ci sarà. Sono competitivi e come molti altri si sono rinforzati. Ma anche noi siamo migliorati e meritiamo il posto in cui ci troviamo adesso. Vogliamo dimostrarlo anche a Belluno.” Per poi lanciarsi verso il derby.

”Un’altra partita importante. Loro sono un gruppo che ormai si conosce perfettamente e stanno giocando bene, basta ricordare la bella prestazione contro il Petrarca. Giocare un derby con 600 persone che assistono e uno con il limite di 200 cambia la prospettiva, ma se per la sicurezza tutto questo è necessario, va bene così”.

Con la conferma, poi, che la Fenice già da questo sabato recupererà Tenderini e Azzoni, di ritorno da Pescara, allora il derby tra sette giorni si preannuncia ancora più spettacolare.

Ma prima pensiamo a vincere l’ultimo turno dell’andata!

Ufficio Stampa Città di Mestre


  SERIE A - 19/06/2018
Pericolo non scongiurato, ora è proprio ufficiale: la Luparense non si iscrive

L'Anteprima nazionale data dalla nostra redazione, come di consueto ripresa poi da più parti, trova riscontri e conferme dolorosissime: il club veneto annuncia la chiusura dell'attività della prima squadra di calcio a cinque. Zarattini: "Non c'è un unico motivo che ha portato a [...]

  VARIE - 19/06/2018
#futsalmercato, Granci Moscoso alla finestra: l'obiettivo è l'A2

Il laterale dominicano classe '88 aspetta la chiamata giusta: finora un paio di sondaggi da parte di Vicenza e Calcio Padova, ma nessun riscontro nelle preferenze del giocatore. Che cerca una nuova esperienza in seconda divisione

[...]
area rosa
  VARIE - 16/06/2018
#futsalmercato, è tempo di saluti al Breganze: lasciano in cinque

Il team biancorosso comunica l'interruzione del rapporto, di comune accordo, con le calcettiste Buzignani, Dalla Villa, Laurenti, Cintia Pereira e Rovito. La nota ufficiale del club vicentino

  SERIE B - 19/06/2018
#futsalmercato, il 'golden boy' resta a Cornedo: Giuliano Boscaro rinnova

Uno dei talenti più puri usciti negli ultimi anni dal vivaio cornedese rimane in blu-amaranto: "Puntiamo a crescere ancora e migliorarci riportando entusiasmo. Orgoglioso di continuare il percorso anche con i ragazzi che alleno"

[...]
  SERIE B - 19/06/2018
Il Vicenza ringrazia e saluta Matteo Trentin: "Sarai sempre uno di noi"

Si chiude l'esperienza del tecnico sulla panchina biancorossa, dalla società un grande attestato di stima e affetto: "Si è dimostrato persona umanamente ineccepibile oltre che allenatore preparato, instancabile e di sicuro avvenire"

[...]
altre notizie
   GIOVANILI - 14/06/2018
   SERIE A2 - 12/06/2018
   GIOVANILI - 10/06/2018
   GIOVANILI - 10/06/2018
   GIOVANILI - 10/06/2018
   GIOVANILI - 10/06/2018
   GIOVANILI - 08/06/2018
   GIOVANILI - 31/05/2018
   GIOVANILI - 31/05/2018
   SERIE A - 30/05/2018
   GIOVANILI - 23/05/2018
   GIOVANILI - 21/05/2018
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni