SERIE B - 07/11/2019

La Domus vola con i gol del suo bomber. Marrone hat-trick: "Mi sono ritrovato"

Dopo un inizio di campionato col freno a mano tirato, l'ex Pavia si è sbloccato a Bergamo e sabato scorso ha segnato una tripletta nall'Athletic. "Il primato? Pensiamo al nostro cammino, non dobbiamo fare la corsa sul Cagliari. Ora prepariamo bene la trasferta di Ossi"

Nove gol all’Athletic Chiavari e Domus Bresso che resta saldamente al comando del girone A di Serie B al fianco di un Cagliari che non ha mostrato segnali di cedimento e viaggia spedito pari merito con la squadra di Alessio Battaia. Che però ha ritrovato i gol di Luigi Marrone: l’ex Pavia si era sbloccato a Bergamo, sabato ne ha fatti tre ai liguri. Ma prima di prendere il largo, i bressesi hanno avuto il loro da fare.

”Intanto - esordisce Marrone - tmevamo questa partita perché loro comunque avevano sei punti e già avevano riposato, ottenendo vittorie importanti come quella di Carmagnola, e poi attuavano una difesa molto bassa, sollecitandoci ad adattare le nostre caratteristiche offensive. Siamo stati bravi a non snaturarci, restando concentrati e determinati dopo la prima fase di studio portando a casa la vittoria”.

Il fatto che la squadra arrivi facilmente al gol, subendo poco peraltro, è un lato positivo di questa Domus. Lavorate molto in settimana su questi aspetti?

”Il mister ci motiva ogni settimana a fare sempre meglio, far giocare poco l’avversario, evitando di abbassare la guardia e gestendo meglio le situazioni della gara. Poi, una volta che si passa in vantaggio anche il gioco del pivot viene sicuramente facilitato. Per quanto mi riguarda mi attendevo questi gol, mi sto ritrovando facendo le cose che mi chiede di fare il mister”.

Domus capolista anche se in compagnia del Cagliari: Marrone dove pensa possa arrivare questa squadra?

”La Domus quest’anno ha cambiato molto ed ha allestito un buon roster prendendo giocatori importanti. Non ci conosciamo ancora tantissimo, ma abbiamo comunque fatto un inizio di campionato importante. Il Cagliari credo onestamente sia di un’altra categoria, ma noi dobbiamo pensare al nostro cammino, senza dover fare la corsa sul Cagliari, affrontando ogni partita con la stessa motivazione, indipendentemente dall’avversario che abbiamo di fronte”.

Quanto servirà la pausa alla Domus?

”Personalmente un po’ di riposo mi farà bene, non sono più un ragazzino (sorride, n.d.c.). Ma guardando alla squadra, abbiamo altri tre giocatori che giocano nel mio stesso ruolo, la cosa non mi preoccupa, c’è grande stima tra di noi. Alla ripresa andiamo a Ossi, avremo il tempo per prepararla nel migliore dei modi”.


altre notizie
06/12/2019
Una Domus a pieni giri, Dragone: "Non me l'aspettavo, [...]
05/12/2019
Di Maggio, è solo un arrivederci: giocherà il resto della [...]
01/12/2019
Domus, Previtera è sempre la provvidenza: una zampata [...]
28/11/2019
Domus Bresso, la capolista sogna. Sasso: "Grande grinta, [...]
24/11/2019
La Domus domina il derby: 5-2 al Real Cornaredo, sorpasso e [...]
21/11/2019
Domus al super-derby col Cornaredo, Surace: "Gara dura e di [...]
18/11/2019
La Domus si gode i tre punti: Previtera decisivo in [...]
>> LEGGI TUTTE