SERIE A2 - GIRONE C - 21/03/2018

'Double' Maritime, Mangano: "Grazie a chi ha scelto e sposato questo progetto"

Il consigliere biancoblu: "Il nostro segreto? Due cose fondamentali: la programmazione, infatti abbiamo già predisposto la stagione 2019/2020, e riuscire a creare un gruppo. Avere quindici o sedici campioni in rosa non significa avere una grande squadra"

Continua la festa in casa Maritime Augusta dopo il trionfo in Coppa Italia che vale il secondo ’double’ consecutivo dopo quello della scorsa stagione. Il consigliere biancoblu Mario Mangano ringrazia i ’fedellissimi’: ”Dopo lo scorso anno ci ripetiamo in una categoria superiore, l’augurio è di riuscirci anche l’anno prossima. Il nostro segreto? Due cose fondamentali. La prima è la programmazione: abbiamo già predisposto e programmato la stagione 2019/2020, che parte dal settore giovanile, le varie scuole calcio che abbiamo all’estero e tante altre iniziative. La seconda: è essenziale riuscire a creare un gruppo. Avere quindici o sedici campioni in rosa non significa avere una grande squadra. Ora cercheremo di trovare giocatori di categoria superiore che possano farci fare quel salto di qualità necessario per primeggiare anche l’anno prossimo. Tutti i ragazzi quest’anno sono stati importanti ma ci tengo a ringraziare chi ha creduto in questo progetto sin dall’inizio, e mi riferisco a Batata, Zanchetta, Dalcin, Follador: non era facile passare da capocannoniere della serie A o vincitore di uno scudetto alla serie B. Hanno creduto in noi e tornare insieme in A è il giusto premio”.


altre notizie
18/01/2019
Maritime, Bartilotti: "In un anno è cambiato tutto. [...]
15/01/2019
Maritime Augusta, continui segnali di crescita: espugnata [...]
12/01/2019
Poker in rimonta al Real Arzignano: secondo successo di [...]
10/01/2019
Maritime in cerca di continuità, Polido: "Ad Arzignano per [...]
08/01/2019
Maritime ritrova il sorriso, Mangano: "Contro l'Eboli [...]
05/01/2019
Il Maritime ritrova sorriso e tre punti: Feldi battuta 4-2, [...]
05/01/2019
Il Maritime riparte dalla Feldi, Polido: "Dura ma in casa [...]
>> LEGGI TUTTE