SERIE B - 26/03/2017

Nervi tesi e arbitraggio "discutibile": Atletico Cassano ko contro il Barletta

I biancoazzurri cedono 6-4 al Barletta al termine di un match giocato ad alti livelli ma condizionato nella fase finale, almeno in parte, da alcune decisioni a dir poco controverse. Espulsi Sciannamblo e Kiko

Al PalaDisfida di Barletta arriva la prima sconfitta per mister Vitulli e mister Pellecchia. L’Atletico Cassano cede ai padroni di casa del Futsal Barletta per 6-4 nella 24ª giornata del campionato di Serie B. Partita giocata ad alti livelli dai biancoazzurri ma fortemente condizionata, nella fase finale, da un arbitraggio a dir poco inadeguato e dal nervosismo che ne è derivato.

Senza Vera, in tribuna per scelta tecnica, la fascia di capitano va sul braccio di Sciannamblo che compone lo starting five biancoazzurro con Dibenedetto, Yanes, Kiko e Alemão Glaeser. Sono proprio gli ultimi due a creare subito i primi grattacapi a Mastrorilli con lo spagnolo che calcia da posizione centrale. Kiko, poco dopo, costruisce per Yanes che, da dentro l’area di rigore, non centra lo specchio della porta. Atletico Cassano sugli scudi nella fase iniziale del match: dopo poco più di due minuti dall’inizio Yanes mette in area per Alemão Glaeser che controlla, si gira e scaglia il pallone sotto la traversa regalando il vantaggio ai suoi. Dopo una splendida azione personale di Yanes che si libera di tre avversari nel cerchio di centrocampo e va verso la porta difesa da Mastrorilli calciando però fuori per un soffio, i biancoazzurri trovano subito la rete del 2-0, ancora grazie ad Alemão Glaeser che conclude nel migliore dei modi un’azione personale in banda sinistra. L’Atletico Cassano controlla senza grossi affanni la manovra dei barlettani e prova ancora a pungere con Barbosa che calcia su Mastrorilli, che poi neutralizza anche un tiro dalla distanza di Kiko.
Il Futsal Barletta parte poi all’assalto con Medina e Garcia, i più pericolosi, che chiamano Dibenedetto ad una serie di interventi da vero campione. Ci prova anche Iodice che vede il suo tiro infrangersi contro il palo esterno, mentre Calamita calcia alto. A ventidue secondi dal termine della prima frazione di gioco arriva la rete del 2-1, firmata da Garcia che ribadisce in rete un primo tentativo di Medina neutralizzato da Dibenedetto.

In avvio di ripresa i padroni di casa colpiscono due volte il palo con i soliti Medina e Garcia con quest’ultimo che al 4’ arriva sigla il gol del pareggio sugli sviluppi di un calcio di punizione. Otero provoca Sciannamblo e i due si beccano il cartellino giallo. Medina cerca la rete del vantaggio ma non è preciso. L’Atletico Cassano torna in attacco e al 5’ si riporta avanti grazie alla rete di Yanes: Dibenedetto blocca l’ennesimo tentativo di Garcia, lancia Kiko sulla sinistra, lo spagnolo salta Otero con un ”sombrero” e mette in area per il connazionale che non può far altro che spingere il pallone alle spalle di Mastrorilli. Passa un minuto e Sciannamblo con un potente sinistro da fuori area porta l’Atletico Cassano sul 4-2 (azione nata ancora dai piedi di Kiko in banda sinistra), ma il Futsal Barletta torna immediatamente in partita grazie alla rete di Iodice. Barbosa deve accontentarsi del palo, Satalino calcia alto e al 10’ l’episodio che scalda definitivamente gli animi: contrasto di gioco tra Sciannamblo e Garcia con lo spagnolo del Barletta che finisce a terra. Per l’arbitro è fallo e arriva il secondo cartellino giallo per il numero 11 biancoazzurro. In inferiorità numerica l’Atletico Cassano controlla bene gli attacchi barlettani fino alla rete di Otero, clamorosamente viziata da una simulazione di Garcia (già ammonito per proteste poco prima) passata inosservata. Alle veementi proteste dell’allenatore biancoazzurro l’arbitro allontana Vitulli dalla panchina. Passa appena un minuto: Dedè atterra Yanes a centrocampo. Per i direttori di gara è fallo dello spagnolo dell’Atletico Cassano. Quinto fallo dei biancoazzurri. Nervi tesi: il team manager Francesco Manfredi, in panchina, chiede il time out. Il cronometrista (barlettano, già arbitro della sciagurata gara interna contro il Futsal Canosa) non solo tarda a concedere la pausa, ma si rivolge alla panchina cassanese insultando pesantemente mister Pellecchia e lo stesso Manfredi che viene poi allontanato. Nervi tesi anche in campo, ma l’Atletico Cassano non demorde e con Kiko (che sente la responsabilità della fascia di capitano finita sul suo braccio dopo l’espulsione di Sciannamblo), prova a riportarsi in vantaggio: lo spagnolo costruisce per Lemonache e Barbosa che, però, non sono precisi. Annullata anche una rete a Satalino. L’Atletico Cassano prova allora a vincerla con Yanes nel ruolo di portiere di movimento, ma i biancoazzurri hanno speso tanto e non riescono a scalfire la difesa dei padroni di casa che ne approfittano con Garcia che costringe Kiko ad una ”parata” per impedire che il pallone finisca nella rete sguarnita. A poco più di un minuto dal termine della gara è espulsione per il numero 10 biancoazzurro e tiro libero per i padroni di casa con Dibenedetto che nega il gol a Medina. Con l’uomo in meno, l’Atletico Cassano mantiene in campo il portiere di movimento per provare a portare a casa almeno un punto, ma i barlettani sono più lucidi e affondano il colpo con Dedè e Medina che fissano il risultato sul 6-4.

Sesta sconfitta stagionale, dunque, per l’Atletico Cassano. Una sconfitta che brucia soprattutto per come è arrivata: biancoazzurri ben messi in campo, bravi a portarsi per due volte sul doppio vantaggio e bravi a soffrire senza subire. Ma quando scorrettezze e arbitraggi condizionano in modo così palese l’andamento di una gara, si fa fatica ad accettare la sconfitta, anche contro un avversario di ottimo livello. Ora c’è da concentrarsi sul prossimo impegno per continuare la corsa ai play off: sabato 1° aprile l’Atletico Cassano giocherà nuovamente in trasferta, contro l’Olympique Ostuni. E si prevede un’altra battaglia, con i padroni di casa non ancora salvi e i biancoazzurri che dovranno rinunciare a due pedine fondamentali del roster quali Kiko e Sciannamblo.

FUTSAL BARLETTA - ATLETICO CASSANO 6-4 (p.t. 1-2)

FUTSAL BARLETTA: 2. Fiorentino; 3. Franchi; 4. Otero (Cap.); 7. Iodice; 8. Medina; 10. Calamita; 11. Garcia; 15. Dedè; 19. Achille; 21. Mastrorilli; 17. Amato; 26. Caggia. Allenatore: Leonardo Ferrazzano
ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 3. Satalino; 4. P. Volarig; 5. Petrosino; 7. Barbosa; 9. Lemonache; 10. Kiko; 11. Sciannamblo (Cap.); 12. Yanes; 13. Grieco; 21. Lorusso; 27. Alemão Glaeser. Allenatore: Gabriele Vitulli
ARBITRO: Massimo Tiberio di Teramo, Gabriele Gerardi di Pescara e Domenico Ricco di Barletta (cronometrista)
MARCATORI: 2’32’’ pt Alemão Glaeser (AC) - 3’49’’ pt Alemão Glaeser (AC) - 19’38’’ pt Garcia (FB) - 3’09’’ st Garcia (FB) - 5’05’’ st Yanes (AC) - 6’16’’ st Sciannamblo (AC) - 6’28’’ st Iodice (FB) - 10’11’’ st Otero (FB) - 19’09’’ st Dedè (FB) - 19’45’’ st Medina (FB)
AMMONITI: 3’23’’ st Otero (FB) e Sciannamblo (AC) per reciproche provocazioni - 9’43’’ st Garcia (FB) per proteste
ESPULSI: 9’15’’ st Sciannamblo (AC) per somma di ammonizioni - 10’11’’ st Vitulli (allenatore AC) per proteste - 12’13’’ st Manfredi (team manager AC) per proteste - 18’47’’ st Kiko (AC) per gioco scorretto
NOTE: 18’47’’ st Dibenedetto (AC) para un tiro libero a Medina

Vito Surico


altre notizie
13/03/2017
Cassano, Satalino: "Vittoria d'orgoglio. La tripletta? [>>]
12/03/2017
Satalino bussa tre volte: Atletico Cassano, superato [>>]
10/03/2017
Atletico Cassano, ostacolo Ruvo. Lorusso non si fida: [>>]
06/03/2017
Atletico Cassano, Pellecchia: "Non possiamo permetterci di [>>]
05/03/2017
L'Atletico Cassano ci prova ma non va oltre l'1-1 [>>]
27/02/2017
Atletico Cassano, Lemonache ci crede: "Play off? Siamo [>>]
26/02/2017
L'Atletico Cassano ingrana la sesta e travolge lo [>>]
>> LEGGI TUTTE