SERIE B - 16/04/2018

Cassano, campionato concluso. Rotondo: "Da ora avanti con testa e esperienza"

Ad Ortona l'epilogo di regular season, nei playoff sfida al Manfredonia: "Era importante per noi centrare almeno l'obiettivo del secondo posto e ora dobbiamo essere intelligenti in trasferta e bravi a sfruttare il fattore casa al ritorno"

È poco più di una formalità l’ultima giornata della regular season per l’Atletico Cassano che sabato scorso ha affrontato, in trasferta, la Tombesi C5, vincitrice del Girone F di Serie B: due squadre senza più nulla da chiedere al campionato, con i padroni di casa promossi in Serie A2 e i biancocelesti che, certi del secondo posto, hanno già la testa ai play off che li vedranno impegnati sabato prossimo in casa del Manfredonia C5 per la partita d’andata della semifinale. La gara è finita 4-1 a favore degli abruzzesi con l’Atletico Cassano che ha dovuto fare a meno dello squalificato Rodrigues Miani, di Cutrignelli, Manzalli e Garofalo non al meglio della forma e a riposo in vista dei play off e di Alemão Glaeser che non ha preso parte alla trasferta di sabato scorso.

LA PARTITA

Esordio tra i pali per il cassanese Giacomo Zeverino nel quintetto iniziale di mister Pellecchia che lo schiera con Pina, Caio, Garrote e capitan Rotondo. Parte subito all’arrembaggio la Tombesi C5, ma le prime occasioni sono tutte dell’Atletico Cassano: prima Pina, in ripartenza, serve Rotondo sulla sinistra ma il capitano è troppo defilato e non centra lo specchio della porta. Poco dopo, direttamente da calcio di punizione, Rotondo prova un tiro a giro che sfiora l’incrocio dei pali e si spegne sul fondo. Al primo tiro in porta, la Tombesi passa con Silveira che, dal limite, beffa Zeverino. L’estremo difensore biancoceleste, poi, respinge una punizione calciata da Vidal. Dall’altra parte è ancora Rotondo a impegnare Trusgnach, sulla ribattuta Pina, da posizione centrale, manda alto. Zeverino neutralizza un altro tiro di Silveira, mandando in angolo. Sugli sviluppi Adami calcia fuori. Break dei ”pellicani”: Pina mette in area per Rotondo che, solo davanti a Trusgnach, la manda alta. Il capitano incrocia dalla sinistra ma la palla termina nuovamente fuori. Poi ancora al volo, su assist di Garrote, trova la risposta del portiere avversario. Entra l’Under Petrosino per l’Atletico Cassano e subito, con Garrote, manda Rotondo al tiro: il capitano non è preciso. Zeverino chiude lo specchio ad Andrea Dell’Oso e Amelii mentre Pina, servito da Caio in ottima posizione, calcia incredibilmente fuori. Al 12’ Rotondo trova finalmente il gol mandando in rete il pallone servitogli da Pina al termine di una maiuscola azione personale. Vidal impegna ancora Zeverino, mentre Caio non finalizza un contropiede lanciato da Rotondo. L’estremo difensore cassanese è poi attento sui tiri di Vidal e Silveira e il primo tempo si conclude con i tentativi di Pina e Rotondo: il primo respinto da Trusgnach, il secondo finisce al lato.

In avvio di ripresa è ancora un ottimo Atletico Cassano (buone anche le prestazioni degli altri due Under, Volarig e l’esordiente Rella, schierati da Pellecchia): Caio, servito dal solito Pina, si fa ipnotizzare da Dell’Oso (che ha sostituito Trusgnach tra i pali). Silveira, dall’altra parte colpisce la parte bassa della traversa e il pallone torna in campo. I ”pellicani” provano a colpire in contropiede con Caio e Garrote, ma i due non hanno fortuna. Piovesan, dal limite, si gira e fa la barba al palo. Rotondo la mette in area per Petrosino che è leggermente in ritardo e non c’arriva, come poi Garrote su un’imbucata di Caio. Lo spagnolo, poco dopo, pareggia il conto dei legni colpendo il palo. Poi è la stanchezza che comincia a farsi sentire e, complici un paio di distrazioni in fase difensiva, l’Atletico Cassano subisce prima il 2-1 (Cieri) e poi il 3-1 (Vidal). Ma i biancocelesti hanno ancora la forza per provarci, senza fortuna, con Rotondo, Garrote e Pina. La Tombesi mette allora la parola fine al match con il gol del 4-1 che porta la firma di Morelli, ma la gara si chiude con un missile di ”Sheva” De Cillis che Dell’Oso è bravo a respingere. Una sconfitta indolore, dunque, per il biancocelesti che ora possono finalmente tuffarsi, con mente e corpo, nei play off: l’avversario è il Manfredonia C5.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Sul campo della Tombesi C5 è arrivata la quinta sconfitta in campionato per l’Atletico Cassano. Una sconfitta indolore, questa volta, poiché i biancocelesti erano già certi del secondo posto in classifica, ma per capitan Rotondo quella disputata sabato è stata comunque una buona partita per i ”pellicani”: «è vero, era una formalità per quanto riguarda la classifica, ma non sul campo dove ci siamo fatti rispettare disputando un buon primo tempo che potevamo chiudere in vantaggio almeno per 3 a 1 o 4 a 1. A metà della ripresa, poi, siamo calati e due episodi hanno consentito ai padroni di casa di prendere il largo». Da capitano, Rotondo ci tiene a sottolineare le prestazioni dei suoi compagni più giovani, ”lanciati nella mischia” proprio contro la squadra che ha vinto il Girone: «faccio i complimenti ai nostri Under che ci hanno dato davvero una grossa mano, a conferma della loro crescita con la prima squadra!».

Con il gol messo a segno a Ortona nel giorno del suo compleanno, Rotondo ha raggiunto quota 20 in campionato, confermandosi il miglior marcatore biancoceleste in una stagione non certo delle più semplici: «è stata sicuramente un po’ strana. Ho dovuto adattarmi a un nuovo gruppo, sono cambiati molti compagni e a gennaio anche il mister. Poi un imprevisto fisico (siamo umani!) mi ha bloccato per un po’, ma nonostante tutto sono soddisfatto. Era importante per noi centrare almeno l’obiettivo del secondo posto e ora dobbiamo essere intelligenti in trasferta e bravi a sfruttare il fattore casa nei play off. Da ora - conclude il capitano - dobbiamo sapere che non esistono squadre abbordabili e se ci entra questo in testa l’Atletico Cassano potrà fare la differenza, serve testa ed esperienza!».

TOMBESI C5 - ATLETICO CASSANO 4-1 (pt 1-1)

TOMBESI C5: 1. Trusgnach; 2. Amelii; 3. Francescano; 4. Cieri; 5. Adami; 6. A. Dell’Oso; 7. Morelli (Cap.); 8. Pizzo; 9. Silveira; 10. Vidal; 11. Piovesan; 12. D. Dell’Oso. Allenatore: Massimo Morena
ATLETICO CASSANO: 1. Dibenedetto; 4. Volarig; 5. Rotondo (Cap.); 6. De Cillis; 7. Caio; 9. Petrosino; 10. Garrote; 11. Rella; 14. Zeverino; 21. Pina; 23. Palmisano; 26. Pellecchia. Allenatore: Ezio Pellecchia
ARBITRI: Angelo Bottini di Roma, Giampiero Turano di Roma e Domenico Donato Marchetti di Lanciano (cronometrista)
MARCATORI: 2’51’’ pt Silveira (T) - 12’36’’ pt Rotondo (AC) - 10’23’’ st Cieri (T) - 12’07’’ st Vidal (T) - 18’03’’ st Morelli (T)
AMMONITI: 12’28’’ st A. Dell’Oso (T) per gioco scorretto

Vito Surico


altre notizie
29/06/2018
E' (inesorabilmente) da Anteprima a ufficialità: Leo [...]
22/06/2018
E' (sempre) #futsalmercato, Alemao Glaeser non si muove [...]
19/06/2018
#futsalmercato Atletico Cassano, si stringe per Leo Moraes: [...]
18/06/2018
#futsalmercato, altre conferme a Cassano: 'Sheva' [...]
16/06/2018
Atletico Cassano, Casati: "Darò il meglio per difendere [...]
15/06/2018
#futsalmercato, da Anteprima a ufficialità: Matteo Casati [...]
13/06/2018
#futsalmercato, il giusto premio: Caio Junior rinnova con [...]
>> LEGGI TUTTE