SERIE A2 - 17/09/2019

Atletico Cassano ai nastri di partenza, Cutrignelli: "Finalmente si comincia"

Domani l'esordio stagionale in Coppa della Divisione contro la Diaz: "Bisogna stare attenti poiché troveremo di fronte ragazzi che metteranno anima e aggressività agonistica. Dovremo fare la nostra partita senza sottovalutare l'avversario"

Conclusa la fase preparatoria con la vittoria del Memorial Ezio Pellecchia (grazie al 4-0 sul Futura Matera e al 2-1 sul Futsal Capurso nelle due mini-partite del torneo) e con le sconfitte nella prima amichevole contro l’Itria Football Club (4-3 al PalAngelillo) e ai calci di rigore contro il Lynx Latina (dopo il pirotecnico 5-5 con cui si sono chiusi i tempi regolamentari) nella finale del Memorial Peppino Caroli in cui l’Atletico Cassano era arrivato grazie al convincente 7-0 sull’Olympique Ostuni in semifinale, i ”pellicani” si preparano al primo impegno ufficiale della stagione 2019-2020.

Il fischio d’inizio di questa nuova avventura sarà dato, come da qualche anno a questa parte, dalla Coppa della Divisione che vedrà i biancocelesti impegnati in casa della Diaz Bisceglie (Serie B) nella partita valida per il primo turno che si giocherà domani, mercoledì 18 settembre alle 19:30, al PalaDolmen.

Subito una gara da ”dentro o fuori” che gli uomini di mister Parrilla non potranno sbagliare per far partire la stagione con il piede giusto.
Ne è convinto capitan Nicola Cutrignelli: «finalmente si parte con la prima partita ufficiale. Dovremo subito stare attenti poiché troveremo di fronte ragazzi che metteranno anima e aggressività agonistica, anche per cercare di far bene contro una squadra di categoria superiore. Dovremo fare la nostra partita senza sottovalutare l’avversario e cercando di chiudere la gara il prima possibile».

Partita insidiosa, dunque, per la voglia che sicuramente avrà la Diaz Bisceglie di far bella figura, ma anche per il tanto lavoro nelle gambe dei ”pellicani”, ma per Cutrignelli «dopo un mese di duro lavoro sembra stiano andando. Scherzi a parte, abbiamo lavorato intensamente e siamo a buon punto».

Altra incognita sarà valutare come i nuovi innesti si siano integrati nel roster di mister Parrilla: «si sono adattati subito molto bene – continua Cutrignelli – più di quanto pensassi. Sono dei grandi giocatori da cui possiamo aspettarci tanto».

Aspettative che in casa Atletico Cassano non mancano di certo: «non siamo più una matricola – afferma il capitano – e ora abbiamo il compito di riconfermarci e dimostrare che possiamo giocarcela con tutti, cercando di arrivare almeno tra le prime quattro posizioni. Poi, ovviamente, sarà il campo a dare il verdetto finale».

Per Cutrignelli quella che comincia è la terza stagione in biancoceleste, la seconda con la fascia di capitano sul braccio: «per me è un onore essere ancora capitano di questa squadra e di questa società. È una responsabilità importante che mi stimola a fare ancora di più: innanzitutto per centrare gli obiettivi della squadra e poi per cercare di farmi trovare sempre pronto e avere un rendimento alto. Ma, soprattutto, voglio riconfermarmi nella categoria e far capire a tutti che quella dell’anno scorso non è stata solo un’annata fortunata».

Vito Surico


altre notizie
13/10/2019
Atletico Cassano, il finale è beffardo: il big-match se [...]
10/10/2019
Il mirino è puntato sul Melilli. Parrilla: "L'Atletico [...]
08/10/2019
Atletico Cassano, Alemão Glaeser: "La forza del gruppo è [...]
06/10/2019
Atletico Cassano, che carattere! I pellicani trionfano [...]
03/10/2019
Atletico Cassano, Fred: "Tattica ed esperienza per battere [...]
29/09/2019
PalaScaloria ancora inespugnabile: l'Atletico Cassano [...]
29/09/2019
Un pari al debutto: l'Atletico Cassano deve rincorrere [...]
>> LEGGI TUTTE