SERIE B - 16/08/2017

Vicenza, Trentin verso il debutto: “Umiltà, ma consapevolezza nei nostri mezzi"

Il neo allenatore della squadra biancorossa traccia il bilancio dell'estate che ha profondamente rivoluzionato la sua squadra, e parla delle ambizioni stagionali del club: "Tanta emozione, ma il campo la spazzerà via. Vogliamo crescere settimana per settimana"

E’ una delle grandi novità della stagione in casa Vicenza C5, e nell’ambiente c’è grande curiosità per vedere l’impatto che avrà Matteo Trentin sulla panchina biancorossa, dopo aver ricevuto il testimone da Antonio Candeo, che comunque resterà nei quadri tecnici della società: ”È stata un’estate di grande lavoro per la società, come spesso accade – spiega l’ex allenatore dell’Under 21 vicentina - penso che il lavoro di programmazione sia stato buono, fondamentale era per me riconfermare ed ampliare lo staff tecnico, cosa che il Vicenza è riuscito a fare”.

Grande emozione per il debutto che si avvicina: ”Per me la soddisfazione è tanta, ringrazio la società che ha premiato il lavoro della scorsa stagione, ma chi mi conosce sa che sono di poche parole e che preferisco lavorare con i miei ragazzi senza tanti proclami, quindi l’emozione giustificata dal salto in cadetteria sarà subito spazzata via dalla voglia di campo che cresce giorno dopo giorno”.

Sarà un Vicenza profondamente rinnovato quello che si presenterà ai nastri di partenza della stagione: ”Quest’anno cambieremo moltissimo, ci sono state molte partenze in questa fase. Tutto questo ci obbliga a partire con ancora più attenzione e volontà, dovremmo essere bravi a trovare il prima possibile una giusta quadratura. L’età media è notevolmente più bassa rispetto all’annata andata in archivio, lavoreremo con maggiore entusiasmo per colmare quel gap di esperienza che probabilmente nel periodo iniziale ci potrebbe mancare, ma sono fiducioso nelle qualità di questo gruppo”.

Uno sguardo alla concorrenza, mai così agguerrita: ”Il girone è tosto davvero quest’anno, sarà molto complicato ogni singolo incontro valutando le qualità tecnica di tutte le squadre, nessuna esclusa. Io sono per la politica dei piccoli passi, il nostro obbiettivo sarà crescere settimana dopo settimana senza porci limiti e migliorando costantemente a livello di collettivo”.

Come dovrà essere il Vicenza di Trentin? Semplice! ”Un Vicenza umile, concreto e orgoglioso di valorizzare l’importanza di una società che spesso cerca di condividere questi valori a chi indossa il biancorosso: starà a noi adesso tornare a dare le giuste soddisfazioni ai tifosi che non hanno mai smesso di farci sentire la loro vicinanza”.

Nicola Ciatti


altre notizie
28/07/2017
El Johari: "Ho scelto Vicenza perché è la società giusta [>>]
26/07/2017
E' (sempre) #futsalmercato, primo colpo in casa [>>]
18/07/2017
#futsalmercato, dopo Kokorovic anche Moscoso e Ruzza [>>]
26/06/2017
#futsalmercato, si dividono le strade di Vicenza e Alberto [>>]
19/06/2017
Matteo Trentin prende le "redini" del Vicenza. Candeo [>>]
07/04/2017
Vicenza, ultimo atto ad Imola. Coach Candeo: "Onoriamo il [>>]
30/03/2017
Granci Moscoso avvisa il Trento: "Vogliamo finire nel [>>]
>> LEGGI TUTTE