VARIE - 16/03/2018

San Marino, la Virtus rallenta il Tre Penne. Vetta per tre nel Girone B

L'ultima di Intergirone regala esiti diametralmente opposti: si stacca la prima, ma si riduce ulteriormente il gap a favore della quarta, nel Girone A; al contrario, in cima all'altro raggruppamento è "bagarre" al vertice

L’ultima di Intergirone – nel Campionato Sammarinese 2017/2018 di futsal – regala esiti diametralmente opposti per le capolista dei due raggruppamenti e, in generale, per la corsa alle posizioni di vertice: si stacca la prima, ma si riduce ulteriormente il gap a favore della quarta, nel Girone A; al contrario, in cima al Girone B assistiamo ad un addensamento di formazioni nei pressi della vetta, con la prima delle escluse a perdere ulteriore terreno.

In senso stretto non cambiano le gerarchie, seppur maggiormente consolidate per il Pennarossa e sostenute dal mero scontro diretto a favore, invece, per il Tre Penne – volendo concentrarci sulle prime della classe. I ragazzi di Selva centrano la terza vittoria consecutiva, il che permette loro di chiudere l’Intergirone avendo guadagnato 8 e 9 punti rispetto a Domagnano e Juvenes/Dogana che – contestualmente – hanno concesso qualcosa alla risalita della Virtus, capace ieri sera di frenare la corsa del Tre Penne. Dopo dieci vittorie consecutive, gli uomini di Cellarosi non vanno oltre l’1-1 contro Morganti e compagni. Il tutto senza considerare che i tre punti ai neroverdi – esattamente come nella sfida contro La Fiorita di lunedì sera – sono sfuggiti nel finale: arriva infatti al 60’ l’equalizer di Nicola Chiaruzzi, che impatta la rete di Alexandro Burgagni.

Punto paradossalmente prezioso per il Tre Penne che – nonostante alcune assenze di spessore – non cede il primato a favore del Murata che pure impatta a quota 31 in vetta alla classifica del Girone B, ancora guidata dal club di Città in virtù del 7-2 con cui Belloni e compagni hanno superato i bianconeri lo scorso 30 ottobre. È opportuno sottolineare però come il Murata sia la squadra del momento, come del resto testimoniano anche i numeri: il 6-1 con cui gli uomini di Capriotti (ex dell’incontro) hanno regolato il Domagnano non è certo passato inosservato: all’inversione di campo la sfida aveva già preso una direzione precisa, col Murata in vantaggio per 4-1. Tra la doppietta di Busignani, un gol di Paolo Casadei ed un’autorete – oltre al momentaneo pareggio ad opera di Manuel Bollini. Nella ripresa Protti non concede nulla ai tentativi avversari, mentre Busignani e Paccagnella arrotondano ulteriormente il risultato.

Beneficia del passo falso del Tre Penne anche il Tre Fiori di Massimiliano Spada, che supera a pieni voti l’esame Juvenes/Dogana. Due gol per tempo, con quattro marcatori diversi, permettono al club detentore di tutti e tre i trofei del calcio a cinque sammarinese di tenere il passo del Murata e portarsi così a tre soli punti di distanza dalla vetta del Girone B. Ad inaugurare il poker gialloblu è Muscioni, a segno già all’11’, mentre Sammarini chiude la prima frazione sul doppio vantaggio in favore del Tre Fiori. Simoncini e Longoni – negli ultimi due minuti di gioco – chiudono definitivamente l’incontro, rilanciando pienamente le ambizioni mai negate dei campioni in carica, che avranno un girone di ritorno fatto di scontri diretti determinanti ai fini della definizione della griglia play-off.

Scontri diretti che rappresenteranno l’ultima spiaggia per La Fiorita: il club di Montegiardino ha perso contatto dal treno di testa producendo un misero punto nelle ultime tre uscite con Domagnano, Virtus e Pennarossa. E pensare che i ragazzi di Pensarini, prima di questo filotto di risultati negativi, erano in terza posizione con un punto di vantaggio nei confronti del Tre Fiori – scappato oggi a +7 rispetto a Stolfi e compagni. Equilibrata la sfida col Pennarossa, che passa a condurre con Mattia Casadei: il laterale della Nazionale va a segno dopo meno di tre minuti mentre Alex Mattioli – fronte La Fiorita – ristabilisce la parità poco prima del cambio di campo. Come nella precedente sfida al Fiorentino, è Giovannini a vestire i panni dell’uomo decisivo: ad un quarto d’ora dal termine il numero 10 biancorosso regala tre punti pesantissimi ai suoi, che si ritrovano ora con un vantaggio di 14 lunghezze rispetto al quarto posto. Viste le sole cinque partite che separano le formazioni del Girone A dalla fine della regular season, l’aritmetica certezza di qualificazione ai play-off è decisamente dietro l’angolo.

Vittoria travolgente del Fiorentino, che non riesce però a recuperare punti sui cugini del Tre Fiori, il cui terzo posto resta 11 punti più su. Con la Libertas arriva un inequivocabile 7-1 in cui troviamo la doppietta di Ranocchini e la tripletta di Domenico Di Paolo. A fine primo tempo i rossoblu hanno già calato il pokerissimo, approfittando anche di un autogol granata. Nella ripresa va a segno pure Marino Giacobbi, mentre la bandiera della Libertas è onorata da Graziano Giovagnoli.

Dulcis in fundo, la prima vittoria in campionato del Faetano di Davide Gualtieri: i progressi ostentati in Coppa Titano sono stati capitalizzati anche in campionato, dove l’ultima sfida della fase di Intergirone porta in dote i primi punti in regular season. Nonostante una panchina cortissima, i gialloblu si sono imposti per 4-1, siglando due reti per tempo e relegando ai minuti finali l’abbozzata rimonta della Folgore: Simone Celli firma al 56’ il momentaneo 1-3, che regge un minuto appena. A chiudere i conti ci pensa infatti Bacciocchi, che raggiunge Mancini, Maddalena e Zanotti a tabellino.

Ufficio Stampa FSGC


  SERIE A - 14/04/2018
L'IC Futsal fa festa: sconfitto il Latina 4-1, è salvezza aritmetica

Subito avanti con Ferrugem, i biancoverdi raddoppiano poco dopo con Lari che finalizza un contropiede iniziato da Salado. Sul finire di primo tempo i nerazzurri tornano in partita con Espindola ma nella ripresa ancora Ferrugem e Salado chiudono i conti

[...]
  SERIE B - 15/04/2018
Futsal Cesena, il 6-1 di Fano non basta: il campionato termina qui

Si conclude con una vittoria esterna la stagione dei bianconeri guidati da mister Placuzzi, che nonostante i tre punti conquistati in trasferta non riescono ad agguantare i play-off a causa della vittoria casalinga di Ancona sull'Etabeta

[...]
area rosa
  SERIE C - 15/04/2018
Si chiude la stagione del Bagnolo: passa la Virtus Romagna

Le giallonere incassano la sconfitta nel secondo turno dei playoff, D'Alsazia: "Grande plauso a tutte"

  SERIE B - 17/04/2018
Olimpia Regium, il punto del presidente: "Il secondo posto è storia"

L'analisi del numero uno del club Giuseppe Sagaria: "Pistoia ha meritato di salire, è una società che ha quasi 30 anni di vita e meritava una gioia del genere. Noi non ci siamo tirati indietro e abbiamo lottato fino alla fine, ma la loro vittoria è meritata"

[...]
  SERIE B - 19/04/2018
Bagnolo, Marzano non si accontenta: "Potevamo e dovevamo dare di più"

I play-off iniziano con il derbissimo con l'Olimpia: "Inizia un campionato a parte, dobbiamo azzerare tutto e dimostrare quello che valiamo. I precedenti sono tutti a loro favore, anche se in campionato meritavamo sicuramente qualcosa in più"

[...]
altre notizie
   SERIE C1 - 07/04/2018
   SERIE B - 07/04/2018
   SERIE C1 - 06/04/2018
   SERIE U19 - 06/04/2018
   VARIE - 04/04/2018
   GIOVANILI - 03/04/2018
   VARIE - 29/03/2018
   VARIE - 26/03/2018
   VARIE - 23/03/2018
   SERIE C1 - 21/03/2018
   SERIE C1 - 19/03/2018
   SERIE C1 - 18/03/2018
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni