SERIE C2 - 22/04/2019

Forlì torna in auge: battuta la Casalgrandese, centrata la promozione in C1

I romagnoli sovvertono il pronostico e si aggiudicano la finale dei playoff del PalaCorticella per 5-3. Reggiani subito sul 2-0 con Antonietti, doppio Fabbri e Bucci ribaltano la situazione, impatta ancora Bucci, Benya e capitan Cangini mettono la firma sulla vittoria biancorossa

Al Pala Corticella di Bologna un immenso Forlì rimonta il doppio svantaggio iniziale e conquista contro ogni pronostico la promozione nel massimo campionato regionale battendo nella finale play off la Real Casalgrandese per 5-3.

Partita che vale un intera stagione che vede contrapporsi le due seconde classificate dei rispettivi gironi. Squadre in campo coi quintetti titolari. Mister Delle Cave schiera Bartolotta tra i pali, Antonietti in cabina di regia ad innescare Giordano, Aieta ed il brasiliano Regina. Risponde mister Gottuso con Cassano fra i pali, Cirillo al centro della difesa, Benhya e capitan Cangini sugli esterni e Fabbri in posizione di pivot.

LA CRONACA - Prima frazione ricca di occasioni da rete e già al 3’ Fabbri solo dentro l’area servito da una sponda di testa di Benhya spara incredibilmente alto. Dall’altra parte alla prima occasione il Real passa con una puntata da fuori area di Antonietti che carambola fra il palo e Cassano e si infila in rete. Forlì ha subito l’occasione del pari con Benhya che solo davanti a Bartolotta ci prova con una puntata ma non inquadra lo specchio. E così sul ribaltamento al 7’ minuto il Real con grande cinismo raddoppia con Giordano che dalla sinistra mette in mezzo per Antonietti che dal limite segna con un tiro sporcato da un deviazione facendo esplodere il numeroso e rumoroso pubblico reggiano al seguito.

Doppio vantaggio che dura solo sessanta secondi infatti sugli sviluppi di una punizione sulla tre quarti Cirillo appoggia per Fabbri che innesca il destro e supera Bartolotta con un rasoterra nell’angolino alla sua destra rimettendo subito in carreggiata i suoi. Forlì continua a spingere e a metà tempo prima è Di Maio libero a centro area a sparare due volte addosso a Bartolotta a terra poi nell’azione seguente è Mozzoni con un incursione centrale a sfiorare il montante di destra con un rasoterra. Meritato pareggio che arriva al minuto 23’ con Bucci che entra duro in tackle a metà campo, gli arbitri lasciano correre, Bucci da terra allarga per Cangini, si rialza e scatta sul palo opposto, Cangini premia l’inserimento con un assist al bacio su cui lo stesso Bucci in scivolata insacca il 2-2 nel tripudio del pubblico forlivese. Gli ultimi 5 minuti della prima frazione sono un vero incubo per i reggiani che vedono Forlì entrare troppo facilmente tra le linee difensive: al 25’ Fabbri spara alto dal limite liberato da una sponda di Cirillo, un minuto dopo è Benhya ad involarsi solo contro Bartolotta tentando di piazzarla col piattone ma senza precisione ed infine al 29’ è Cirillo a smarcare Fabbri al limite dell’area col bomber forlivese che stavolta non sbaglia siglando la rete del 3-2 con cui si va al riposo.

Nella ripresa scende in campo tutto un altro Real che sfoggia tutta la sua tecnica e chiude il Forlì nella propria tre quarti. Forlì che però si difende stretto e appena può tenta di mordere di rimessa come al quinto quando Fabbri apre sulla destra per Cangini che spara su Bartolotta abile a far ripartire i suoi di rimessa con Antonietti che entra in area solo davanti Cassano subendo una spinta che lo sbilancia e l’azione sfuma senza che gli arbitri sanzionino il rigore. Real che continua a fare possesso e trova il pareggio con Giordano abile dalla sinistra a saltare due avversari ed accentrarsi per poi insaccare con un rasoterra nell’angolino alla destra di Cassano. Al 12’ ci prova Antonietti ma Cassano è attento e alza in corner. Un minuto dopo Aieta si libera di potenza sulla destra e tira sul primo palo con Cassano che sventa il pericolo con l’aiuto di una carambola sul palo.

E’ il miglior momento del Real che però si fa trovare scoperto al 14’ quando Mozzoni esce dalla pressione innescando di punta la corsa di Benhya che apre la difesa avversaria centralmente e supera Bartolotta in uscita bassa vincendo il contrasto ed insaccando la rete del nuovo vantaggio forlivese. Un minuto dopo è Curcio a sfiorare l’incrocio opposto con tiro a giro dalla sinistra mentre al 21’ è Cangini ad avere al palla del match ma il suo diagonale dalla destra esce sul secondo palo di un nulla. Al 22’ ancora Giordano pericoloso dalla distanza ma Cassano in due tempi blocca. Mister Delle Cave prova così dal 23’ con Regina come quinto di movimento, il giro palla è veloce ma la difesa forlivese è reattiva e attenta e così l’unica vera chance di pareggiare capita sui piedi di Antonietti al 28’ che calcia a botta sicura dal limite dell’area ma Cassano si oppone di petto in uscita alzando in corner. I minuti scarseggiano e la palla scotta nei piedi dei reggiani così al 30’ capitan Cangini in pressione sul portatore gli estirpa il pallone dai piedi e dalla propria tre quarti inquadra lo specchio della porta sguarnita per la rete del 5-3 che suggella la vittoria forlivese.

REAL CASALGRANDESE – OLEODINAMICA FORLI’ 3-5 (p.t. 2-3)
REAL CASALGRANDESE: Bartolotta, Ferraro, Curcio, El Moussabiq, Bivinelli, Ferrari, Antonietti, Della Grotta, Aiello, Giordano, Palladini, Regina. All. Delle Cave
OLEODINAMICA FORLI’: Cassano, Bandini, Fabbrocini, Bucci, Benhya, Ravaioli, Cangini Greggi, Fabbri, Di Maio, Cirillo, Mozzoni, Gridelli. All. Gottuso
ARBITRI: Macca (Imola), Alberti (Imola)
AMMONITI: Benhya (F), Antonietti (RC), Fabbri (F), Cangini Greggi (F)
MARCATORI: 4’ e 7’ Antonietti (RC), 8’ e 29’ Fabbri (F), 23’ Bucci (F) del p.t.; 9’Giordano (RC), 14’ Benhya (F), 30’ Cangini Greggi (F) del s.t.


  SERIE A2 - 05/08/2019
Completato lo staff tecnico granata: ecco gli uomini al fianco di mister Margini

Il vice sarà ancora Cristiano Tagliavini, i portieri saranno affidati nuovamente a Nironi, mentre per la parte atletica non cambia la figura di Castagnetti. La novità è rappresentata dal collaboratore Fabrizio Tagliavini, promosso dall'U19 alla prima squadra 

[...]
  SERIE B - 16/08/2019
Insaziabile Bavutti: nel Cavezzo nazionale ci sarà anche Giovanni Pagnussat

Il presidente modenese non si è certo risparmiato in vista dell'approdo nel torneo cadetto. E così, dopo gli ingaggi di Manzali, Palermo e Tiago Daga, si è assicurato le prestazioni del forte centrale brasiliano che ha giocato con Prato, Barletta, Mantova e Catania

[...]
area rosa
  SERIE A2 - 10/08/2019
Virtus Romagna, Marzo e Franco non temono la A2: "Siamo pronte"

Le due atlete biancoazzurre analizzano quello che sarà l'imminente campionato che le attende, agli ordini di mister Imbriani. Prima esperienza per Alessia, gradita riconferma per Maria, che non hanno dubbi circa la validità dell'organico

  SERIE B - 16/08/2019
Il Bagnolo completa il roster per mister Grossi: arrivano Corso e Tassoni

Il primo, classe 1999, vanta esperienze nel calcio a undici con Bagnolese, Virtus Bagnolo e Sammartinese; per il secondo (anche lui del '99) si tratta di una promozione dalle giovanili. Conferma per Riccio, c'è anche il portiere Baravelli, ex Reggiana

[...]
  SERIE B - 03/08/2019
Futsal Cesena, Tornatore: "E' stimolante affrontare ogni anno nuove avversarie"

La formazione romagnola disputerà il campionato cadetto, nel girone C, con la consapevolezza del valore del proprio progetto. Tanti i derby regionali previsti. "Affronteremo gli avversari a viso aperto, sempre rispettosi e mai timorosi"

[...]
altre notizie
   SERIE B - 05/04/2019
   SERIE B - 16/03/2019
   SERIE B - 16/02/2019
   SERIE C1 - 06/02/2019
   SERIE A2 - 27/01/2019
   SERIE C1 - 04/01/2019
   SERIE B - 16/12/2018
   SERIE C1 - 03/12/2018
   SERIE C1 - 28/11/2018
   SERIE C1 - 11/11/2018
   SERIE C1 - 09/11/2018
   SERIE C1 - 28/10/2018
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni