SERIE A2 - 05/04/2020

Tombesi, Marzuoli: "Stagione virtualmente chiusa. A noi è mancata la continuità"

"Per quanto si possa essere ottimisti, credo che il campionato sia finito - dice l'allenatore degli abruzzesi. - La squadra è ferma ormai da tempo, in più i nostri sei brasiliani sono tutti ripartiti. I tanti infortuni hanno condizionato il nostro percorso"

In casa Tombesi si pensa già al prossimo campionato. Sì perché ascoltando le parole di mister Gianluca Marzuoli la stagione si può considerare conclusa.

”Per quanto ci si possa sforzare di essere ottimisti, credo che il campionato sia finito e quindi si potrebbe congelare la classifica per eventuali promozioni, playoff e playout – dice il tecnico degli abruzzesi. - D’altra parte, non sarebbe però una decisione saggia, perché i calendari vengono strutturati affinché tutti giochino contro tutti ed è la casualità che ti porta ad affrontare i tuoi avversari prima o dopo. Una squadra in lotta per non retrocedere ha affrontato tutte le più forti del proprio girone e le rimangono cinque partite che sulla carta possono farla salvare direttamente, perché dovrebbe retrocedere o fare i playout senza giocarle? Questa situazione può essere bypassata non facendo retrocedere nessuno di categoria, ma lo stesso discorso vale per i playoff”.

Come annunciato già dal presidente Alessio Tombesi, c’è stato il rientro in patria dei sei brasiliani.

”La squadra è ferma ormai da tempo, in più i nostri sei brasiliani sono tutti ripartiti, per cui la stagione noi la diamo onestamente per finita. Detto questo, abbiamo comunque stilato con il nostro preparatore atletico un programma di allenamenti individuali, da effettuare in casa, affinché si potesse mantenere un minimo di condizione fisica, qualora la stagione fosse ripresa. Ma la speranza credo che, a questo punto, sia vana. Un’ultima considerazione riguarda il fatto che, anche se dovessimo riprendere le attività, il 90% delle società ha giustamente permesso ai propri stranieri di tornare in patria, dalle rispettive famiglie: il finale di stagione sarebbe comunque falsato senza di loro”.

Un giudizio su questa annata? I tanti infortuni hanno davvero pesato...

”Abbiamo disputato un campionato molto discontinuo nei risultati, principalmente a causa di una moltitudine di infortuni. Considerando il materiale umano che ho avuto a disposizione, ossia una squadra sempre incompleta e corta, abbiamo fatto davvero il nostro meglio. Ripensando al campionato non ho dubbi che quella contro il Fuorigrotta sia stata la vittoria più bella, una vera una super-squadra che sono certo approderà presto nella massima categoria. La partita con più rimpianti è stata invece quella contro l’Olimpus in casa loro, dove abbiamo disputato un’ottima partita ma l’abbiamo
incredibilmente persa, a testimonianza che nello sport a volte giocare bene non basta per portare a casa il risultato”.


altre notizie
04/09/2020
Tombesi, un gradito ritorno: Andrea Di Buono sarà il [...]
19/08/2020
Ortona, Marzuoli lancia la sua Tombesi: "Contento di avere [...]
18/08/2020
Ortona, il presidente Alessio Tombesi rilancia: "Dobbiamo [...]
13/08/2020
Tombesi, un nome che è una garanzia per l'Under 19: Di [...]
07/08/2020
Tombesi, cambio di mansione per Filippo Della Valle: sarà [...]
02/08/2020
#futsalmercato, la Tombesi Ortona chiude la rosa: ha [...]
09/07/2020
#futsalmercato, pokerissimo "straniero" per la Tombesi: [...]
>> LEGGI TUTTE