SERIE A2 - 12/05/2019

Supplementari fatali, il Città di Sestu eliminato dai playoff dal Mantova

La squadra di Mura tiene botta il primo tempo, poi subisce nella ripresa e non riesce a reagire negli extra-time: Ortega, grande protagonista di giornata, trascina il club lombardo alla finalissima contro l'Atletico Cassano per un posto in serie A

Un Mantova affamato, trascinato da un Ortega in forma smagliante, sconfigge il Città di Sestu dopo i supplementari con il punteggio totale di 8-2 che permette ai virgiliani di ribaltare il 4-1 del PalaDante e di strappare il pass per il secondo turno chiudendo, di fatto, la stagione dei rossoblu.
Nelle formazioni, rispetto alla gara d’andata, poche novità di rilievo: i padroni di casa partono con il quintetto formato dal rientrante Ricordi, Leleco, Manzali, Di Guida e Kytola, risponde il tecnico ospite Mura con Zanatta, Epp, Rufine, Hozjan e Dall’Onder.
Complice il risultato di gara-1, i locali partono premendo sin da subito con il piede sull’acceleratore, impegnando Zanatta svariate volte ed imponendo anche un pressing asfissiante sui portatori di palla, e trovano al 5’10” il gol del vantaggio con Manzali, la reazione sestese non si fa attendere ed arriva con le conclusioni di Asquer, fuori, e di Ganzetti, murato da Ricordi.

Nonostante l’aggregato sia favorevole ai campidanesi, capitan Rufine e compagni alzano il ritmo ed impensieriscono i lombardi venendo premiati al minuto al 12’41” grazie al tocco sotto misura di Ruggiu sul tiro al volo di Asquer non trattenuto dall’estremo difensore, poi, in appena 5 secondi, botta e risposta tra le due compagini: al 14’50” Hosio punisce Zanatta con una conclusione precisa, poco dopo Dall’Onder ammazza una famiglia di ragni spedendo la sfera sotto il sette con una bordata violenta.
Sul finale di frazione cala l’intensità della contesa ma non mancano le opportunità, da un lato Zanatta chiude la porta in faccia a Leleco e Manzali, che poi colpisce il palo, sul fronte opposto Hozjan deve fare i conti con Ricordi mentre Rufine e Dall’Onder non trovano lo specchio.
Le prime battute della ripresa vedono un Mantova partire con un assalto all’arma bianca, Zanatta si trasforma in Superman per due volte su Leleco ed una volta su Manzali, ma proprio quest’ultimo, al 5’20” riporta avanti i suoi.
Il Città di Sestu non si scompone e comanda per larghi tratti il match sul conto delle occasioni con Ruggiu protagonista in almeno tre occasioni ma, nel momento migliore dei rossoblu, Ortega punisce due volte in poco più di 90 secondi e firma il 5-2 che ristabilisce la parità nell’aggregato.
Prima della sirena finale c’è ancora tempo per le emozioni, Dall’Onder e Ruggiu provano a scongiurare l’extra-time ma non centrano la porta, Ricordi para su Ganzetti mentre Zanatta chiude su Manzali.
Si arriva ai supplementari ed il Mantova, spinto dal pubblico, si lancia in avanti ma è ancora l’estremo difensore isolano a prendersi la scena, Dall’Onder ci prova due volte ma Ricordi è attento, al 3’18” arriva però la rete di Ortega che vale il 6-2 ed indirizza il doppio confronto verso la sponda biancorossa.

Negli ultimi cinque minuti della gara, Mario Mura si gioca la carta del quinto uomo affidandosi ad Hozjan, l’intuizione del tecnico sardo sembra funzionare sortire gli effetti dovuti con il quinto fallo conquistato e la traversa colpita da Ganzetti ma è un fuoco di paglia perché il pivot classe 1992 riceve il secondo giallo e lascia i suoi compagni in inferiorità numerica.
Nonostante tutto, i campidanesi non mollano e provano a raddrizzare la gara ma Ziberi in ripartenza ed Hosio a porta vuota spengono i sogni e fissano il punteggio sull’8-2 finale.
Si chiude con una sconfitta troppo severa la stagione del Città di Sestu, una stagione di altissimo livello che i rossoblu hanno saputo impreziosire con il terzo posto e la conquista dei playoff, fronteggiando spesso la sfortuna e superando con grande tenacia le difficoltà, raggiungendo così traguardi di spessore che non possono essere macchiati dalla battuta d’arresto subita a Mantova.
Adesso qualche giorno di relax e poi si inizierà a costruire il Città di Sestu versione 2019/2020.

MANTOVA-CITTÀ DI SESTU 8-2 d.t.s. (2-2 p.t., 5-2 s.t., 6-2 p.t.s.)

MANTOVA: Ricordi, Leleco, Kytola, Manzali, Di Guida, Gumeniuk, Lutta, Hosio, Ziberi, Ortega, Rocha, Fontaniello. All. Milella

CITTÀ DI SESTU: Zanatta, Epp, Dall’Onder, Hozjan, Rufine, Asquer, Casu, Ganzetti, Tola, Fois, Ruggiu, Etzi. All. Mura M.

MARCATORI: 5’10’’ p.t. Manzali (M), 12’41’’ Ruggiu (S), 14’50’’ Hosio (M), 14’55’’ Dall’Onder (S), 5’20’’ s.t. Manzali (M), 13’12’’ Ortega (M), 14’49’’ Ortega (M), 3’18’’ p.t.s. Ortega (M), 4’22’’ s.t.s. Ziberi (M), 4’48’’ Hosio (M)

AMMONITI: Rufine (S), Manzali (M), Dall’Onder (S), Leleco (M), Ganzetti (S), Ziberi (M), Rocha (M)

ESPULSI: al 4’05’’ del s.t.s. Ganzetti (S)

ARBITRI: Federico Beggio (Padova), Simone Zanfino (Agropoli) CRONO: Walter Suelotto (Bassano del Grappa)
Sestu, 11 Maggio 2019
Mattia Bullita
Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

 


altre notizie
10/05/2019
Città di Sestu, in finale non sarà per... Casu: "Massima [>>]
06/05/2019
Un posticipo a tinte rossoblù: poker del Città di Sestu [>>]
06/05/2019
Il Città di Sestu vuole completare l'opera. Epp: [>>]
05/05/2019
Città di Sestu, tutto pronto per il Monday-night. [>>]
28/04/2019
Città di Sestu, gira tutto bene: scavalcate le rivali [>>]
26/04/2019
Città di Sestu, saranno quaranta minuti di passione [>>]
25/04/2019
Sestu, zero alternative a Genova. Mura: "Andiamo con [>>]
>> LEGGI TUTTE