SERIE A2 - 31/01/2020

Città di Sestu, il grido di battaglia di Asquer: "Ci metteremo cuore e anima"

I rossoblù attendono il Città di Asti: "Le ultime vicissitudini ci hanno colpito ma venderemo cara la pelle al cospetto di un avversario che può far leva su giocatori di grande caratura. Anche all'andata, chiusa sul 2-2, non ci presentammo al meglio ma strappammo comunque un risultato positivo"

Lasciarsi alle spalle la sconfitta sul campo della vicecapolista e riprendere la marcia per chiudere il discorso salvezza nel minor tempo possibile: il Città di Sestu continua la sua serie di incroci contro le formazioni che veleggiano nella parte alta della classifica e sarà il Città di Asti a rendere visita agli isolani nel match valido per la diciassettesima giornata del campionato di Serie A2.

Uscire con un 9-3 sul groppone non fa mai piacere ed a primo impatto verrebbe da pensare che sia stata una partita senza storia ma dalle parole di uno dei protagonisti dell’ultima sfida emerge un’altra verità: ”Alla fine dei conti paghiamo il poco cinismo – puntualizza Gigi Asquer, a segno in quel di Carrè – Il passivo è troppo pesante e non rende giustizia pienamente alla nostra prestazione, il pallino del gioco è stato in mano per buona parte del tempo e abbiamo creato tanto ma senza concretizzare mentre loro hanno fatto gol ad ogni opportunità utile. E’ vero che con i se e con i ma non si va da nessuna parte però chissà come sarebbe andata a finire qualora avessimo sfruttato l’occasione immediatamente successiva all’1-0 locale, purtroppo è stata una giornata storta pagata a caro prezzo”.

Consci delle proprie potenzialità e con una grande voglia di rivalsa, i sestesi attendono l’arrivo del Città di Asti, attualmente in quarta posizione ed in piena bagarre playoff con uno sguardo alla cima della classifica.
I piemontesi sono reduci dal successo casalingo contro il fanalino di coda Olimpia Regium e avranno nuovamente Zanchetta a disposizione dopo aver scontato il turno di squalifica, sul fronte opposto ritornerà Pinto ma non saranno della sfida l’albiceleste Nardacchione, squalificato alla pari di Casu, e Sampaio, non più schierabile per effetto della decisione presa dal giudice sportivo nel Comunicato Ufficiale N.563, rendendo così l’impegno ancora più arduo per i ragazzi di Chicco Cocco che saranno chiamati a fare di necessità virtù: ”Ci metteremo cuore e anima per dimostrare che siamo in fiducia e per sopperire alle assenze importanti - esclama il veterano classe 1971 – Le ultime vicissitudini ci hanno colpito in maniera significativa ma venderemo cara la pelle al cospetto di un avversario che può far leva su giocatori di grande caratura. Anche nella gara d’andata, chiusa sul 2-2, ricordo che non ci presentammo al meglio strappando comunque un risultato positivo e rischiando di portare a casa i tre punti, ora che la musica è cambiata so di poter fare affidamento in questo gruppo”.

La sfida tra Città di Sestu e Città di Asti andrà in scena Sabato 1° febbraio con fischio d’inizio fissato per le ore 16.00 presso il PalaDante di Sestu (CA) e gli arbitri designati sono Carlotta Filippi della sezione di Bergamo e Domenico Di Micco della sezione di Cinisello Balsamo coadiuvati al cronometro da Simone Di Enembo della sezione di Carbonia.

Gli highlights e la differita della gara saranno a cura di Directa Sport Live TV e saranno visibili nelle ore successive sulla pagina Facebook e sulla pagina Youtube della Web TV oppure sul sito www.directasport.it.

 

Mattia Bullita
Agenzia Uffici Stampa DirectaSport


altre notizie
31/03/2020
Cocco guarda oltre la sospensione: "Questi i miei [...]
10/03/2020
Stop all'attività, le prime misure: il Città di Sestu [...]
07/03/2020
Sestu, Cocco: "Una situazione che ci deve far riflettere [...]
29/02/2020
Scivola ancora il Città di Sestu e il discorso salvezza si [...]
22/02/2020
All'OR riesce lo scherzetto: il Sestu scivola in casa [...]
21/02/2020
Sestu in Emilia, Pinto: "Sfida cruciale, non possiamo [...]
16/02/2020
Città di Sestu, operazione aggancio riuscita: successo [...]
>> LEGGI TUTTE