SERIE B - 23/11/2017

Giovinazzo, ccccccccccccccccccc

xxxxxxxxxxxx

Il Giovinazzo ha violato il rettangolo di gioco del fanalino di coda Futsal Ruvo e resta nella corsa ai posti del girone F che contano, distanti due soli punti. Al PalaColombo, oltre alla doppietta di Mongelli, sono servite le tre marcature di Morgade, spagnolo di Vigo, alla seconda stagione in riva all’Adriatico, per conquistare il secondo successo esterno consecutivo, il terzo stagionale.
”Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, ma abbiamo meritato di vincere. E se vogliamo scalare posizioni dobbiamo continuare così - afferma il laterale biancoverde che esulta per la sua prima tripletta in Serie B. - Avevo bisogno di questi gol – prosegue Morgade – mi sono serviti principalmente a riprendere il ritmo che avevo ed avevamo noi tutti sino allo scorso anno, cercando di aiutare sempre i miei compagni, soprattutto in un periodo in cui siamo penalizzati da alcuni infortuni e dobbiamo necessariamente fare di necessità virtù cercando, a partire dalla prossima gara, di costruire una striscia positiva di risultati”.
Dopo un avvio ad handicap, la squadra di Roberto Chiereghin è pronta a risalire la china, lo dimostra il successo di Ruvo di Puglia e le conferme che sono arrivate da alcuni giocatori proprio come Morgade.
”Quando inizia un progetto nuovo, con dei giocatori nuovi, gli incidenti di percorso possono capitare. Però – riflette lo spagnolo - se tutti remano dalla stessa parte nel giro di poco si torna a essere competitivi. In questo momento, in cui la fortuna ci sta voltando le spalle, dobbiamo stringere i denti e tornare quelli dello scorso anno”.
Chiusura sui propositi in vista della sfida casalinga con la Chaminade Campobasso.
”Daremo tutto - non ha dubbi Morgade – perché una vittoria potrebbe riportarci nella parte alta della classifica, potrebbe nuovamente inserirci nella lotta al vertice di un campionato molto più equilibrato rispetto a quello dello scorso anno e, soprattutto, ci farebbe dimenticare l’infelice avvio che abbiamo avuto. Io sono sempre positivo: vedrete che la sfortuna che ha minato il Giovinazzo e che sembra non voler più andar via, sparirà d’un tratto. La voglia di tutti noi è quella di reagire sin da subito, di dimostrare ai nostri tifosi che siamo ancora un collettivo competitivo. Abbiamo un bel gruppo ed un staff tecnico preparato. Ora sta a noi dimostrare la nostra forza”.
Parola di Morgade.


altre notizie
22/11/2017
Coppa Divisione, Giovinazzo orgoglioso: fuori a testa alta [>>]
21/11/2017
E' tempo di Coppa della Divisione, il Giovinazzo riceve [>>]
18/11/2017
Giovinazzo più forte dell'emergenza, tre punti [>>]
16/11/2017
Giovinazzo, un'ecatombe: out Piscitelli e Rotella, in [>>]
13/11/2017
Giovinazzo, si cambia: Alejandro Asensio e Miika Hosio [>>]
12/11/2017
La legge del PalaPansini non funziona nel derby: Zafra [>>]
10/11/2017
Giovinazzo, Mongelli: "Il gruppo è veramente compatto, [>>]
>> LEGGI TUTTE