SERIE A2 - GIRONE C - 16/05/2018

Sandro Abate, capitano mio capitano: "Qualità e gruppo le chiavi del successo"

L'esaltante stagione degli irpini vissuta attraverso le parole (e le emozioni) di Massimo Abate: "Quando si vince, è perchè c'è una coesione che va al di là del campo. Successo dedicato a Rogerio, a mio padre e mia moglie. E adesso non vogliamo fermarci"

”Un’altalena di emozioni incredibili, bellissime e terribili. Per fortuna la stagione si è chiusa nella maniera migliore, e devo dire che quello che abbiamo raggiunto ce lo siamo conquistato con merito”. Melillo lo aveva detto: ”Di Massimo Abate ce n’è uno solo: quella capacità di trascinare gli altri, di tenere un gruppo unito, di spingere i compagni oltre i propri limiti, è fuori dal comune”. E noi, adesso, parlandoci, ci rendiamo conto che ha ragione.

Perché il capitano della Sandro Abate va oltre il suo contributo in mezzo al campo, e basta sentire le sue parole per capire che il carisma e la leadership non si costruiscono a tavolino. ”Abbiamo vissuto forse tre, quattro campionati in uno – racconta -. Prima la notizia terribile della scomparsa di Rogerio, poi la partenza a razzo, dopo ancora la serie negativa e infine la rinascita. E’ stata una stagione dura, ma anche per questo ancora più bella. Io non posso che ringraziare il presidente, persona straordinaria che mi ha riavvicinato a questa disciplina. Sul campo ho dato ciò che potevo, ma quando si vince è perché c’è una coesione che va ben al di là del rettangolo di gioco e per noi è stato così. Un gruppo di amici, che è riuscito a cementarsi ancora di più fuori dal palazzetto, insieme alle rispettive famiglie. Siamo stati sempre insieme, anche nei momenti di svago e questo poi si è visto in campo, dove abbiamo giocato come fossimo un corpo unico”.

I ricordi di Massimo Abate vanno ai momenti difficili: ”La scomparsa di Rogerio, il 23 agosto scorso, ci ha fatto crollare il mondo addosso, ci ha fatto vacillare ma non dimenticherò mai le parole di Andrè (Fantecele, ndr): dobbiamo vincere anche per lui – mi disse – io prendo la 9, ce ne andiamo in A2 e gli dedichiamo la vittoria. Poi a Caserta, altro ko subito dopo quello col Marigliano: lì sono finite tutte le speranze di arrivare in testa, abbiamo perso male e a fine gara c’erano tanti volti scuri. In quella circostanza la società è stata bravissima, servivano nuove motivazioni e sono arrivate insieme a Nuccorini”.

Una squadra costruita con cura, fatta di campioni ma anche e soprattutto di uomini. ”La qualità, ma anche la coesione hanno fatto la differenza. Una dedica: a Rogerio, ovviamente, e poi per la memoria di mio papà. Ma anche a mia moglie, mi dà tanta forza, è il mio orgoglio”.

Il primo pensiero per la prossima stagione? ”Abbiamo un programma ben definito – conclude il capitano e patron della Sandro Abate - sappiamo dove siamo partiti e cosa è servito per arrivare dove siamo ora, quindi andremo avanti verso i nostri obiettivi, sempre con la massima prudenza. Non ci fermiamo però certo adesso. E io sarò pronto, come sempre, a dare il mio contributo ogni volta che sarò chiamato in causa”.

Diego Cappelli


  SERIE A2 - 13/10/2018
#SerieA2, #Day2: riscatto Petrarca, altra goleada della Sandro Abate. Ok il CMB

Dopo i primi ottanta minuti effettivi sono sette le squadre a punteggio pieno: nel girone A comanda il Mantova, 5-2 alla L84. Tombesi e Lido di Ostia a braccetto nel gruppo B. Al Sud con irpini e lucani ci sono anche Cassano e Cobà

[...]
  SERIE B - 14/10/2018
Turmena riprende il Giovinazzo, il Fuorigrotta impatta 1-1 con i pugliesi

I campani rischiano di capitolare nel finale, complice il raggiungimento dei sei falli commessi, ma il tiro libero di Galindo si infrange sul palo; nel prossimo turno Milucci e compagni di scena in casa della Sim Manfredonia

[...]
area rosa
  SERIE A2 - 14/10/2018
#SerieA2Femminile, ecco tutti i risultati del #Day2: vince il Granzette

Padova Femminile sconfitta a Scandicci dalle padrone di casa del CF Pelleggerie. Sportland vince in trasferta contro il Duomo Chieri, il derby sardo è della Jasnagora che ha la meglio sulla Torres, mentre il Perugia supera per 5-1 il Sassoleone.

  SERIE B - 11/10/2018
Tra Bico e il Real San Giuseppe è già amore: "Qui mi sento a casa"

In vista del big-match di sabato contro le Aquile Molfetta, remake della semifinale di Coppa Italia di C1 della passata stagione, Carlo Florio dovrà valutare le condizioni di Borsato, assente già a Parete, e Fuschino, uscito dolorante sabato scorso

[...]
  SERIE B - 14/10/2018
Alma Salerno, arriva la seconda sconfitta: la Volare Polignano si impone per 4-3

Una gara che, così come accaduto per la precedente contro il Fuorigrotta, è stata caratterizzata dalle tante occasioni costruite dalla compagine granata e non tramutate in gol; a mister Bonito resta la buona prestazione dei suoi, da cui ripartire per preparare la gara col Molfetta

[...]
altre notizie
   SERIE A - 12/10/2018
   SERIE C1 - 23/09/2018
   SERIE C1 - 15/09/2018
   SERIE C1 - 14/09/2018
   SERIE C1 - 03/09/2018
   SERIE C1 - 30/08/2018
   SERIE C1 - 29/08/2018
   SERIE C1 - 06/08/2018
   SERIE C1 - 01/08/2018
   GIOVANILI - 17/07/2018
   SERIE U19 - 14/07/2018
   SERIE C1 - 13/07/2018
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni