NAZIONALE - 02/02/2019

ItalFutsal nel segno di Romano: "Dobbiamo riuscire ad essere una cosa sola"

L'Azzurro si racconta dopo la prima uscita della Nazionale: "L'obiettivo deve essere quello di ricreare un gruppo solito, unito e con la stessa idea in testa. Io senatore? Sono maturato, mi sento di aiutare chi magari è all'inizio e per me è motivo di orgoglio"

Centododici presenze, e non sentirle. Il Sergio Romano che si affaccia alla nuova era della Nazionale Italiana Futsal, targata Alessio Musti, negli anni è cresciuto e maturato, diventando un punto di riferimento per l’intero movimento italiano ma l’entusiasmo e la voglia sono gli stessi della prima volta. In fondo per la selezione azzurra che scenderà in campo il prossimo 4 e 5 febbraio contro la Romania, questo sa tanto di nuovo inizio.

”Indubbiamente la novità si percepisce, sul piano puramente tecnico quando una squadra è gestita in un certo modo per tanti anni e poi cambia è normale riscontrare aria nuova - ammette il punto di riferimento della Feldi –. In linea generale, però, è talmente particolare la Nazionale, con un suo percorso centenario alle spalle, che venendo prima di tutto e tutti ha una sua costanza. Ad ogni modo, personalmente non mi sento di rinnegare quanto di buono è stato fatto in passato quindi ritengo ci sia il giusto mix tra vecchio e nuovo”.

Riscattare quatto anni da dimenticare. ”Beh a livello di risultati, che è quello che conta nello sport, sono stati anni fallimentari. Ed è anche normale, a quel punto, lo stato di scontento generale. Ritengo che a volte però, le critiche siano state eccessive perché rivolte a chi andava in giro per il mondo a rappresentare l’Italia e posso garantire che veniva fatto sempre col massimo impegno. Ovviamente non bastava perché i risultati non sono stati buoni, quindi le critiche ci stanno: chi fa sport sa che deve fare i conti anche con questo”.

Obiettivo minimo. ”A breve termine quello di ricreare un gruppo solido, un gruppo di lavoro unito e con la stessa idea in testa. Non è questo il momento per fare valutazioni sul livello della Nazionale: dobbiamo riuscire ad essere una cosa sola, ogni partita. A breve-medio termine ci sono le qualificazioni al Mondiale e dovremo dare il massimo per andare avanti. Bisogna lavorare sul tempo, allenamento dopo allenamento”.

Il peso della storia. ”Se mi sento un punto fermo? In parte sì. Quando ci ritroviamo a tavolo io, Marco (Ercolessi, ndr) e Stefano (Mammarella, ndr) magari capita che ci raccontiamo aneddoti e iniziamo a dirci che quel determinato episodio non era capitato cinque anni prima ma sei o sette e insomma in quel momento percepisci che è passato davvero tanto tempo. Ma questo mi riempie davvero di orgoglio, per me la Nazionale è sempre stata tutto. In questi anni ovviamente sono maturato e mi sento più responsabile, mi viene naturale aiutare chi magari è alle prime esperienze ed è più emozionato. Un po’ quello che ho passato io quando sono arrivato: adesso tocca a me ed è davvero motivo di orgoglio”.

 

credit FIGC/Getty


  SERIE B - 17/02/2019
Il Real San Giuseppe suona la sesta sinfonia a Salerno: Alma battuta nel derby

La squadra di Andrea Centonze inanella un altro successo e consolida la seconda piazza in classifica al termine di un match mai in discussione. Doppietta per Manfroi, a segno anche Galletto, Bico, Ghiotti, Borriello e Borsato che poi si fa espellere 

[...]
  SERIE B - 20/02/2019
B-Energy Lausdomini con la testa rivolta al derby, Ranieri: "Faremo bene"

La compagine allenata da Ivan Oranges vuole dimenticare il rocambolesco pari di Capurso, ma c'è da affrintare il Real San Giuseppe dell'ex Centonze reduce da sette vittorie di fila. "Sono fiducioso per un risultato positivo", dice l'estremo difensore

[...]
area rosa
  COPPA ITALIA C - 13/02/2019
Goleade di Mirabella e Castellammare. Il PSN Padova esulta in Romagna

Dopo il successo del Trilacum a Tolentino, l'andata del primo turno arride anche al Francavilla (che passa a Foligno) e alle patavine, che piegano la Virtus con un gol di Perozzo. Med-Prato finisce 1-1. Domenica Sabina-Altamura

  SERIE B - 17/02/2019
Perugino-Grasso-Turmena: il Fuorigrotta sbanca Canosa e vede l'A2 più vicina

L'impegnativo test in terra pugliese si chiude con l'ennesima vittoria della squadra di Magalhaes, che sblocca il risultato nel finale di primo tempo e chiude il match con i gol sull'asse argentino-brasiliano. Primato consolidato a sette giornate dalla fine

[...]
  COPPA ITALIA C - 20/02/2019
Sporting Limatola a Potenza, Iazzetta: "Se vogliamo la B non possiamo fermarci"

Una la rete di vantaggio da difendere dagli attacchi della Svamoda: "Il fattore campo ci ha dato ragione la settimana scorsa, ma non ci fa dormire sonni tranquilli sia per il risultato, sia per la forza degli avversari".

[...]
altre notizie
   GIOVANILI - 17/01/2019
   SERIE C1 - 09/12/2018
   SERIE C1 - 25/11/2018
   SERIE C1 - 23/11/2018
   SERIE C1 - 23/09/2018
   SERIE C1 - 15/09/2018
   SERIE C1 - 14/09/2018
   SERIE C1 - 03/09/2018
   SERIE C1 - 30/08/2018
   SERIE C1 - 29/08/2018
   SERIE C1 - 06/08/2018
   SERIE C1 - 01/08/2018
top news
>> LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
in collaborazione con Apri Collaborazioni