SERIE C1 - 22/09/2017

Calcio Padova, Rodriguez alza l’asticella: “Obiettivo Final Eight e play off"

Il player/manager spagnolo illustra le difficoltà che la sua squadra potrà trovare nella stagione che prenderà il via con la sfida alla neopromossa Cosmos Nove: "Vietato sottovalutare l'avversario"

L’anno scorso ha lasciato un pizzico di amaro in bocca all’ambiente biancoscudato. Si, perché obiettivamente ci si aspettava qualcosa in più in quanto a risultati per un Calcio Padova che partiva tra le squadre più attese. Proprio ripartendo dai risultati della passata stagione, mister Alberto Rodriguez ha ben chiaro in testa quello che dovrà essere il percorso del suo rinnovato roster, che si prepara a vivere la sua terza stagione consecutiva in Serie C1 con un obiettivo chiaro: far crescere i tanti giovani del vivaio e preparare piano piano la scalata al piano superiore...

Alberto Rodriguez, manca poco all’inizio del campionato. Con quanta ansia state aspettando il debutto stagionale?
”Credo che a tutti quanti, dopo qualche mese dalla fine della stagione scorsa, la competizione manca. La preparazione sta andando molto bene e sicuramente i ragazzi non vedono l’ora che l’arbitro dia il fischio d’inizio”.

Nella prima partita ve la vedrete in casa con il neopromosso Cosmos Nove che è squadra tutta da scoprire. Che partita c’è da aspettarsi?
”L’inizio della stagione è sempre molto complicato, manca ritmo di competizione, le squadre non si conoscono; il fatto di giocare in casa e iniziare davanti ai nostri tifosi mi fa piacere, ma dovremo essere molto concentrati per fare una buona partita. Il fatto che il Cosmos Nove sia una squadra neo promossa non mi dice nulla, la stagione scorsa il Luna Thiene era neopromossa e oggi gioca in Serie B. Gara difficile mi aspetto”.

Sarete al completo oppure ci saranno delle defezioni?
”Abbiamo qualche giocatore che dovrà saltare la prima partita per cartellini della stagione precedente, per il resto vediamo come procedono questi ultimi giorni di preparazione, speriamo di non perdere adesso nessun altro componente della squadra”.

Quest’anno la rosa è cambiata abbastanza rispetto all’anno scorso: ci descrivi i nuovi arrivati?
”Abbiamo cambiato qualcosa; sono arrivati ragazzi con caratteristiche diverse a quelli che sono partiti, ma si stanno inserendo bene nel resto del gruppo un po’ alla volta. La differenza più grande che c’è tra quelli arrivati e quelli partiti è che soprattutto questi arrivati sono giocatori più di squadra, sono ragazzi che per le loro caratteristiche sono più predisposti in un gioco di squadra”.

Che sensazioni avete nel gruppo in previsione alla stagione che vi aspetta?
”Il gruppo dal primo all’ultimo giocatore sta lavorando molto bene, non si sono mai tirati indietro, stiamo lavorando tutti i giorni della settimana e i ragazzi stanno rispondendo molto bene; c’è una gran voglia di fare in tutto quello che proponiamo e quindi io spero che all’inizio della stagione si veda tutta questa coesione che c’è adesso nell’affrontare le partite. I ragazzi sono consapevoli che la forza di questa squadra deve essere il gruppo”.

Sarà uno stimolo o un rischio quello di essere considerati dai più come la una delle favorita per la vittoria finale?
”Io non so chi ci considera favoriti per la vittoria finale, mi fa piacere, ma la realtà non è proprio così. Noi non abbiamo quest’anno nessun giocatore che viene da categorie superiori come magari hanno altre squadre. Abbiamo una squadra con qualche giocatore esperto e tanti giovani, ma non credo di essere tra i favoriti. Di sicuro affronteremo tutte le partite con la stessa mentalità di far bene, quello sì”.

Parlando ad ampio raggio del progetto Calcio Padova, qual è l’obiettivo per questa stagione e soprattutto l’obiettivo a lungo termine?
”L’obbiettivo nostro sarà migliorare il risultato della stagione scorsa, in queste prime due stagioni in C1 la squadra ha sempre migliorato i risultati della stagione precedente e quindi quest’anno l’obbiettivo non può essere altro. Oltre alla Final Eight di Coppa vogliamo arrivare ai play off finali. A lungo termine cerchiamo di inserire e far crescere i giovani del settore giovanile nella nostra prima squadra e ovviamente cercare anche il salto di categoria”.

Nicola Ciatti


altre notizie
10/09/2017
Calcio Padova, Fenice fermata sul pari: "Ottimo test, [>>]
05/09/2017
Calcio Padova: è iniziata la stagione dell'attività [>>]
03/09/2017
Calcio Padova, pareggio in rimonta nella prima uscita con [>>]
01/09/2017
Calcio Padova, presentazione in grande stile [>>]
15/08/2017
Il Padova cambia pelle: Kappa è il nuovo partner tecnico [>>]
09/08/2017
Rodriguez chiama a raccolta le truppe: Calcio Padova, si [>>]
10/07/2017
Calcio Padova, Arisi: "Vogliamo la B, ma con pazienza e coi [>>]
>> LEGGI TUTTE