SERIE A2 - 09/01/2020

Leonardo, il 2020 inizia con un Perdighe in più: "Il derby? Sfida da tripla..."

"Mi sento bene e finalmente non avverto dolore - commenta il capitano di rientro dal lungo infortunio. - Le squadre sono cambiate rispetto al girone di andata, possono essere decisivi i singoli episodi, le motivazioni ed il ritmo di gioco"

C’è fermento in casa Leo prima del derby contro il Città di Sestu. Fermento per iniziare l’anno così come è iniziata la stagione, ovvero con la meravigliosa vittoria alla prima uscita in trasferta che forse aveva fatto un po’ illudere i cagliaritani su un torneo che poi si sarebbe rivelato ben più difficile di quanto appariva dopo il primo, fortunato, match.

La squadra del presidente Manca può però, finalmente, sorridere: oltre ad arrivare all’impegno con i cugini dopo un trend positivo di risultati e prestazioni, potrà finalmente schierare gli effettivi e vanterà anche i nuovi acquisti Jota, Tidu e Vanderlei che sono andati a rinforzare il roster a disposizione di mister Petruso.

Queste settimane di pausa hanno permesso agli arancio-neri di riassestarsi e ritrovare nuove energie e fiducia attraverso il lavoro e il riposo, senza le ansie degli impegni di campionato. Ma non sarà facile, perché oltre le proprie buone impressioni, ci sono pur sempre gli avversari, una squadra compatta che si è rinforzata e si presenta al cospetto della prima di ritorno con una diversa connotazione rispetto all’esordio. E, altro particolare, con una posizione in classifica migliore.

Tra i possibili protagonisti del match c’è Fabio Perdighe. Il capitano della Leo, dopo mesi di assenza dovuti a un brutto infortunio, farà finalmente il suo rientro. Per la verità ha già sulle gambe diversi minuti contro il Reggio Emilia ma nel derby la disponibilità sarà completa ed effettiva.

”Mi sento bene e finalmente non avverto dolore - commenta il capitano - questo ovviamente non vuol dire essere al massimo visto che i mesi di inattività si sentono sulle gambe, ma mentalmente potete immaginare quali siano le sensazioni, quale la carica, specie dopo aver patito un girone d’andata fuori dal campo, vicino alla squadra, ma senza poter incidere”.

C’è voglia di fare e dare una mano in questo delicato momento.
”Mi sento quasi un nuovo acquisto - aggiunge sorridente - anche se capisco bene di non poter avere nessun tempo di ambientamento. Bisogna fare e dare subito il massimo, il campionato non aspetta”.

La Leo è reduce da un girone d’andata ricco di alti e bassi, specie nella prima parte. Solo sul finale Petruso sembra aver ritrovato una maggiore continuità e i nuovi acquisti hanno instillato nuova fiducia nei propri mezzi. ”Abbiamo più scelte e possibilità ora, grazie agli arrivi di tre giocatori che ci possono aiutare. Tidu è come se non sia mai andato via. La sua intelligenza e disponibilità sono preziose, è uno che incide in maniera importante. Vanderlei si conosce già da tempo visto che ha giocato per anni in Sardegna. Jota invece chiude un nostro limite, quello della fase offensiva. Vede la porta e sebbene si stia ancora ambientando era probabilmente l’acquisto che mancava. Spiace aver perso giocatori e amici come Dulcis e Negro, utili anche nello spogliatoio, ma sicuramente i nuovi acquisti hanno colmato gli addii”.

Uno spogliatoio dove Perdighe ha sempre fatto anche da chioccia.
”La società mi ha scelto anche per questo ruolo che porto avanti con la massima disponibilità nei confronti dei ragazzi. C’è ascolto, condivisione, i più giovani, che hanno dimostrato grande maturità e intelligenza, sanno di poter trovare in me un pinto di riferimento per loro, una persona con un approccio positivo e che mette in gioco i suoi venti anni di futsal”.

E il derby?
”E’ una partita da tripla, tra due squadre completamente diverse dall’andata. Loro arriveranno col dente avvelenato, noi ugualmente motivati dall’impegno. Potrebbe esserci un grande equilibrio, magari non una gara bellissima, vedo far la differenza quel qualcosa in più che si potrà dare nei singoli episodi, nelle motivazioni e nel ritmo. Noi faremo del nostro meglio”.


altre notizie
16/03/2020
Che ne sarà della stagione? Allegrini: "Prima di metà [...]
08/03/2020
Manca si adegua: "Una sospensione che nessuno ha voluto ma [...]
28/02/2020
La Leo sogna lo sgambetto al Massa, Petruso: "Non sarà [...]
21/02/2020
Leonardo, non c'è due senza tre. Billai: "Adesso più [...]
14/02/2020
Leonardo, Jota è carico: "A Milano con la stessa [...]
29/01/2020
Leonardo, sfida salvezza a Mestre. Tidu: "Andremo lì col [...]
23/01/2020
Podda carica la Leonardo: "Le prossima due gare sono di [...]
>> LEGGI TUTTE