SERIE B - 17/03/2019

Davì è la provvidenza dell'Orsa Borussia: il Real Team cede a 1" dalla sirena

Successo fondamentale per la squadra di Siviglia (espulso con l'ex Rispoli nel finale), con lo spagnolo decisivo nel 3-2 che proietta i metapontini verso la salvezza. Di Joao Alonso e Contini le reti del doppio recupero materano, il gol che chiude il match sul filo di lana

Una sconfitta rocambolesca e incredibile quella subita dalla Futura Matera questo pomeriggio al PalaErcole di Policoro da parte dell’Orsa Avis Borussia, che ha conquistato così tre punti di vitale importanza in chiave salvezza. Da sottolineare comunque la pronta reazione da parte dei montoni alla figuraccia di sette giorni fa in casa del Traforo ma che non ha prodotto alcun punto poiché l’Orsa è andata in goal a meno di due secondi dalla sirena e tra l’altro in inferiorità numerica, sfruttando una palla persa dagli avversari.

LA CRONACA - Mister Pasquale Lamacchia propone nel quintetto iniziale Capozzi tra i pali, Stigliano, Contini, Joao Alonso e il rientrante Fabiano; risponde dall’altra parte il duo Rispoli-Siviglia con il portiere Bertoli, lo stesso Rispoli, Patrick Dipinto, Davì e Giordano. La prima occasione è dei padroni di casa con Dipinto che scalda le mani a Capozzi. Risponde la Futura con Fabiano in acrobazia ma il numero 22 materano non inquadra lo specchio della porta.

L’equilibrio viene rotto intorno al 4’ minuto quando sugli sviluppi di un calcio di punizione, lo spagnolo Davì indovina l’angolo giusto e regala il vantaggio ai padroni di casa. I montoni replicano subito procurandosi diverse occasioni che però non vengono finalizzate grazie soprattutto alla bravura del portiere di casa Bertoli. Dall’altra parte anche Capozzi si mette in luce con interventi sicuri su Rispoli e compagni. La squadra di Lamacchia insiste però nella sua manovra e quando inizia l’ultimo giro di lancette pervengono al pareggio: è un’azione che nasce da un ottimo recupero in fase difensiva di capitan Contini, il quale avanza e lancia in profondità Fabiano che di prima serve un preciso assist rasoterra al centro, sul quale si avventa Joao Alonso che in scivolata spedisce la sfera alle spalle di Bertoli. Sembra profilarsi un pari all’intervallo, ma l’Orsa ci crede fino all’ultimo, raccogliendo il giusto premio a pochissimi secondi dalla sirena, quando Cesar Cosano, prima coglie un palo clamoroso, poi chiama Capozzi alla super parata, la sfera però resta tra i piedi del giocatore spagnolo che serve al centro per l’accorrente Davì che insacca ancora e manda la sua squadra avanti negli spogliatoi.

Nella ripresa mister Lamacchia conferma gli stessi uomini di inizio gara, mentre l’Orsa riparte con Bertoli tra i pali, Scharnovski, Dipinto, Davì e coach Fabio Siviglia. Partono decisi e aggressivi i montoni e i risultati arrivano immediatamente perché dopo appena venti secondi di gioco pareggiano grazie a una magia di capitan Contini che supera Bertoli con un pallonetto d’alta scuola. Sulle ali dell’entusiasmo Contini e compagni insistono nelle loro azioni d’attacco chiamando diverse volte Bertoli a superarsi. Tuttavia c’è tanto lavoro anche per Capozzi, bravo a deviare in angolo prima su Cesar Cosano e a seguire su Scharnovski.

Cresce anche la tensione in campo che tradisce Rispoli, il quale viene spedito anzitempo sotto la doccia per somma di ammonizioni, la seconda per un fallo evidente su Fabiano. La Futura non riesce però a far valere la superiorità numerica anche a causa della bravura di Bertoli e quando viene ristabilita la parità è di nuovo Capozzi a negare la gioia del goal a Scharnovski. A circa dieci secondi dalla fine succede di tutto poiché viene espulso anche l’altro tecnico-giocatore dell’Orsa Fabio Siviglia, quindi la Futura si ritrova ancora una volta con l’uomo in più e tutto lascia credere che si possa tentare il colpaccio. È invece l’Orsa ad andare in goal a meno di due secondi dalla sirena, in seguito a un errore in fase di possesso da parte di Fabiano che regala palla a Dipinto, il quale lancia subito in avanti Davì che mette nuovamente alle spalle di Capozzi malgrado il tentativo dell’estremo difensore.

Finisce 3-2 per i padroni di casa ai quali va dato il merito di averci sempre creduto anche in una situazione poco favorevole.

ORSA AVIS BORUSSIA – FUTURA MATERA 3-2
ORSA AVIS BORUSSIA: Bertoli, Scharnovski, Siviglia G., Rispoli, Zaccagnino, Giordano, Regina, Dipinto P., Davì, Siviglia F. Dipinto D., Cesar Cosano. Allenatori: Fabio Siviglia e Cesare Rispoli
FUTURA MATERA: Belluzzo, Capozzi, Contini, Mancini, Caione, Joao Alonso, Latorre, Stigliano, Gammariello, Perrucci, Di Pede, Fabiano. Allenatore: Pasquale Lamacchia
ARBITRI: D’Addato di Verona e Lacalamita di Bari. Cronometrista: Lapenta di Moliterno
MARCATORI: p.t. 3’53 Davì (Orsa Avis Borussia), 19’03 Joao Alonso (Futura Matera), 19’37 Davì (Orsa Avis Borussia); s.t. 0’20 Contini (Futura Matera), 19’59 Davì (Orsa Avis Borussia)
NOTE: ammoniti Rispoli e Scharnovski (Orsa Avis Borussia). Espulsi: Rispoli (Orsa Avis Borussia) per doppia ammonizione e Fabio Siviglia (Orsa Avis Borussia) per gioco falloso


altre notizie
15/07/2019
L'Or.Sa cambia location (e nome): sfide casalinghe sul [...]
04/04/2019
Or.Sa, traguardo in vista. Cosano carica: "Dobbiamo pensare [...]
18/03/2019
Or.Sa, Rispoli soddisfatto: "Ancora qualche sforzo ma siamo [...]
13/03/2019
Or.Sa, l'effetto Scharnovski: "Stiamo dando [...]
21/02/2019
Or.Sa, scatto vincente. Fabio Siviglia: "Quanto fatto [...]
15/02/2019
L'Or.Sa si ritrova a Paola, Siviglia: "Ci ha dato una [...]
05/02/2019
Juliano Scharnovski si riprende l'Or.Sa. Todaro: [...]
>> LEGGI TUTTE