SERIE B - 14/02/2020

Orsa al derby senza paura, Fabio Siviglia: "Lo dobbiamo e lo vogliamo vincere"

Arriva la Futura Matera: "Non è più una sorpresa, hanno riconfermato gran parte del gruppo che ha iniziato il campionato inserendo l'esperienza di Grandinetti. Sono molto amici e quindi sfideremo una compagine affiatata e unita"

L’Orsa Viggiano si prepara al suo ritorno in campo, in casa con il Futura Matera, dopo il riposo di sabato scorso. A presentare il match è uno dei veterani del team del Presidente Domenico Siviglia, Fabio Siviglia: ”Preferivamo non fermarci visto il nostro periodo di forma però questi giorni in più ci hanno permesso di recuperare Lo Giudice: purtroppo De Fina non ce la farà. Sabato giocheremo il derby con il Futura Matera: lo dobbiamo e lo vogliamo vincere e, perciò, ci stiamo preparando al meglio per mettergli pressioni. La nostra Juniores fu battuta 19-2 con i materani che continuavano anche ad esultare: non l’ho digerito e voglio riscattare quel pesante ko”.

IL FUTURA MATERA: ”Non è più una sorpresa: hanno riconfermato gran parte del gruppo che ha iniziato il campionato inserendo l’esperienza di Grandinetti. Sono molto amici e quindi sfideremo una compagine affiatata e unita. Occhio a Fabiano e a Joao Alonso che sono atleti che corrono per quaranta minuti. Tutto ciò grazie, anche, al tecnico Mascolo. Non mi aspettavo la loro sconfitta con il Limatola”.

LA GARA: ”Giocheranno in contropiede con scambi veloci per poi chiudere l’azione sul secondo palo. Con la difesa che il tecnico Rispoli ci sta inculcando potremmo fare risultato. Ci alleniamo bene e dovremo essere bravi a farli stancare”.

IL CAMPIONATO: ”Può accadere di tutto anche se il Taranto ha perso una partita importante. Lo ha fatto senza quattro titolari tra cui tre brasiliani altrimenti, penso, che al completo avrebbe battuto il Domitia. Per gli ionici diventa molto difficile vista anche la forza del Bernalda che ha un Boschiggia fenomenale. Noi, le riceveremo entrambe in casa. Vogliamo conquistare i play off e perché no provare a puntare al terzo posto. Restiamo con i piedi per terra: prima la matematica salvezza”.

MESSAGGIO: ”Ho deciso per il bene della squadra di non allenare più perché è un impegno che leva tanto tempo e quindi non è un hobby. Per me era difficile gestire tante cose e quindi con la società ho avuto la saggia scelta di richiamare due grandi esperti e conoscitori di questo sport come il tecnico Rispoli e il Team Manager Todaro. La mia è stata una scelta fatta per il bene della squadra”.

UFFICIO STAMPA ORSA VIGGIANO
ALESSIO PETRALLA


altre notizie
23/03/2020
Bussunda, dal Brasile un messaggio all'Or.Sa: "Sono [...]
14/03/2020
Che ne sarà della stagione? Siviglia: "Le società vanno [...]
04/03/2020
Orsa da applausi, Lo Giudice: "Un pizzico d'amaro in [...]
03/03/2020
Orsa Viggiano, colpaccio sfiorato. Rispoli: "Nulla da [...]
29/02/2020
Scherzetto riuscito a metà: Orsa vicina all'impresa, [...]
28/02/2020
Orsa, l'allievo vuol superare il maestro. Rispoli: [...]
27/02/2020
Orsa pronta a ripartire, Bussunda: "Salerno ci dà le [...]
>> LEGGI TUTTE