SERIE B - 17/08/2019

Piliero non sta nella pelle: “Un onore giocare per il Bernalda e questi tifosi”

Il giocatore di Accettura ha realizzato un sogno. “Da tempo desideravo giocare nel PalaCampagna, davanti a una delle più belle tifoserie del Sud. Ho sempre seguito questa squadra da avversario ma appena mi ha chiamato il presidente Plati ho accettato”

Cuore, grinta, carattere e tecnica per Donato Piliero, ventinovenne universale originario di Accettura. L’infaticabile calcettista vanta una lunga carriera con la maglie di squadre lucane come Orsa Aliano, Deportivo Salandra, Real Team Matera e Signor Prestito CMB. Un innesto importante per il tecnico Volpini con un‘atleta di esperienza in categoria.

Piliero si presenta così.

”Sono un universale abile sia in fase difensiva che offensiva. Le mie caratteristiche peculiari sono grinta, volontà, tanta corsa e una buona tecnica. Sono ambidestro e non sono propriamente un bomber però riesco a raggiungere la doppia cifra. Sono un calcettista tutto fare”.

Sulla società del Bernalda e sulla conoscenza dell’ambiente rossoblu, l’universale ha solo parole positive.

”Seguo il Bernalda dai tempi della C1 quando io giocavo nell’Orsa e a Salandra. Ha sempre suscitato interesse questa società soprattutto per il calore del pubblico. Giocare a Bernalda era sempre emozionante. Ho continuato a seguirla negli anni anche quando hanno disputato le Final Eight di Coppa Italia e la scorsa stagione nei playoff. Avevo ricevuto altre richieste da Orsa e Potenza ma appena ha chiamato Alfredo Plati ho accettato, consapevole di trovare una società seria. Da tempo desideravo giocare nel PalaCampagna con quei tifosi”.

Riguardo alla conoscenza dei suoi nuovi compagni di squadra...

”I miei compagni di squadra li conosco esclusivamente da avversari. Ci siamo incontrati varie volte sul campo da gioco. Credo siano tutti ragazzi in gamba e grandi professionisti. La squadra può puntare al vertice e magari andare avanti in coppa togliendoci qualche soddisfazione. Noi non siamo inferiori agli avversari anche se il girone è difficile”.

Il messaggio finale è dedicato ai suoi nuovi tifosi osservati in passato da avversario.

”Era un sogno giocare con questa tifoseria. Penso che al Sud Italia, dopo quella del Cisternino, sia la migliore. Ogni giocatore vorrebbe avere accanto dei tifosi che ti spingono in ogni partita soprattutto per atleti come me che hanno nella grinta e nel carattere le principali peculiarità”.

Enrico Losito


altre notizie
10/09/2019
Il Real Rogit riceve la visita del Bernalda: domani sera [...]
20/08/2019
Boschiggia si prende il Bernalda: "Andrò in campo con lo [...]
18/08/2019
Lucas Bocca si presenta al Bernalda: “Sono certo, [...]
09/08/2019
Le Anteprime qui diventano ufficialità: il Bernalda si [...]
08/08/2019
Sirene lucane per Boschiggia? Il portiere brasiliano [...]
07/08/2019
Bernalda, questo è un colpo da applausi: Lucas Boccia alla [...]
06/08/2019
Bernalda, c'è il primo nuovo innesto per la rosa di [...]
>> LEGGI TUTTE