SERIE A2 - 14/11/2019

L'Imolese ritrova vittoria e sorriso, Carobbi: "Crediamoci e continuiamo così"

Rossoblu in direzione Reggio Emilia con un Foglia in più ma senza Ortiz: "Sarà un derby e già questo dà una particolare connotazione alla gara. Sabato scorso noi abbiamo fatto un passo avanti importante, ma guai a pensare che tutto sia risolto"

Il successo contro il Pistoia riporta il sorriso in casa rossoblu, dopo un digiuno, fatto di tre pareggi ed una sconfitta, mal sopportato: ”La vittoria - afferma Alberto Carobbi - mancava da troppo tempo. Non mancavano né cuore, né prestazioni, ma quel pizzico di determinazione che fa la differenza. Sabato i ragazzi avevano deciso di portare a casa la partita e così è stato.”

L’Imolese travolge il Pistoia, chiudendo con un 5 a 1 perentorio: la reazione decisa di una squadra che vuole voltare pagina: ”Spero che sabato sia ricominciato il nostro campionato. Ai ragazzi, prima della partita, ho ripetuto solo di credere in loro stessi. I valori tecnici e individuali di questa squadra sono alti, ma dobbiamo essere più ’arrabbiati’ e smettere definitivamente di giocare coi tacchi a spillo. Chi l’anno scorso sapeva di essere uno dei migliori nella propria squadra ora deve mettere da parte la presunzione ed essere a piena disposizione della squadra e dei compagni: un gruppo è fatto di individualità che devono essere combinate, definendone i ruoli”.

I rossoblu, contro il Pistoia, non sbagliano nulla, pur essendo a formazione incompleta: un’eccezione che rischia di diventare una costante. ”A volte essere in ’emergenza’ aiuta, nel senso che costringe a stringere i denti e a dare il meglio di sè. Purtroppo la fortuna non ci sta aiutando a livello di infortuni e squalifiche, ma ciò che ultimamente è mancato è stato, in primis, la convinzione di voler vincere: contro squadre come il Villorba e il Carrè Chiuppano siamo stati in vantaggio, per poi essere raggiunti. Nell’ultima partita abbiamo sfruttato la difesa, che è il nostro punto di forza, e, finalmente, abbiamo avuto un’alta percentuale di realizzazione sotto la porta”.

Sabato l’Imolese farà visita all’Olimpia Regium, potendo schierare Foglia, ma non lo spagnolo Ortiz. ”Sarà un derby e già questo dà una particolare connotazione alla gara. I nostri avversari, neopromossi come noi, stanno disputando delle ’signore’ partite, a dispetto di quanto dice la classifica. Anzi, proprio perchè hanno così bisogno di punti, daranno tutto per ottenerli. Sabato scorso noi abbiamo fatto un passo avanti importante, ma guai a pensare che tutto sia risolto.” Imolese che, presa coscienza delle proprie capacità, dovrà restare coi piedi per terra: ”Contro il Pistoia - conclude mister Carobbi - siamo stati bravi: crediamoci e continuiamo così.”

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919


altre notizie
14/12/2019
L'Imolese rialza la testa: Liberti al cubo manda ko la [...]
14/12/2019
L'Imolese sforna talenti. Matera: "La bravura non [...]
13/12/2019
Imolese, Butturini: "Coi Saints ci è mancata la [...]
12/12/2019
Foglia: "Siamo tornati coi piedi per terra, torniamo anche [...]
11/12/2019
Imolese, Carobbi tuona: “Guardiamoci in faccia e capiamo [...]
07/12/2019
L’Imolese cade a Merate: giornata nera per gli emiliani [...]
06/12/2019
#futsalmercato Imolese: dopo Baroni anche Gabriel Bondariuk [...]
>> LEGGI TUTTE