SERIE B - 20/08/2019

Le verità di Tenderini: "Ho scelto il Nervesa perchè è ambizioso come me"

Il bomber della Fenice è stato uno dei pezzi pregiati del mercato estivo, ma alla fine da deciso di abbracciare la causa dell'Atletico. "Le mie aspettative si allineavano con quelle del club. Ho potuto conciliare sport e lavoro. E Regondi è una vera garanzia"

Il futuro, almeno prossimo, Alvise Tenderini lo scriverà con la maglia dell’Atletico Nervesa. Il suo passaggio nelle fila dell’ambizioso club trevigiano è stato considerato uno dei grandi colpi del mercato italiano dell’estate: da una parte le mire della compagine guidata da mister Gigi Regondi, che a quanto pare ha ben poca voglia di restare in Serie B e punta ad un ulteriore salto di qualità, progetto che ha trovato nel bomber della Fenice un interlocutore oltremodo stimolato.

”Ho scelto questa nuova avventura per vari motivi - ha spiegato Tenderini. - Alcuni è giusto che restano tra me e la società Fenice com’è giusto che sia in questi casi, altri si possono tranquillamente dire perché sono sotto gli occhi di tutti. Le ambizioni dell’Atletico Nervesa sono molto grandi e di conseguenza sono certamente in linea con le mie - conferma Alvise. - I dirigenti hanno trasmesso sin da subito grande stima nei miei confronti e fiducia massima, di questo li ringrazio e farò il possibile per ripagare i loro sforzi. Un altro motivo è stato un discorso lavorativo, visto che un campionato di A2 oggi sarebbe più dispendioso in termini di trasferte e tempo, in questo momento ho preferito restare in Serie B che permette di concentrarmi in entrambe le cose. Non nascondo che ha influenzato anche il buon rapporto creatosi tra me e il mister Regondi, nato anni fa dopo lo scudetto italiano conquistato con la Rappresentativa veneta, sono sicuro farà rendere la squadra al massimo. Sono felice di questa scelta”.

Tendini è rimasto colpito dall’interesse che ha suscitato la notizia che non sarebbe rimasto alla Fenice.

”Ci tenevo a ringraziare le società che si sono interessate a me in questo periodo, è motivo di orgoglio e mi rende felice sapere la stima che molte persone ripongono nei miei confronti. Grazie a tutti”.

- Lunedì 26 agosto è il giorno della ripresa dell’attività, il tuo primo giorno da giocatore biancazzurro. Cosa ti aspetti dal prossimo campionato?

”Vedendo i movimenti di mercato, mi aspetto una Serie B con un livello ancora più alto dello scorso anno. Non vedo nessuna squadra favorita, ma un gruppetto di cinque o sei formazioni che lotteranno per i piani alti della classifica. La società mi è sembrata da subito seria e disponibile, ha allestito una buonissima squadra e noi giocatori faremo del nostro meglio per cercare di raggiungere gli obiettivi prefissati. Sarà molto dura, certo, bisogna essere umili e uniti anche nei momenti di difficoltà che sicuramente ci saranno, ma sono convinto che, pensando partita dopo partita, tempo dopo tempo, questo Atletico Nervesa possa fare un grande campionato”.

 

Foto: Getty Images


altre notizie
14/10/2019
Atletico Nervesa, Parolin l'esigente: "Peccato per quei [...]
13/10/2019
Atletico Nervesa, manita al Belluno: senza storia la sfida [...]
11/10/2019
Nervesa, Tenderini: "Buon pareggio contro il Bubi, ora [...]
04/10/2019
Atletico Nervesa, Regondi: "Possiamo arrivare tra le prime [...]
03/10/2019
Bellomo carica il Nervesa: "Il Bubi vorrà i tre punti in [...]
25/09/2019
Regondi bacchetta l'Atletico Nervesa: "Giocato [...]
10/09/2019
Il Nervesa dà il calcio d'avvio alla nuova stagione: [...]
>> LEGGI TUTTE