SERIE B - 31/01/2020

Atletico Nervesa, obiettivo play-off. Brusaferri: “In casa, una marcia in più"

"Mi è stata data la possibilità di allenare una grande squadra, composta da giocatori forti e dai notevoli contenuti umani - dice l'allenatore. - Sto vivendo la cosa con grande passione cercando di dare il massimo e ringrazio la società per la fiducia"

 

Dopo un mese sulla panchina dell’Atletico Nervesa, Franco Brusaferri ha cambiato volto alla squadra. Tempo di analisi per l’allenatore, con la squadra che in campo ha fatto registrare la vittoria sulla capolista Bubi Merano, ed il pareggio nell’ultimo turno contro la Canottieri Belluno. 

”Mi è stata data la possibilità di allenare una grande squadra – esordisce Brusaferri - composta da giocatori forti e dai notevoli contenuti umani. Sto vivendo la cosa con grande passione cercando di dare il massimo e per questo ringrazio il presidente Enrico Furlan e il direttore sportivo Matteo Parolin per la fiducia. Penso di essermi messo a disposizione e di aver capito quelle poche cose che andavano corrette. Al resto ci stanno pensando i giocatori. Per ottenere buoni risultati bisogna allenarsi con serietà ma divertendosi, proprio come stiamo facendo. Inoltre dal mio arrivo abbiamo esercitato in campo un maggior possesso palla, viste le qualità tecniche della squadra, manifestando un diverso atteggiamento tattico”.

Testa adesso al Cornedo. Sicuramente sarà un avversario diverso, anche se per Brusaferri nel girone di ritorno non si può dire quale gara sia la più difficile.
”Tutte le squadre, mediamente, sono cambiate inserendo nuovi giocatori rispetto al girone d’andata, come la stessa Canottieri. Ma soprattutto ogni partita nasconde delle insidie e va giocata al massimo delle proprie capacità. In settimana abbiamo lavorato per poter avere un un atteggiamento come quello tenuto contro il Merano, che dovrà essere lo stesso per le restanti nove partite”.

Il fattore campo potrà essere importante.
”Giocare in casa ci dà sicuramente qualcosa in più grazie al nostro pubblico. Ma sappiamo tutti che dobbiamo dare il massimo per centrare i playoff, che sono il nostro obiettivo minimo”.

Sabato mancherà ancora Youness Goudadi, alle prese con un infortunio.


altre notizie
17/03/2020
Che ne sarà della stagione? Furlan: "Se ci sono i numeri [...]
08/03/2020
Parolin, si a metà: "Sarà una sosta molto lunga e [...]
04/03/2020
#SerieBFutsal, recupero #Day18: vittoria e sorpasso, [...]
04/03/2020
Il Nervesa torna in campo, oggi c'è l'Atesina: "Il [...]
26/02/2020
Il Nervesa vede la vetta, Tenderini: "Difficile ma [...]
21/02/2020
Atletico Nervesa, la scossa è arrivata. Parolin: "Serie [...]
17/02/2020
Atletico Nervesa, giochi riaperti. Brusaferri: "Da adesso [...]
>> LEGGI TUTTE