SERIE B - 07/10/2019

Giorik Sedico, pomeriggio da dimenticare: arriva il ko contro l'Arzignano Team

La formazione bellunese rimedia una sconfitta nella prima giornata e davanti al proprio pubblico, offrendo una prestazione sottotono rispetto agli standard. Per la gara, mister De Francesch, ha dovuto fare a meno di capitan Storti e dei pivot Gjata e Zardo.

Brutto Sedico. E così l’Arzignano Team, squadra neopromossa ma di tanta qualità, vince senza neppure faticare troppo per 3-1 al PalaRicolt. Profonda delusione sugli spalti, dove tra l’altro erano accorsi in parecchi al debutto in campionato della Giorik. Poche idee, ritmo basso, nessuna inventiva dai migliori e soprattutto zero grinta. Potenzialmente i vicentini sono una compagine con ambizioni d’alta classifica al pari del Sedico che però deve cambiare subito ritmo. Evidentemente l’allarme suonato dopo la prestazione sottotono contro la Canottieri era da ascoltare meglio. Diventa così parecchio delicata la partita di sabato a Laives contro l’Atesina (sconfitta sonoramente a Prata di Pordenone), quando rientrerà capitan Leonardo Storti.

De Francesch deve rinunciare a lui, Gjata e Zardo, con queste ultime due assenze a creare problemi nel pacchetto dei pivot. L’Arzignano Team ha qualche nome di spicco nel roster e soprattutto è guidato in campo ed in panchina dal quarantunenne Pablo Ranieri: farà un figurone uno degli storici giocatori del futsal italiano.

Doppietta di Tres in breve, su generali dormite individuali e collettive. Un segnale chiaro di come andrà il pomeriggio nel suo complesso. Non c’è un lampo, Dos Santos è in giornata no, Gastaldello fatica, Bottega sbaglia l’impossibile facendo mugugnare i tifosi. Provano a combinare qualcosa Vitinho e Rossetto.

All’intervallo De Francesch fa l’inevitabile strigliata. La reazione della squadra? Nulla. Riesce ad accorciare Igor Pitondo, bravo nel dialogare assieme a Vitinho. Eppure nell’aria la sensazione è sempre una: il Sedico non sembra in grado di andare a riprendersi il risultato. E infatti l’Arzignano triplica poco dopo.

Inefficace il portiere di movimento biancoazzurro, quando ormai c’è già una sorta di rassegnazione. Nel calcio a 5 basterebbe un episodio per poter cambiare tutto. Non è questo il pomeriggio, in ogni caso. L’Arzignano controlla senza faticare e fa suoi i tre punti. Forse anche più facilmente di quello che avrebbe pensato. No Sedico, così non va. Sabato a Laives è già un altro esame di maturità. È presto, ma non si può fallire ancora.

Fonte: CorrieredelleAlpi.gelocal.it


altre notizie
13/07/2020
#futsalmercato, per Mazzocco l'avventura continua a [...]
13/07/2020
#futsalmercato, un pilone portante nella nuova Giorik: [...]
12/07/2020
#futsalmercato, Storti inaugura il ciclo dei rinnovi: il [...]
06/07/2020
#futsalmercato, l'articolo in Anteprima è un assist [...]
02/07/2020
#futsalmercato, due Anteprime fanno sempre [...]
25/06/2020
#futsalmercato, grandi manovre al Sedico: chi resta e chi [...]
16/06/2020
#futsalmercato, iniziano le manovre a Sedico: Pitondo in [...]
>> LEGGI TUTTE