SERIE A2 - 13/01/2020

Cataforio, Praticò: "Ottimo primo tempo, meritavamo di più. Il black-out poi..."

L'allenatore così dopo lo stop col Regalbuto: "I ragazzi hanno interpretato la partita nel modo giusto tra le due fasi. Siamo rientrati nello spogliatoio dicendo di continuare a giocare come stavamo facendo, ma abbiamo staccato la spina pagando errori individuali"

Il girone di ritorno non si apre nel migliore dei modi per il Cataforio, sconfitto 6-2 in casa dal Regalbuto. Terzo stop interno stagionale per la formazione di mister Praticò che recrimina dopo un gran primo tempo nel quale le parate di Beltran, due traverse e un palo, hanno fermato i reggini dalla possibilità di andare al riposo in vantaggio.

A fine gara il tecnico Pasquale Praticò ha così commentato.
”Riprendere non è mai facile dopo una lunga sosta, abbiamo attraversato un periodo particolare da questo punto di vista. Gli stranieri sono tornati solo quattro giorni fa e ci siamo allenati in pochi, ma questo naturalmente non vuole essere una scusante. La riprova è nel gran primo tempo disputato, specie in termini di agonismo ed intensità oltre le due traverse e un palo colpiti. I ragazzi hanno interpretato la partita nel modo giusto tra le due fasi, raccogliendo poco rispetto a quanto creato. Siamo rientrati nello spogliatoio dicendo di proseguire, di continuare a giocare bene come stavamo facendo, ma poi abbiamo staccato la spina per due minuti e sono amareggiato dagli errori individuali che abbiamo commesso e che ci sono costati tre gol, fino al 4-1, che di fatto ci porta fuori dalla partita”.

In questo contesto i cartellini non hanno aiutato...
”Esatto, a questo aggiungiamo l’ammonizione di Durante nel primo tempo che lo porta a giocare la gara contratto, poi l’espulsione di Giriolo nel secondo tempo e poi giustamente anche di Martino, senza dimenticare anche i gialli a Scheleski e Cilione. Non avevamo più rotazioni e non lo dico per trovare alibi, perché la vittoria del Regalbuto è meritatissima. Quello che posso dire ai miei ragazzi è che sono contento a metà ma non mi scoraggio. Andremo avanti per i nostri obiettivi e per la nostra strada, alleno un grande gruppo, lo spogliatoio è fortissimo. Supereremo anche questa”.

Difficoltà di un campionato che erano state già messe in preventivo dal tecnico.
”Il nostro unico obiettivo è raggiungere, il prima possibile, la salvezza diretta senza passare dai play-out. Sapevamo che il campionato sarebbe stato difficile, stiamo disputando una Serie A2, e per tanti componenti del mio roster si tratta della prima volta. Sono contentissimo della squadra, abbiamo 21 punti e teniamo sempre d’occhio la quartultima e la quintultima cercando ogni settimana di ottenere i punti giusti per raggiungere una salvezza che, a mio avviso, arriverà senza passare dai play-out esattamente come è nelle nostre intenzioni e potenzialità”.

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –

 


altre notizie
24/01/2020
Cataforio, le certezze del capitano. Cilione: "Non siamo [...]
22/01/2020
Il Cataforio si affida ad Atkinson: "Nelle difficoltà [...]
18/01/2020
Il Cataforio fa tappa a Sammichele. Praticò: "Gara [...]
17/01/2020
Scheleski sprona il Cataforio: "Sfida dura a Sammichele ma [...]
11/01/2020
Cataforio, secondo tempo da dimenticare: al Botteghelle fa [...]
09/01/2020
Durante giura fedeltà al Cataforio: "Spero di chiudere qui [...]
08/01/2020
Cataforio, Caminero in rampa di lancio: "Volevo fortemente [...]
>> LEGGI TUTTE