SERIE C1 - 29/11/2019

Il Giorgione fa rotta su Schio. Marani conta sulla continuità nelle prestazioni

Archiviato il clamoroso 9-1 inflitto al Valli, i castellani si preparano a scendere sul campo dei vicentini con diversi problemi di formazione: out Scarpato, in dubbio Dudù, Romanato e Cerantola. Il tecnico: "Chiunque giochi riesce a tenere alto lo standard di rendimento"

Il 9-1 con il Valli ha fatto un po’ la storia di questo primo terzo del campionato veneto di Serie C1. Chi se lo sarebbe mai immaginato?

”Verissimo - ribatte Robson Marani, tecnico del Giorgione. - Il risultato della scorsa partita non se lo aspettava nessuno. Il gruppo certamente ha affrontato la gara per come si deve e dal punto di vista caratteriale siamo venuti fuori. Abbiamo giocato ad altissimi livelli ed i gol sono arrivati in modo naturale, il risultato si è ampliato in seguito. Loro dopo il quarto gol si sono persi e noi abbiamo dilagato”.

L’aspetto positivo, però, non è solo legato al risultato del campo, di per se clamoroso.

”È importante che stiamo mantenendo queste prestazioni con un gruppo giovane. Quando manca un giocatore c’è subito un altro pronto a prenderne il posto senza alterare lo standard delle prestazioni. Stiamo giocando con continuità e i risultati ne sono la conseguenza”.

Giorgione che viaggia alla volta di Schio con Marani un po’ dubbioso. Perché?

”Abbiamo delle difficoltà. Scarpato non è stato convocato, Dudu e Alex Romanato soffrono di un fastidioso mal di gola, Cerantola ha la febbre. Ci attende una partita non certo semplice: non possiamo lasciare punti per strada”.


altre notizie
29/06/2020
Veneto, la situazione: il Giorgione verso la Serie B, la [...]
20/03/2020
Che ne sarà della stagione? Marani: "Non vedo a breve la [...]
18/02/2020
Brunelli ne fa cinque ed il Giorgione vola! Il Palaextra [...]
18/02/2020
Il Giorgione vuol rispettare i pronostici, Marani: [...]
13/02/2020
Giorgione, niente panico. Dudù Vecchiato: "Da adesso tutto [...]
06/02/2020
Giorgione, Marani avvisa i suoi: "Padova in un buon [...]
30/01/2020
Giorgione, Cerantola: "La strada è quella giusta, [...]
>> LEGGI TUTTE