SERIE B - 15/05/2019

Cottilli, applausi... a metà all'ASKL: "Salvezza centrata, ma la disciplina..."

Il presidente tira le somme di fine stagione. "Restare in B era l'obiettivo fissato ed è stato rispettato, ma abbiamo preso troppe squalifiche: lì bisogna migliorare. Il cruccio? I tanti infortuni, mai avuto la squadra al completo. Però la gente ci ha seguito: sono soddisfatto"

I conti di fine stagione. Li fa Massimo Cottilli, che si sofferma ad analizzare il percorso di un Futsal ASKL che avrebbe potuto fare qualcosa di più invece dii mettersi al riparo quasi sotto lo striscione d’arrivo.

”Per quanto riguarda la salvezza sono molto soddisfatto del traguardo, pur se raggiunto con sofferenza. Era comunque il nostro obiettivo ed è stato ottenuto con una giornata di anticipo. Colgo l’occasione per ringraziare tutti per l’impegno profuso”.

Fin qui le note liete, riconducibili praticamente alla conferma della categoria. Ma voltando la pagina, il presidente del Futsal ASKL ha ben poca violai di sorridere.

”Di rimpianti ne ho molti. Soprattutto per i tanti, troppi infortuni. Non abbiamo avuto mai la rosa al completo. L’addio diFelicetti per infortunio è stato importante, perché Simone è stato fondamentale anche come uomo fuori dal campo. Poi anche Angelini e Di Fabio praticamente non hanno quasi mai giocato. Di Girolamo è mancato diversi mesi, e se vado ad analizzare meglio, tutti hanno avuto qualche problema”.

Il nocciolo, insomma, è tutto lì.

”A dicembre eravamo a un punto dai playoff - fa notare Cottilli - sono certo che senza questi infortuni la salvezza sarebbe potuta arrivare prima”.

Ma c’è anche l’aspetto disciplinare che fa storcere il naso al numero uno ascolano.

”Troppe squalifiche, su questo ritengo che dovremo lavorare molto. Per la prossima stagione bisognerà migliorare tutti gli aspetti che sono andati meno bene, e il nostro obiettivo sarà quello di cercare di crescere, un poco, ma come abbiamo fatto ogni anno, cercando di alzare l’asticella”.

Resta comunque la soddisfazione di aver rivisto il futsal che conta tornare a fare capolino da queste parti. E gli sportivi hanno apprezzato.

”Erano tanti anni che Ascoli non aveva una squadra nel futsal nazionale. La partecipazione è stata più che buona. A Corinaldo, nion era mai accaduto, abbiamo avuto un discreto seguito anche in trasferta. Ma è certo che il nostro obiettivo è quello di far appassionare ancora più persone a questo sport bellissimo. Non solo tifosi, ma soprattutto i bambini e i ragazzi di questo territorio, che sono realmente il futuro”.


altre notizie
04/09/2019
La serie A in scena ad Ascoli: sabato c'è il "Memorial [...]
29/08/2019
L'Askl attende Sapinho: ieri è iniziata ufficialmente [...]
25/08/2019
Coppia di giovani per l'ASKL: i rinforzi arrivano con [...]
15/08/2019
Nuovo tassello di Ferragosto per il Futsal ASKL: Lorenzo [...]
05/08/2019
Dall'Anteprima il passo per l'ufficialità è [...]
05/08/2019
Un talento argentino sulla strada che porta ad Ascoli: [...]
05/08/2019
Nuovo acquisto per l'Askl: alla corte di Sapinho arriva [...]
>> LEGGI TUTTE