SERIE B - 21/11/2019

L'ASKL ed Heredia cercano conferme: "Gubbio? Attenti, dall'inizio alla fine"

L'argentino, decisivo sul campo del Cagli, è vicino al pieno recupero: "Sono stato un mese fermo, ringrazio chi mi ha motivato e la società. Qui mi sento a mio agio e penso che questo sia solo l'inizio, continuerò ad allenarmi duramente per dare sempre il meglio"

Prosegue senza interruzioni il cammino dell’ASKL: sabato il successo in trasferta sul Cagli che ha permesso alla banda di Sapinho di blindare la seconda posizione in classifica.

Tra i protagonisti di questo convincente inizio c’è Santiago Heredia, autore del 3-2 in casa dei giallorossi e vicino al pieno recupero. ”Sono stato un mese fermo per un infortunio che è stato molto difficile per me. Ringrazio la mia famiglia e le persone che dall’Argentina mi hanno motivato, senza dimenticare la società per l’attenzione mostrata nei miei confronti. Mi sento a mio agio e penso che questo sia solo l’inizio, continuerò ad allenarmi duramente per poter dare sempre il mio meglio alla società e alla squadra. Sapevamo che sarebbe stata dura dal primo minuto – prosegue -. Una partita bloccata e disputata con molto agonismo a causa delle misure del loro campo. Hanno giocato con il pubblico a favore, che ha avuto un grande peso sulla loro prestazione. Nel primo tempo siamo passati due volte in vantaggio, ma ci hanno subito ripreso in entrambe le circostanze, e il 2-2 è rimasto bloccato fino a pochi minuti dalla fine. Nel secondo tempo penso sia stato fondamentale aver gestito bene l’espulsione di Di Girolamo e non aver preso gol. Poi per fortuna abbiamo avuto un rigore per tornare in vantaggio e abbiamo sfruttato altre occasioni, mentre loro avanzavano col portiere di movimento”.

Contro la Vis Gubbio per prolungare la striscia. ”Sarà una bella gara, da giocare e vedere. I piccoli dettagli in queste partite fanno la differenza—sottolinea Heredia – e sapendo che loro sono una squadra forte in attacco e che di solito giocano molto con il portiere di movimento, dovremo essere attenti dall’inizio alla fine. Hanno giocatori esperti come Wagner, che muove bene la palla, e come Cresto, che in attacco può essere letale. A noi mancherà, come detto Di Girolamo, perché squalificato, ma cercheremo fino all’ultimo di recuperare il capitano Sestili, che già a Cagli era assente”.


altre notizie
16/03/2020
Che ne sarà della stagione? Cottilli: "Soluzioni? Ci sono [...]
13/03/2020
L'ASKL saluta Santi Heredia: "Torno in Argentina, ma è [...]
27/02/2020
L'Askl vuole prendersi i play-off, Iaconi: "Col Cagli [...]
19/02/2020
Askl, Sestili punta sulla difesa: "Mattagnanese? Serve [...]
14/02/2020
Askl, Sapinho non si fida della Lastrigiana: "Gara ostica, [...]
13/02/2020
Askl, giù la maschera. Di Fabio: "Ottenuta la salvezza, [...]
30/01/2020
L'Askl pensa al colpaccio, Galanti: "Col Prato sarà [...]
>> LEGGI TUTTE