SERIE C1 - 08/11/2018

Il Montecchio torna in pista: l'obiettivo puntato è la Final Eight di Coppa

Dopo la settimana di break si riparte dalla trasferta di San Martino di Lupari con la Tiemme. Fumarola: "Spero che quel parquet sul quale sono passati tanti campioni trasmetta forti emozioni. Difenderemo la nostra maglia con tutto l'orgoglio possibile"

Torna il campionato di Serie C1 e riprendono gli impegni ufficiali per il Montecchio, atteso domani sera a San Martino di Lupari dalla Tiemme Grangiorgione. Situazione di classifica che impone un significativo cambio di marcia alla squadra di Jody Fumarola, deciso a uscire dal palasport di San Martino di Lupari con i tre punti in tasca. Una convinzione ribadita anche a Radio Vicenza nel consueto appuntamento con il futsal regionale del giovedì.
”La Tiemme Grangiorgione è una squadra ostica - commenta l’allenatore del Montecchio. - Ricordiamo il successo ottenuto in casa loro lo scorso anno, ma anche lo schiaffone che ci venne dato da noi al ritorno. Andiamo a giocare in un palazzetto dove si respira la storia del futsal, mi piacerebbe trasmettere ai miei ragazzi le emozioni che la possibilità di calcare quel parquet mi da solo pensando ai campioni che sono passati per quell’impianto. Le intenzioni sono quelle di ripetere la prestazione offerta con il Rossano, sicuramente la migliore di quest’anno”.
Si riparte con una classifica da raddrizzare e con un obiettivo da raggiungere nel medio periodo.
”E’ una classifica corta. A Team e Calcio Padova sulla carta possono staccarsi rispetto alle altre, il Verona sta nel mezzo della bagarre quasi a fare da ponte, il resto dei piazzamenti si gioca giornata per giornata. Il compito - ribadisce Fumarola - è quello di dare continuità a quanto fatto nel corso del tempo e purtroppo le prestazioni di questo primo scorcio di campionato non ci premiano. Il primo obiettivo che ci attende è la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, c’è la voglia e la possibilità di riuscire a tagliarlo. Vogliamo fare qualcosa di importante, anche se dovevamo comportarci meglio in questo primo tratto di campionato rispetto a quanto facemmo l’anno scorso, quando ci qualificammo con il secondo posto anche se poi a Padova non andò come avremmo sperato. Siamo un po’ attardati, complice un campionato sicuramente più livellato rispetto a quello scorso. Non sarà facile raggiungere l’obiettivo ma posso assicurare che faremo di tutto per dare lustro alla società: quello scudetto che abbiamo sulla maglia lo difenderemo con tutto l’orgoglio possibile, per trasformare le parole in fatti concreti”.


altre notizie
17/11/2018
La "pareggite" ha lasciato il segno: il Montecchio ha [...]
16/11/2018
Montecchio, col Nervesa per cambiare rotta: "Lavoriamo per [...]
14/11/2018
Montecchio, un pareggio che sta stretto: il Grangiorgione [...]
08/11/2018
Al Montecchio non basta il carattere: il Sanvemille punge e [...]
30/10/2018
Il Montecchio non sa più vincere: termina in parità il [...]
25/10/2018
Montecchio, arriva il Rossano. Mattia De Generi: "Vogliamo [...]
22/10/2018
Femminile, una vittoria double-face per il Montecchio [...]
>> LEGGI TUTTE