SERIE B - 24/05/2019

Massa adirato: "Il Real San Giuseppe deve giocare per i tifosi sangiuseppesi"

Il patron del club vesuviano attacca l'amministrazione comunale per non aver concesso l'ok per un nuovo impianto dove disputare le gare casalinghe. "Avremmo rimesso a posto il palasport cittadino a spese nostre: ma anche lì ci è stato risposto di no!"

Non le manda a dire Antonio Massa, patron del Real San Giuseppe. L’amministrazione del comune vesuviano, infatti, non avrebbe dato il proprio benestare per la realizzazione dell’impianto destinato ad ospitare le partite della formazione gialloblù. Una decisione che ha mandato di traverso le lune a Massa.

”Una promessa elettorale non mantenuta - spiega il presidente del Real. - E’ sempre facile parlare in campagna elettorale, fare proclami come quelli del nuovo campo sportivo e del nuovo palazzetto dello sport: puntualmente poi non se ne fa più nulla. E chi ci rimette siamo noi società che siamo costrette ad emigrare in comuni limitrofi. E’ vero, stiamo parlando di Terzigno che sta a un passo da noi, ma noi siamo sempre di San Giuseppe Vesuviano”.

Insomma, Massa ha un diavolo per capello. Vuole riportare il suo Real a San Giuseppe, restituirlo ai sangiuseppesi, vuole creare qualcosa di duraturo nel tempo: invece il problema dell’impianto appare insormontabile.

”Ma la cosa che fa arrabbiare maggiormente - ci spiega mentre ci fa salire in macchina - è che qui a San Giuseppe Vesuviano un impianto c’è, ma versa in pessime condizioni”.

Infatti, passandoci davanti ci rendiamo conto dello stato di abbandono in cui la struttura è decaduta. Davvero uno schiaffo in pieno viso a chi, come Antonio Massa, di famiglia (il padre è stato presidente della Sangiuseppese ai tempi delle due stagioni nella C/1 del calcio) lo sport lo ha nel sangue:

”Abbiamo chiesto di poterlo ripristinare noi - dice sdegnato - e prenderlo poi in gestione ventennale. Abbiamo cercato in ogni maniera di scuotere gli amministratori su questa volontà: eravamo pronti a investire una somma consistente per la ristrutturazione e l’ammodernamento, ma non c’è stato nulla da fare, la risposta è stata totalmente negativa”.

E così, il Real San Giuseppe, che ha portato il comune vesuviano alla celebrità sportiva vincendo la Coppa Italia di Serie B, anche l’anno prossimo sarà costretto ad andare altrove, per giocare. Con ogni probabilità in Serie A2 visto che Massa chiederà l’ammissione per meriti sportivi alla seconda divisione nazionale. In attesa che qualcosa (chissà) si muova...


altre notizie
16/10/2019
Nel bene o nel male è sempre Chima-show! La Feldi Eboli [...]
15/10/2019
Real all'esame Feldi, Follador: "Gara bellissima che [...]
13/10/2019
Real San Giuseppe, il tris è servito! Successo di misura, [...]
12/10/2019
Real San Giuseppe, Japa Duarte: "Avanti così, la strada è [...]
09/10/2019
Real S. Giuseppe, Chimanguinho: "Abbiamo dimostrato di [...]
03/10/2019
Unico obiettivo per Chimanguinho: "Real San Giuseppe, [...]
27/09/2019
Real San Giuseppe al debutto, Centonze: "Il cammino non [...]
>> LEGGI TUTTE