SERIE A - 12/09/2020

Il Real San Giuseppe sull'altalena: storia di un'estate di colpi (e delusioni)

Dal lockdown a oggi: il club vesuviano è stato indiscutibilmente il grande protagonista delle cronache del nostro futsal. Il "botto" Elisandro, il sogno-Alex, le grandi aspettative prima di un ridimensionamento che potrebbe essere il preambolo di una grande rinascita?

Un libro che non vede affatto l’ultima pagina quello che è stato scritto dal lockdown a oggi dal Real San Giuseppe. Una società protagonista nel certo e nell’incerto, con tanti aspetti positivi dalla sua parte ma anche tanti negativi che hanno lasciato il segno in questa estate che continua ad essere legata a doppio filo agli effetti del coronavirus. Una cosa è certa: se c’è una squadra che più di ogni altra è stata (ed è tuttora) sulla bocca di tutti quella è il Real.

L’ANTEFATTO - Tutto era cominciato una tranquilla domenica di inizio maggio, con il lockdown lasciato alle spalle e con i colpi Molitierno e Victor Mello già messi in canna da Antonio Massa, antipasto di quello che sarebbe diventato un #futsalmercato stellare: l’annuncio dell’ingaggio di Elisandro spopola sul web ed equivale ad un messaggio chiaro e inequivocabile, cioè che le grandi del nostro futsal nel nuovo campionato di Serie A, avrebbero dovuto fare i conti con il Real San Giuseppe. E il nuovo che avanza si concretizzava con il colpo Josiko piazzato di lì a poco, l’arrivo di De Luca, il ritorno di Montefalcone, le conferme dei big, da Lolo Suazo a Duarte, da Follador a Manfroi, da Pedrinho all’inossidabile capitan Botta, passando per Volonnino e Borrello.

Sembravano essere giorni felici, con Antonio Massa all’inseguimento del grande colpo, possibilmente di maggior effetto rispetto a Elisandro: la pista che conduceva ad Alex ha preso sempre più consistenza, pareva fatta e mancava solo l’annuncio. Un primo rinvio, un secondo, slitta tutto a inizio settembre, quando tutto si complica: le frizioni nella proprietà paiono risolte con la scesa in campo di Giuseppe Massa, il patron, ma qualcosa si era spezzato e gli equilibri cambiano.

LA DIASPORA - Botta se ne va, Manfroi saluta, Josiko tentenna. Ieri la giornata più difficile: Victor Mello, Lolo Suazo e lo stesso Josiko scrivono la parola fine sul capitolo Real San Giuseppe, con i due cognati spagnoli di fatto destinati a Olimpus e Meta Catania. Resta qualche incertezza sul futuro di Victor Mello, per molti in procinto di tornare in Veneto (al Petrarca) ma che radiomercato poi riconduce in terra campana. La rosa va infoltita: non si può giocare in Serie A con dieci giocatori contati, anche se nel frattempo emergono le ammissioni su Chimanguinho e lo stesso Elisandro, che da ottobre faranno coppia nell’attacco gialloblù.

SUL MERCATO - Si tenta l’ultima crociata per strappare il si ad Alex, che nel frattempo sta sfogliando la margherita con le offerte di Tyumen, Gazprom (signori, è uno dei main-sponsor della Champions di calcio a undici!) e Sporting Lisbona, e che potrebbe continuare a giocare in Spagna solamente con ElPozo per via di una clausola vincolante sulla rescissione contrattuale: non una novità come qualcun altro vuole far intendere, ma l’unica condizione possibile per restare a giocare in Spagna. Ma per il Diablo Ciezano ormai la strada si è fatta tutta in salita.

Milucci e Imparato potrebbero essere le pedine che nel frattempo andrebbero a rimpolpare il roster di Centonze, in attesa che venga fuori qualche occasione dal mercato di settembre prima di rimettere mani al portafoglio a dicembre. Come a dire... il Real San Giuseppe si sta riorganizzando, la musica cambierà...


altre notizie
19/10/2020
Milucci e una nuova grande chance: "Impossibile dire no al [...]
18/10/2020
#futsalmercato, il Real San Giuseppe non ha finito: [...]
18/10/2020
Real San Giuseppe, ecco Portuga. "Cercherò di essere [...]
17/10/2020
#futsalmercato ancora nel segno del Real San Giuseppe: [...]
12/10/2020
Real San Giuseppe, Elisandro è finalmente arrivato: "O [...]
10/10/2020
Real San Giuseppe, il contagio si allarga: trovati positivi [...]
06/10/2020
Real San Giuseppe, domani seconda amichevole: in arrivo [...]
>> LEGGI TUTTE