SERIE C1 - 02/06/2019

#RoadtoSerieB: ok Fucsia, Terracina, Ostuni e Free Time. Oggi tocca alla Bipan?

Ininfluente ko dei piemontesi (1-3) con la Jasnagora. I laziali pareggiano 5-5 a Cavezzo. L'Olympique si ripete a Maschito. Gli aquilani espugnano Palermo. Nel pomeriggio si chiude la corsa-promozione: spareggio a Palmanova, il Grottaccia a Venafro

Atletico Nervesa, Sporting Limatola, Fucsia Nizza, Real Terracina, Free Time L’Aquila e Olympique Ostuni: questi i nomi delle sei squadre che attraverso i playoff nazionali di Serie C1 hanno conquistato sul campo il diritto di partecipare nella prossima stagione al campionato di Serie B. A loro le dovute felicitazioni per il risultato raggiunto, ma gli applausi vanno anche a tutte le squadre che, arrivate alla fase conclusiva del torneo, sono state costrette a cedere il passo alle neopromosse.

Ma non è ancora finita. Questo pomeriggio si conosceranno i nomi delle ultime due formazioni che saliranno nel nazionale. Aprirà le danze per l’ultima domenica agonistica Real Venafro-Grottaccia, con i marchigiani che scenderanno in Molise forti del 9-2 dell’andata. In programma anche Bipan Palmanova-Vigor Fucecchio, un vero spareggio, con ambedue le rivali vittoriose con l’Ospedaletti ma con la differenza reti favorevole ai friulani, che conquisterebbero la promozione anche in caso di pareggio.

Ma vediamo un po’ più dettagliatamente cosa è accaduto ieri pomeriggio cominciando con la prima promozione arrivata in ordine di tempo, quella del Fucsia Nizza, sceso a Cagliari per affrontare la Jasnagora, già battuta in Piemonte con il punteggio di 7-1.

JASNA PER LA GLORIA - Partita che i sardi interpretavano subito all’attacco, ma Cannella sfiorava il gol centrando la traversa. Gol che arrivava al 15’ con Spanu che insaccava con un bel colpo di tacco, ma fino al riposo non accadeva altro. Al rientro dagli spogliatoi, colpo vincente ancora di Spanu per il 2-0. Dessì tentava il tutto per tutto con il quinto di movimento ma era Maschio a intercettare e insaccare la sfera dalla propria metà campo. Amelio neutralizzava un rigore a Spanu, che siglava la tripletta personale fissando il 3-1 della meritata vittoria isolana, anche se a festeggiare per la conquista della Serie B erano i ragazzi di Giola.

AL CAVEZZO NON BASTA L’ORGOGLIO - Doveva vincere con sette gol di scarto il Cavezzo per poter precedere Real Terracina e Chignolese nel girone D. Invece, dopo soli sette secondi una combinazione su calcio d’inizio portava al gol Del Duca, pochi minuti e Vagner raddoppiava. Subito portiere di movimento e Bigarelli accorcia le distanze, ma ancora Vagner riporta i laziali sul +2. Risponde però il Cavezzo: Montanari e Bellucci, in sessanta secondi riportano la parità che dura fino all’intervallo. Al rientro in campo Storchi firma il primo vantaggio emiliano, che resterà l’unico perché Frainetti e di nuovo Vagner ribaltano la situazione. Montanari segna la sua doppietta personale e fissa il 5-5, che regala primato e promozione al club di Salvatore Alovisi.

IMPRESA FREE TIME - Se era vero che alla squadra di Walter Di Domenico sarebbe bastato il pari in casa del Cus dopo la cinquina rifilata al Lamezia, battuto solo di un gol dai siciliani ma a domicilio, era altrettanto vero che non sarebbe stato compito facile per gli aquilani chiudere il conto. Compito, invece, rispettato con un blitz in casa palermitana, maturato nella seconda parte della ripresa. Nel primo tempo al vantaggio di Comito rispondeva nei secondi finali Cavalli; a dieci minuti dalla fine Bravoco portava avanti gli ospiti, Termine pareggiava su calcio di rigore per fallo di mano di Parente espulso nell’occasione; ma a tempo scaduto Piccirilli, con un rinvio dalla sua porta, segnava il gol della storica promozione aquilana.

OLYMPIQUE, UNA FORMALITA’ - Il 12-1 dell’andata lasciava pochissime chances al Maschito, che comunque se l’è giocata a viso aperto contro la squadra di Basile, avanti subito con Schiavone e Ferri; rispondeva Mastrodonato, poi pareggia Telesca e all’intervallo si va sul 2-2. Al 9’ del secondo tempo Lisi riporta avanti i pugliesi, il 4-2 è di Fiorentino, accorcia ancora Telesca, ma Salamida ripristina il +2. Nel finale Lorusso riapre il match che Calò chiude definitivamente sul 6-4 quali sulla sirena, per la festa dei brindisini, che tornano in Serie B a un solo anno di distanza.

 

I TABELLINI

JASNAGORA CAGLIARI-FUCSIA NIZZA 3-1 (pt 1-0, andata 1-7) PROMOSSA: FUCSIA NIZZA
JASNAGORA CAGLIARI: Valdes, Falconi, Deplano, Contini, Pusceddu, Spanu, Olla, Serra, Cherchi, Soro, Aretino, Cogotti. All.: Dessì
FUCSIA NIZZA: Amelio, Cotza, Cussotto, Galuppo, Passarino, Baseggio, Maschio, Modica, Amico, Ameglio, Cannella, Rivetti. All.: Giola
ARBITRI: Oggiano di Olbia e Manca di Sassari
MARCATORI: pt 15’ Spanu (J), 3’ st Spanu (J), 19’ Maschio (F), 30’ Spanu (J)
NOTE: ammoniti Spanu (J), Baseggio (F), Maschio (F). Espulso al 27 st Baseggio (F) per somma di ammonizioni. Al 29’ st Amelio (F) para un rigore a Spanu

 

CAVEZZO-REAL TERRACINA 5-5 (pt 3-3)
CAVEZZO: Baratti, Brex, Montanari, Storchi, Mariani, Bellucci, Louanda, Bigarelli, Venturi, Hammouda, Iori, Lotti. All.: Tirelli
REAL TERRACINA: Minchella, Del Duica, Olleia M., Olleia S., Tara, Pecchia, Parisella, Frainetti, Vagner Da Costa, Marigliani, Di Vezza, Di Fabbio. All.: Olleia M.
ARBITRI: Levis di Ravenna e Corsini di Taranto
MARCATORI: pt 0’07” Del Duca (RT), 5’ Vagner (RT), 8’ Bigarelli (C), 17' Vagner (RT), 18' Montanari (C), 19’ Bellucci (C), st 7' Storchi (C), 11’ Frainetti (RT), 13' Vagner (RT), 15' Montanari (C)
NOTE: ammonito Bellucci (C)


CLASSIFICA TRIANGOLARE D: REAL TERRACINA 4, Chignolese 3, Cavezzo 1. PROMOSSO: REAL TERRACINA

 

CUS PALERMO-FREE TIME L’AQUILA 2-3 (pt 1-1) PROMOSSO: FREE TIME L'AQUILA
CUS PALERMO: Fuxa, Combino, Marretta, Miranda, Termini, Bonanno, Lo Bianco, Comito, Cassata, Valletta, Ciaramitaro, Cirrincione. All.: La Bianca
FREE TIME L’AQUILA: Bravoco, Cabras, Cangiano, Cavalli, Compagnoni, Giannandrea, Masciocco, Parente, Piccirilli, Rossetti. All.: Di Domenico
ARBITRI: Fonti di Caltanissetta e Schillaci di Enna
MARCATORI: pt 7’ Comito (CUS), 30' Cavalli (FT), st 20' Bravoco (FT), 26' Termini (CUS), 32' Piccirilli (FT)
NOTE: ammonito Comito (CUS). Espulso Parente (FT)


CLASSIFICA TRIANGOLARE G: Free Time L’Aquila (dr 4) e Cus Palermo (dr 1) 3, Lamezia Soccer 0

 

MASCHITO-OLYMPIQUE OSTUNI 4-6 (pt 2-2, andata 1-12) PROMOSSO: OLYMPIQUE OSTUNI
MASCHITO: Telesca, Pace, Cuviello Antonio, Ricchiuti, Mastrodonato, Lorusso, Saponara, Cuviello Anthony. All.: Cuviello P.
OLYMPIQUE OSTUNI: Bussunda, Calò, Iaia, Lisi, Fiorentino, Ferri, Salamida, Di Giuseppe, Cianciaruso, Schiavone, Epifani. All.: Basile
ARBITRI: Lari di Potenza e Granata di Sala Consilina
MARCATORI: pt 3' Schiavone (O), 5' Ferri (O), 7' Mastrodonato (M), 26' Telesca (M), st 9’ Lisi (O), 15' Fiorentino (O), 16' Telesca (M), 19' Salamida (O), 26’ Lorusso (M), 30’ Calò (O)

 

TRIANGOLARE B
Bipan Palmanova-Vigor Fucecchio (domani, ore 15,45). Riposa: Ospedaletti
Arbitri: Angelo di Monfalcone e Kreso di Trieste
Classifica: Bipan Palmanova (dr 3) e Vigor Fucecchio (dr 1) 3, Ospedaletti 0

ABBINAMENTO F
Real Venafro-Grottaccia (domani ore 15, andata 2-9)
Arbitri: Squilletti di Campobasso e Costrino di Termoli

 

 

 


altre notizie
11/10/2019
Bipan, riscatto cercasi. Langella: "A Palmanova non sarà [...]
08/10/2019
Palmanova, Criscuolo mastica amaro: "Non abbiamo nessuno [...]
03/10/2019
Bipan Palmanova, l'ora dell'esordio si avvicina. [...]
28/09/2019
Bipan Palmanova, nuovo remake. Contin: "Pensiamo a mettere [...]
14/09/2019
La Bipan pronta per lo sbarco in Coppa della Divisione: [...]
10/09/2019
Bipan, otto reti nella "prima". Il remake con l'Udine [...]
27/07/2019
Una saracinesca a guarda dei pali della Bipan Palmanova: [...]
>> LEGGI TUTTE