SERIE B - 16/10/2019

Carbognano, Cristofari: "Inizio tra alti e bassi ma meritiamo questa categoria"

Il dirigente viterbese: "Cercheremo di lottare per vincere contro chiunque. Al tempo stesso però non dobbiamo mai abbandonare quell'umiltà che ci ha contraddistinto nelle ultime stagioni, perché in B ogni disattenzione è fatale"

La vittoria nella prima di campionato aveva dato morale al Carbognano, ma la sconfitta di sabato contro Pomezia rimette tutto in discussione.
”L inizio di campionato è per ora fatto di alti e bassi – sottolinea Marco Cristofari – e dobbiamo essere bravi a non esaltarci quando le cose vanno bene e soprattutto non buttarci giù quando le cose sembrano girare nel verso sbagliato. Queste due partite ci hanno fatto capire che meritiamo questa categoria e che quindi cercheremo di lottare per vincere contro chiunque. Al tempo stesso però non dobbiamo mai abbandonare quell’umiltà che ci ha contraddistinto nelle ultime stagioni, perché in B ogni disattenzione è fatale. Credo che l’aspetto da curare maggiormente dovrà essere la precisione sotto porta”.

Il dirigente viterbese, poi, si sofferma sulla gara di Pomezia. ”Un primo tempo molto rocambolesco, con azioni da goal nitide per noi e 3 reti su 3 tiri dalla distanza per loro. In una situazione del genere siamo stati bravi a non mollare e rientrare con merito in partita. Il secondo tempo è stato giocato sotto ritmo forse perché le squadre nel primo tempo avevano speso molto. A fine partita eravamo amareggiati, forse perché consapevoli che avremmo potuto fare risultato anche su un campo ostico come quello di Pomezia”.


altre notizie
19/11/2019
Riscatto Carbognano, Morandi: "Buon pari con la History, [...]
16/11/2019
Un buon punto per il Carbognano: il derby con la History [...]
14/11/2019
Carbognano, Cervigni è un fiume in piena: "Non possiamo [...]
07/11/2019
Carbognano, Nunzi: "Se lo Juvenia vorrà batterci dovrà [...]
05/11/2019
Il Carbognano impatta con la Jasna, Cervigni: "Il pareggio [...]
03/11/2019
Carbognano, è un buon punto: partita infinita sul campo [...]
01/11/2019
Carbognano, Gasbarri senza timore: "L'attacco della [...]
>> LEGGI TUTTE